Sukhoi Superjet 100

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sukhoi Superjet 100
(RU) Сухой Суперджет 100
Sukhoi Superjet 100 in volo sulla costa ligure
Sukhoi Superjet 100 in volo sulla costa ligure
Descrizione
Tipo Aereo di linea regionale
Equipaggio 2 piloti + gli assistenti di volo
Progettista Russia SCAC e
Italia Alenia Aermacchi;
Italia SJI (versioni speciali);
Italia Pininfarina (interni).
Costruttore Russia SCAC e
Italia Alenia Aermacchi
Data primo volo 19 maggio 2008[1][2]
Data entrata in servizio 2010
Utilizzatore principale Aeroflot
Altri utilizzatori Armavia
Esemplari 27 (Aprile 2013)
Costo unitario 35,4 milioni di US $ - versione base[3]
36,2 milioni di US $ - versione LR
Dimensioni e pesi
Lunghezza 23,87 m – SSJ 100-60
26,37 m – SSJ 100-75
29,87 m – SSJ 100-95
Apertura alare 27,80 m
Diametro fusoliera 3,19 m
Altezza 10,28 m
Superficie alare 77
Peso max al decollo 35 790 kg – SSJ 100-60
38 820 kg – SSJ 100-75
42 250 kg – SSJ 100-95
Passeggeri 68 – SSJ 100-75
98 – SSJ 100-95
Propulsione
Motore 2 PowerJet SaM146 1S17
2 PowerJet SaM146 1S18[4] Turbofan
Spinta 80 kN ciascuno
Prestazioni
Velocità di crociera 0,78 Mach
Corsa di decollo 1 280 m – SSJ 100-65
1 505 m – SSJ 100-75
1 530 m – SSJ 100-95
Autonomia 2 900 km - SaM146 1S17
4 578 km - SaM146 1S18
Tangenza 12 500 m
Note i dati si riferiscono alla versione standard non LR; costo d'unità 35,4 mln USD[5][6]

sito ufficiale Sukhoi.

voci di aerei civili presenti su Wikipedia
La cabina di pilotaggio di un Sukhoi Superjet 100.
Il prototipo del Sukhoi Superjet 100 nella fase di decollo.
La vista laterale dell'esemplare di Sukhoi Superjet 100 andato perso nell'incidente del 9 maggio 2012 in Indonesia.
La vista frontale del Sukhoi Superjet 100.
Il prototipo del SaM 146 del Sukhoi Superjet 100.
La vista frontale del Sam 146 montato sul Sukhoi Superjet 100.
Il primo esemplare di serie del Sukhoi Superjet 100 della Armavia all'aeroporto di Mosca-Šeremet'evo.
La classe economica del primo Sukhoi Superjet 100 della armena Armavia.
Il terzo esemplare di serie del Sukhoi Superjet 100 nella livrea dell'Aeroflot.

Il Sukhoi Superjet 100 è un aereo di linea regionale biturbina di nuova generazione da 75-100 posti sviluppato dall'azienda aeronautica italo-russa Sukhoi Civil Aircraft Company (SCAC), in collaborazione con l'italiana Alenia Aermacchi (che ne detiene parte del capitale societario), società del gruppo Finmeccanica, negli anni duemila. La joint venture SuperJet International (51% Alenia Aermacchi, 49% Sukhoi Holding) è responsabile delle attività di marketing, vendita, personalizzazione e consegna del velivolo in Europa, Nord e Sud America, Africa, Giappone e Oceania, nonché dell’addestramento dei piloti e dell’assistenza post vendita in tutto il mondo e della progettazione e sviluppo di alcune versioni speciali (Business jete Cargo). Gli interni sono progettati e curati dalla Pininfarina[7].

Storia del progetto[modifica | modifica sorgente]

In occasione del MAKS Airshow a Mosca, nell'agosto 2005, l'Agenzia federale russa per l'industria, Sukhoi Aviation Holding, gruppo Finmeccanica ed Alenia Aermacchi firmarono un memorandum di intesa sullo sviluppo della cooperazione nel programma RRJ, che vide la firma dell'accordo di partnership strategica a Mosca il 20 giugno 2006. Il programma RRJ contemplava la progettazione, lo sviluppo, la produzione, la commercializzazione ed il supporto di una famiglia di nuova generazione di jet regionale da 75-100 posti.[8]

Il 19 maggio 2008 il pilota russo Aleksandr Jabloncev (in russo: Александр Яблонцев) effettuò il primo volo del Sukhoi Superjet 100 sulla pista aziendale della KnAAPO a Komsomol'sk-na-Amure, in Russia.

Il 10 giugno 2009 il Sukhoi Superjet 100 atterrò all'aeroporto di Parigi-Le Bourget per la partecipazione al Salone di Le Bourget 2009.[9]

Il 25 luglio 2009 il terzo prototipo del Sukhoi Superjet 100 (SN 95004) effettuò il primo volo a Komsomolsk sull'Amur, decollando alle 19:44 e atterrando alle 21:05. L'aereo era pilotato dai russi Nicolai Pušenko (Николай Пушенко) e Sergej Korostiev (Сергей Коростиев).[10]

Il 5 agosto 2009 la compagnia di bandiera russa Aeroflot ha aperto le vendite dei primi biglietti sui voli di linea con il nuovo Sukhoi Superjet 100 sul sito ufficiale. Come primo volo di linea col Superjet, era stato annunciato il volo nazionale Mosca-Šeremet'evo-Čeljabinsk-Balandino del 28 dicembre 2009 che però fu effettuato da un altro aeromobile dati i ritardi nelle consegne del SSJ. Inoltre, i voli di linea con i nuovi aerei sono stati annunciati sulle rotte nazionali Mosca-SVO -Anapa, Mosca-SVO - Astrachan'.[11]

Il 4 febbraio 2010 il quinto aereo Sukhoi Superjet 100 ha effettuato il primo volo a Komsomolsk sull'Amur[12]. Inoltre, è stato comunicato che l'entrata in servizio del nuovo tipo dell'aereo, prevista per l'inizio del 2010, veniva spostata alla seconda parte del 2010 per i problemi di certificazione del turbofan francese-russo PowerJet SaM146, che deve essere montato di serie sull'aereo[13].

Il 24 febbraio 2010 il prototipo del Sukhoi Superjet 100 (SN 95004) ha effettuato il volo di certificazione nelle condizioni di estremo freddo sulla rotta Mosca - Novosibirsk - Jakutsk[14].

Il 27 maggio 2010 il motore PowerJet SaM146 ha terminato con successo tutti i collaudi previsti per il rilascio del certificato ЕАSA: 3500 ore di volo con un totale di 7000 ore di lavoro.[15]

Il 13 agosto 2010 il Comitato Interstatale dell'Aviazione (in russo: Межгосударственный Авиационный Комитет) ha messo in vendita il certificato di tipo no.315-АМД per il motore SaM 146, creato dalla PowerJet, partecipata della russa NPO Saturn (in russo: НПО «Сатурн»)[16] di Rybinsk e della francese Snecma, per gli aerei Sukhoi Superjet 100 (RRJ-95B).[17]

Il 20 agosto 2010 il primo Sukhoi Superjet 100 è atterrato all'aeroporto di Torino-Caselle. L'aereo è arrivato in Italia per effettuare alcuni test, sia a Caselle, sia all'aeroporto di Cuneo-Levaldigi.[18]

Il 24 agosto 2010 la russa NPO Saturn di Rybinsk ha effettuato la consegna del primo motore SaM 146 di serie per il primo Sukhoi Superjet 100 di serie in assemblaggio all'impianto della Sukhoi Civil Aircraft a Komsomol'sk-na-Amure. È stata annunciata la consegna, entro la fine del 2010, di altri 12 SaM 146 per i primi 6 esemplari di serie di Sukhoi Superjet 100.[19]

Il 4 ottobre 2010 la compagnia aerea russa UTair ha comunicato che, in seguito al concorso per la sostituzione della flotta degli aerei Tupolev Tu-134, l'aereo Sukhoi Superjet 100 è stato scelto come il velivolo che maggiormente può soddisfare i requisiti tecnici e l'efficienza economica, tra più di 15 modelli di aerei a corto-medio raggio, presentati alla compagnia, con capacità di 75-80 posti e di 100-105 posti.[20]

Il 12 ottobre 2010 il prototipo del Sukhoi Superjet 100 (RA-95004) ha effettuato con successo il programma di certificazione di rumorosità dell'EASA, secondo il capitolo 4 dell'ICAO. L'aereo ha effettuato in totale 13 voli sulla base dell'aeroporto di Cuneo-Levaldigi con la partecipazione dell'Alenia Aermacchi.[21]

Il 4 novembre 2010 il primo esemplare di serie del Sukhoi Superjet 100 (RA-95007), costruito per la compagnia aerea armena Armavia, è decollato dall'aeroporto di Komsomol'sk-na-Amure. Dopo 3 ore di volo, l'aereo pilotato dai russi Aleksandr Ivanov (in russo: Александр Иванов) e Aleksandr Kočetkov (in russo: Александр Кочетков) ha effettuato l'atterraggio all'aeroporto di partenza.[22]

Il 17 gennaio 2011 è stato annunciata la consegna del primo esemplare di serie alla compagnia aerea armena Armavia.[23] Tale consegna tuttavia è avvenuta solo quattro mesi dopo, il 19 aprile 2011, con una cerimonia effettuata all'aeroporto di Yerevan-Zvartnots in cui l'aereo, con registrazione EK 95015 ed intitolato a Jurij Gagarin, è stato in effetti preso in carico dalla compagnia.[24]

Il 28 gennaio 2011 il Registro degli aeromobili del Comitato Interstatale di Aviazione (in russo: Авиационный регистр Межгосударственного авиационного комитета) ha dichiarato di aver concesso la certificazione al velivolo a partire dal 3 febbraio 2011.[25]

Il 31 gennaio 2011 il secondo esemplare di serie del Sukhoi Superjet 100 (RA-95008), costruito per la compagnia aerea russa Aeroflot, è decollato dall'aeroporto di Komsomol'sk-na-Amure. Dopo 50 minuti di volo, l'aereo pilotato dai russi Leonid Čikunov (in russo: Леонид Чикунов) e Vadim Širokich (in russo: Вадим Широких) ha effettuato l'atterraggio all'aeroporto di partenza. L'aereo ha ricevuto il nome del famoso pilota russo, Eroe dell'Unione Sovietica, Michail Vodop'janov (in russo: Михаил Водопьянов).[26][27]

Il 3 febbraio 2011 - l'aereo Sukhoi Superjet 100 ha ricevuto il certificato di tipo da parte del Comitato Interstatale di Aviazione (in russo: Межгосударственный Авиационный Комитет), che conferma la rispondenza della costruzione del velivolo alle norme di aviazione civile in vigore e permette alle compagnie aeree operare il SSJ 100 per voli commerciali nei paesi della Comunità degli Stati Indipendenti. Inoltre, con la partecipazione dell'EASA, l'aereo ha effettuato il programma di certificazione secondo le norme FAR-25, JAR-25 del capitolo IV della ICAO per la rumorosità.[28]

Il 29 marzo 2011 la compagnia aerea russa Aeroflot ha aperto le vendite sui voli di linea Mosca-Šeremet'evo-Nižnij Novgorod con il Sukhoi Superjet 100 dal 15 maggio 2011.[29]

Il 21 aprile 2011 la compagnia armena Armavia ha completato il primo volo di linea del Sukhoi Superjet 100, avvenuto sulla tratta Yerevan-Mosca con 90 passeggeri a bordo.[30][31]

Il 1º maggio 2011 alle 13:30 (ora locale) il primo Sukhoi Superjet 100, proveniente dall'aeroporto di Yerevan-Zvartnots in Armenia, ha effettuato l'atterraggio all'aeroporto di Venezia-Tessera. A bordo dell'aereo, pilotato dall'armeno Aram Egojan insieme con due piloti-istruttori russi Leonid Čikunov e Sergej Korostiev, è arrivato a Venezia l'Ambasciatore italiano Bruno Scapini, inaugurando questo volo di linea che collegherà regolarmente i due paesi.[32]

Il 16 giugno 2011 viene effettuato il primo volo commerciale con la compagnia di bandiera russa Aeroflot, tra Mosca-SVO e San Pietroburgo-Pulkovo-LED.

Nel primo mese dall'entrata in servizio di trasporto passeggeri sulle rotte della Armavia, il primo SSJ 100 di serie ha effettuato 168 ore di volo, trasportando 2 885 passeggeri sulla distanza di 85 800 km, effettuando i voli di linea da Yerevan per gli aeroporti russi di Mosca-SVO, Mosca-DME, Mosca-VKO, per gli aeroporti ucraini di Odessa, Donec'k, Simferopoli, per gli aeroporti italiani di Venezia e Roma ed anche per Larnaca (Cipro), per Aleppo (Siria), per Tel Aviv (Israele), per Bejrut (Libano), per Lione (Francia).[33]

Il 7 dicembre 2011 è stato annunciato che l'Alenia Aermacchi ha elaborato il nuovo design interno degli aerei Sukhoi Superjet 100. Il nuovo design entrerà in produzione sugli aerei a partire dal 2012. Gli interni degli aerei saranno assemblati nello stabilimento di Sukhoi di Ul'janovsk e non più a Komsomol'sk-na-Amure, permettendo di aumentare le capacità di assemblaggio e la qualità degli interni, visto che lo stabilimento di Ul'janovk ha una lunga storia di produzione degli aerei civili per la russa Tupolev. Inoltre, grande novità, è previsto anche l'assemblaggio degli interni degli aerei Sukhoi Superjet 100 allo stabilimento di Alenia Aermacchi di Venezia, in Italia.[34]

Il 17 gennaio 2012 il propulsore PowerJet SaM146 1S18 Turbofan del Sukhoi Superjet 100 è stato certificato dall'EASA. Questo ulteriore sviluppo permette all'aereo di aumentare ulteriormente il raggio d'azione a 4 578 km con pieno carico di passeggeri a bordo.[35]

Il 3 febbraio 2012 il Sukhoi Superjet 100 (modello RRJ-95B) ha ricevuto il certificato di tipo A-176 dall'EASA secondo le regole CS-25 EASA.[36]

Il 22 novembre 2012 l'Ente dell'Aviazione Civile dell'Indonesia DGCA ha rilasciato il certificato del tipo per il Sukhoj Superjet 100 (RRJ-95B) permettendo l'inizio delle consegne di 12 aerei russi ordinati dalla compagnia aerea indonesiana Sky Aviation.[37]

Nel febbraio 2013 durante il Salone Aeronautico Aero India è stato firmato un accordo preliminare con le compagnie aeree Air India e Go Air che prevede la certificazione del SSJ 100 in India e un accordo per vendita di 50-70 aerei della Sukhoi in India.[38]

Il 12 febbraio 2013 il primo SSJ 100LR (95032) equipaggiato con i propulsori PowerJet SaM146 1S18 certificati nel 2012 si alzò nel volo. Il launch customer del tipo SSJ 100LR ha ordinato 10 aerei nel 2011 per 323 milioni USD[39].

Il 2 agosto 2013 il secondo SSJ 100 della messicana Interjet è arrivato all'aeroporto di Toluca-TLC dall'aeroporto di Venezia.[40]

Il 18 settembre 2013 prendono servizio in Messico i due velivoli "Sukhoi Superjet 100" venduti all'aerolinea Interjet. SuperJet International si è occupata inoltre dell'addestramento degli equipaggi e sarà responsabile dell'assistenza post-vendita alla flotta tramite un Customer Care Center sito a Venezia.[41]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il nome originale del progetto era RRJ (Russian Regional Jet); il 17 luglio 2006 è stato cambiato in SSJ100 (Sukhoi Superjet 100).

Sarà prodotto in 2 varianti: la versione -75 (da 70/80 posti) e la versione -95 (da 85/100 posti); all'inizio era stata pensata anche una versione -60, ma il progetto è stato cancellato.

Sono previste, oltre alle versioni standard, le versioni LR a lungo raggio, con un aumento dell'autonomia a 4500 km.

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Superjet 100-60
proposta abbandonata per una versione da 68 posti.
Sukhoi Superjet 100-75
versione da 78 posti.
Sukhoi Superjet 100-75LR
versione da 78 posti long range.
Sukhoi Superjet 100-95
versione da 98 posti.
Superjet 100-95LR
versione da 98 posti long range [la certificazione prevista nel 2013][42].
Superjet 100-110
proposta in fase di studio per una versione da 110 posti.
Superjet 100-Cargo
versione cargo con la capacità di 15 tonnellate
Superjet 100-Business
versione VIP dell'aereo Sukhoi Superjet 100
Superjet 100-130
proposta in fase di studio per una versione da 130 posti.[43]

Ordini e consegne[modifica | modifica sorgente]

Tabella riassuntiva di ordini e consegne:

Data Compagnia
aerea
Entrata
in servizio
Tipo Consegnati[44]
Superjet
100-75
Superjet
100-95
Opzioni Superjet
100-75
Superjet
100-95
22 novembre 2005 Russia Finance Leasing Company 2010 10
7 dicembre 2005 Russia Aeroflot
(cliente di lancio)
2011-2012 30 15 10
14 settembre 2007 Armenia Armavia 2011 2 2 1
15 luglio 2008 Russia Avia Leasing 2011 24 16
16 luglio 2008 Svizzera AMA Group 2011-2012 5
(VIP)
16 luglio 2008 Italia Russia SuperJet International 2011-2012 20 5
15 giugno 2009 Ungheria Malév Hungarian Airlines
(Ordine annullato per la bancarotta della Malev)
2011-2012 15 15
16 giugno 2009 Spagna Gadair European Airlines 2011 2 2
21 agosto 2009 Russia Yakutavia[45][46] 2012-2013 2 2
21 maggio 2010 Laos Lao Central Airlines (ex Phongsavanh Airlines)[47] 2012 3 6 1 [48]
19 luglio 2010 Indonesia Kartika Airlines[49] (Ordine annullato) [50] 2012-2014[51] 30
20 luglio 2010 Thailandia Orient Thai Airlines[52] novembre 2011-2014[53] 12 12
21 luglio 2010 Bermuda Pearl Aircraft[54] 2011-2012-2013 30 15
2 settembre 2010 Stati Uniti Willis Lease Finance Corporation[55][56] settembre 2012 6 4
22 novembre 2010 Russia UTair[57] 2013 24
17 gennaio 2011 Messico Interjet[58][59][60][61] 2013 20 7
21 giugno 2011 Indonesia SKY Aviation[62] 2012 11 3[63]
22 giugno 2011 Italia Blue Panorama Airlines[64] 2013[65] 4 8 [66]
17 agosto 2011 Russia Gazpromavia[67] 2013 10 4
21 giugno 2012 Russia Transaero Airlines[3][68] 2015 6 10
28 novembre 2012 Kirghizistan Kyrgyzstan Aircompany[69] 2015 2
Sub-totale 0 221 96 0 28
Totale: 317 28

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

  • Il 9 maggio 2012 un Sukhoi SuperJet 100 (SN 97004) con 50 persone a bordo, tra equipaggio e passeggeri, è scomparso dagli schermi radar nell'area di Bogor, a 60 km circa a sud di Giacarta, Indonesia, durante un volo dimostrativo.[70] Il contatto radio è andato perduto poco dopo che i piloti hanno chiesto il permesso di scendere a 6000 piedi (1829 m). Il velivolo ha iniziato la sua discesa, ma è scomparso dagli schermi radar ad una altitudine di 6200 piedi (1890 m), in una zona montuosa.[71] Il giorno successivo il relitto del velivolo è stato rinvenuto degli elicotteri dei soccorritori sulle pendici del monte Salak.
Il rapporto d'inchiesta della commissione nazionale per la sicurezza dei Trasporti (Knkt) indonesiana indicò nell'errore umano la causa dell'incidente. I piloti, infatti, ignorarono deliberatamente gli avvisi del Terrain Awareness and Warning Systems (il sistema automatico che rileva traiettorie di volo compatibili con un impatto al suolo), pensando che il database del terreno del sistema TAWS non fosse aggiornato e portando così l'aereo a schiantarsi contro le pendici del vulcano nascoste dalle nubi.[72]
  • Il 21 luglio 2013 un Sukhoi SuperJet 100 (SN 97005) con 5 persone a bordo, tra equipaggio ed ingegneri, ha effettuato un atterraggio d'emergenza con i carrelli di atterraggio che si sono bloccati. L'atterraggio dell'aereo è stato effettuato in regime automatico con un propulsore spento e col vento laterale forte per imitare le condizione critiche reali all'aeroporto Internazionale di Keflavík, Islanda, come è stato previsto dal programma di certificazione del SSJ 100 secondo i criteri ICAO CAT III А. Nessuno ha riportati danni a seguito dell'incidente.[73]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vesti.Ru - 19-05-2008 - Sukhoi Superjet-100 произвел свой первый полет.
  2. ^ Pda.Avia.Ru - 19-05-2008 - Самолет Sukhoi Superjet 100 совершил первый полет.
  3. ^ a b (EN) Transaero Buys Six Superjet 100 Planes. URL consultato il 22 febbraio 2012.
  4. ^ PowerJet - The new standard in regional jet propulsion - Home
  5. ^ Export driven: The Sukhoi Superjet
  6. ^ (RU) AviaPort.Ru - 24-02-2012 - Российский конкурент Ан-148 и Ан-158 подорожал. URL consultato il 25-02-2012.
  7. ^ l'Alenia Superjet 100 sul sito Pininfarina. URL consultato il 10 febbraio 2014.
  8. ^ Sito ufficiale Sukhoi - 20-06-2006 - Sukhoi, Finmeccanica sign strategic cooperation deal.
  9. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 10-06-2009 - "Сухой Суперджет 100" совершил посадку в аэропорту "Ле Бурже". URL consultato il 31-01-2011.
  10. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 27-07-2009 - Третий Sukhoi Superjet 100 начал летные испытания. URL consultato il 31-01-2011.
  11. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 05-08-2009 - Аэрофлот поставил SuperJet в зимнее расписание. URL consultato il 31-01-2011.
  12. ^ (RU) AVIA.RU - 04.02.2010 - В Хабаровском крае начались летные испытания пятого образца самолета SSJ. URL consultato il 31-01-2011.
  13. ^ (RU) AVIA.RU - 03.02.2010 - Поставки Sukhoi Superjet 100 вновь отложены. URL consultato il 31-01-2011.
  14. ^ (RU) AviaPort.Ru - 24-02-2010 - SUKHOI SUPERJET 100 В "ТОЛМАЧЕВО". URL consultato il 31-01-2011.
  15. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 27-05-2010 - Двигатель SaM146 завершил испытания для получения сертификата EASA. URL consultato il 31-01-2011.
  16. ^ (EN) Saturn Npo (RTD:SATR) sul wikinvest.com URL consultato il 25-08-2010.
  17. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 13-08-2010 - МАК выдал сертификат типа № 315-АМД на двигатель SaM 146. URL consultato il 31-01-2011.
  18. ^ LaStampa.It Torino - 20-08-2010 - Il Superjet è atterrato a Caselle. L'aereo russo targato Torino. URL consultato il 31-01-2011.
  19. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 24-08-2010 - Началась серийная поставка двигателей SaM 146. URL consultato il 25-08-2010.
  20. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - "ЮТэйр" заменит Ту-134 на Sukhoi Superjet 100. URL consultato il 04-10-2010.
  21. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 12-10-2010 - Sukhoi Superjet 100 подтвердил соответствие европейским требованиям по уровню шума на местности. URL consultato il 12-10-2010.
  22. ^ (RU) ВЗЛЕТ - 10-11-2010 - Первый серийный «Суперджет» – в воздухе! URL consultato il 19-01-2011.
  23. ^ Giancarlo Garello, Superjet vende 15 aerei a Interjet (Messico) in Dedalonews, 17 gennaio 2011. URL consultato il 18-01-2011.
  24. ^ Gregory Alegi, Superjet consegna il primo aereo ad Armavia, il primo cliente in Dedalonews, 19 aprile 2011. URL consultato il 21-04-2011.
  25. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 28-01-2011 - ГСС получит сертификат типа на "Суперджет" 3 февраля. URL consultato il 31-01-2011.
  26. ^ (RU) ATO.Ru - 01-02-2011 - Полетел первый Sukhoi Superjet 100 для "Аэрофлота". URL consultato il 01-02-2011.
  27. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 01-02-2011 - Состоялся премьерный полет "Суперджета", предназначенного для "Аэрофлота". URL consultato il 01-02-2011.
  28. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 03-02-2011 - МАК выдал сертификат типа на Sukhoi Superjet 100. URL consultato il 03-02-2011.
  29. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 29-03-2011 - "Аэрофлот" с 15 мая поставил в расписание "Суперджет". URL consultato il 29-03-2011.
  30. ^ Primo volo passeggeri per il Sukhoi Superjet 100 in www.avionews.it, 21 aprile 2011. URL consultato il 22-04-2011.
  31. ^ L’aereo "Sukhoj SuperJet 100" ha compiuto un primo volo passeggeri in a Voce della Russia, 21 aprile 2011. URL consultato il 22-04-2011.
  32. ^ (RU) Avia.Ru - 03-05-2011 - 1 мая 2011г. авиакомпания Армавиа осуществила новый регулярный рейс из Еревана в Венецию на самолете Sukhoi Superjet 100. URL consultato il 03-05-2011.
  33. ^ (RU) Ato.Ru - Superjet 100 отметил первый месяц эксплуатации. URL consultato il 25-05-2011.
  34. ^ (RU) Pda.Avia.Ru - 07-12-2012 - Alenia Aermacchi разработает новый дизайн салона самолета Sukhoi SuperJet 100. URL consultato il 07-12-2011.
  35. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 23-01-2012 - Двигатель SaM146 1S18 сертифицирован EASA. URL consultato il 23-01-2012.
  36. ^ (RU) Pda.avia.ru - 03-02-2012 - Sukhoi Superjet 100 получил Сертификат типа EASA. URL consultato il 03-02-2012.
  37. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 22-11-2012 - Индонезия сертифицировала самолет Sukhoi SuperJet 100 URL consultato il 23-11-2012.
  38. ^ (RU) Ato.Ru - Авиакомпании Air India и Go Air могут стать эксплуатантами самолета SSJ 100. URL consultato il 07-02-2013.
  39. ^ (RU) ATO.Ru - 12-02-2013 - Опытный SSJ 100LR совершил первый полет. URL consultato il 14-02-2013.
  40. ^ (RU) Ato.ru - 02-08-2013 - Авиакомпания Interjet получила второй самолет Sukhoi Superjet 100. URL consultato il 05-08-2013.
  41. ^ Aerei: primi voli del Sukhoj veneziano http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/veneto/2013/09/18/Aerei-primi-voli-Sukhoj-veneziano_9321799.html. Url consultato il 18/09/2913
  42. ^ (RU) AviaPort.Ru - 19-12-2012 - ОАК планирует сертифицировать SSJ-100LR в 2013 г. URL consultato il 19-12-2012.
  43. ^ Pda.Avia.Ru - 03-10-2010 - «Ильюшин Финанс» планирует заказать 20 самолётов SSJ 130. URL consultato il 04-10-2010.
  44. ^ (EN) Sukhoi Superjet 100 Operators, planespotters.net. URL consultato il 6 aprile 2012.
  45. ^ (RU) ATO.Ru - 18-12-2012 - Авиакомпания "Якутия" получила первый самолет Sukhoi Superjet 100. URL consultato il 19-12-2012.
  46. ^ (RU) Yakutia.Aero - 31-01-2013 - Второй Sukhoi Superjet 100 авиакомпании "Якутия". URL consultato il 01-03-2013.
  47. ^ Pda.Avia.Ru - 21-05-2010 - Авиакомпания Phongsavanh Airlines купит 3 "Суперджета". URL consultato il 07-10-2010.
  48. ^ http://en.rian.ru/business/20130216/179502874.html URL consultato il 4-03-2013
  49. ^ Dedalonews del 19 luglio 2010 - Superjet: Kartika firma con Sukhoi per 30 aerei URL consultato il 07-10-2010.
  50. ^ [1] URL consultato il 02-03-2013.
  51. ^ Pda.Avia.Ru - 06-10-2010 - Собрание акционеров ГСС одобрило продажу Kartika Airlines 30-ти "Суперджетов". URL consultato il 07-10-2010.
  52. ^ Dedalonews del 20 luglio 2010 - Superjet: 12 aerei da Orient Thai. URL consultato il 07-10-2010.
  53. ^ Avia.Ru - 24-11-2010 - Таиландский перевозчик купит 12 "Суперджетов". URL consultato il 24-11-2010.
  54. ^ Dedalonews del 21 luglio 2010 - Superjet International vende 30 aerei a lessor USA. URL consultato il 07-10-2010.
  55. ^ Comunicato stampa Willis Lease Finance Corporation URL consultato il 12-10-2010.
  56. ^ Dedalonews del 10 settembre 2010 - Willis Lease acquista sei Superjet 100. URL consultato il 12-10-2010.
  57. ^ AviaPort.Ru - 22-11-2010 - "ЮТЭЙР" ПОДПИШЕТ КОНТРАКТ НА ПОСТАВКУ 24 SUPERJET 100 В I ПОЛУГОДИИ 2001 Г. URL consultato il 22-11-2010.
  58. ^ Pda.Avia.Ru - 17-01-2011 - Мексиканская авиакомпания Interjet покупает "Суперджеты" URL consultato il 17-01-2011.
  59. ^ (EN) Ian Goold, Interjet Converts Superjet Options, AINonline, 10 luglio 2012. URL consultato l'11 luglio 2012.
  60. ^ Interjet esercita dieci opzioni Superjet 100.
  61. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 22-04-2013 - Авиакомпания Interjet заявила о намерении приобрести дополнительно 10 самолетов Sukhoi SuperJet 100. URL consultato il 22-04-2013.
  62. ^ (EN) Flightglobal, Aircraft Orders: SKY Aviation orders Superjets, 22 giugno 2011.
  63. ^ (RU) AviationEXplorer.Ru - 29-12-2012 - Первый самолет Sukhoi SuperJet 100 передан авиакомпании Sky Aviation. URL consultato il 04-04-2013.
  64. ^ SuperJet International sigla ordine con Blue Panorama Airlines del valore di 370 milioni di dollari. URL consultato il 10 agosto 2011.
  65. ^ (EN) David Kaminski-Morrow, IATA: Blue Panorama still on track for Superjets, Flightglobal, 11 giugno 2012. URL consultato l'11 giugno 2012.
  66. ^ SuperJet International: ancora aperta trattativa con Blue Panorama - Yahoo Notizie Italia
  67. ^ (EN) Sukhoi Civil Aircraft Company received a firm order for 10 SSJ100 aircraft for GAZPROMAVIA. URL consultato il 7 settembre 2011.
  68. ^ (EN) SuperJet International, Transaero Airlines and Sukhoi Civil Aircraft signed a firm contract on delivery of six Sukhoi Superjet 100 aircraft, 21 giugno 2012. URL consultato il 2 luglio 2012.
  69. ^ (RU) http://www.aviaport.ru/digest/2012/11/30/244759.html AviaPort.Ru - 30-11-2012 - КИРГИЗИЯ КУПИТ У РОССИИ ДВА SUPERJET.] URL consultato il 30-11-2012.
  70. ^ Due italiani a bordo del superjet russo scomparso in Indonesia, AGI.it, 9 maggio 2012. URL consultato il 9 maggio 2012.
  71. ^ (EN) Russia’s Sukhoi SuperJet-100 goes off radars in Jakarta, hijacking not ruled out, RT.com, 9 maggio 2012. URL consultato il 9 maggio 2012.
  72. ^ Indonesia: schianto Sukhoi-Alenia a maggio "causato da errore umano" in AGI. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  73. ^ (RU) Ato.Ru - 21-07-2013 - При проведении испытаний на расширение условий эксплуатации SSJ 100 в Рейкьявике произошел авиационный инцидент. URL consultato il 09-08-2013.

Aeromobili simili[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]