ATR 42

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ATR 42
L'ATR 42-320 I-RIML (cn 206) della compagnia aerea italiana Italy First
L'ATR 42-320 I-RIML (cn 206) della compagnia aerea italiana Italy First
Descrizione
Tipo aereo di linea regionale
Equipaggio 2 più gli assistenti
Progettista ATR
Costruttore ATR
Data primo volo 16 agosto 1984
Data entrata in servizio 3 dicembre 1985 con
Francia Air Littoral
Utilizzatore principale Stati Uniti FedEx Feeder
Altri utilizzatori Francia Airlinair
Messico Aeromar
Esemplari 429 (gennaio 2014)[1]
Altre varianti ATR 72
ATR 42 Surveyor
Dimensioni e pesi
Lunghezza 22,67 m
Apertura alare 24,57 m
Altezza 7,59 m
Superficie alare 54,50
Peso a vuoto 10 285 kg
Peso max al decollo 16 700 kg
Passeggeri da 42 a 50
Capacità 4 000 kg (ATR-42 Cargo)
Capacità combustibile 4 500 kg
Propulsione
Motore due turboelica Pratt & Whitney Canada PW 120 con elica a 4 pale Hamilton Standard
Potenza 1 340 kW (1 800 shp) ciascuno
Prestazioni
Velocità di crociera 560 km/h
Corsa di decollo 1165 m
Atterraggio 1124 m
Autonomia 1 560 km (560 km/h)
Tangenza 7 600 m[2]
Note dati riferiti alla versione ATR 42-600

[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia
ATR 42 nella livrea storica della British Airways Express nell'aeroporto di Dublino, 1994.
ATR 42 nella livrea attuale della italiana Air Dolomiti.
ATR 42 nella livrea attuale della russa UTair.
ATR 42 nella livrea attuale della Guardia Costiera.

L'ATR 42 Colibrì è un aereo di linea regionale bimotore turboelica, impiegato per il trasporto di passeggeri su tratte a corto raggio. Come tutti i turboelica, è caratterizzato da forte accelerazione in fase di decollo, bassi consumi e possibilità di partire anche da piste corte. Tuttavia, volando ad altitudini di crociera più basse rispetto ai jet, è più sensibile alle turbolenze atmosferiche.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

La Aérospatiale (oggi EADS) e la Aeritalia (oggi Alenia Aermacchi) fondarono l'ATR (Aeromobili da Trasporto Regionale) come Gruppo di Interesse Economico per sviluppare una famiglia di aeromobili da impiegare sulle tratte regionali. L'ATR 42 è stato il primo aeromobile costruito da questo consorzio e venne lanciato come progetto nell'ottobre del 1981.

I primi due prototipi volarono per la prima volta nell'agosto del 1984. Le autorità aeronautiche francesi ed italiane rilasciarono le certificazioni per il volo nel settembre del 1985; il primo ATR 42 entrò in servizio il 3 dicembre 1985 con la compagnia regionale francese Air Littoral e il 9 dicembre 1985 fece il suo primo volo di linea.

L'ATR 42-300 è stato il primo modello standard della famiglia fino al 1996; rispetto ai prototipi iniziali, questa versione aveva una maggiore capacità di trasporto ed un peso maggiore al decollo. Un aereo simile all'ATR 42-300 era l'ATR 42-320 (ritirato anch'esso nel 1996) e differiva dall'altro modello per la dotazione di motori più potenti (PW 121); mentre un'altra versione similare, l'ATR 42 Cargo, poteva essere facilmente e più velocemente trasformata da aereo cargo ad aereo passeggeri.

La versione ATR 42-500 è la versione migliorata dell'ATR 42-320 ed è quella attualmente in produzione. Le differenze maggiori sono il restyling degli interni, la dotazione di motori più potenti (PW 127Es) in modo da consentire una maggiore velocità di crociera (565 km/h o 305 nodi), un'autonomia massima di volo di 1850 km, il cockpit, un nuovo sistema di frenatura e carrelli di atterraggio, il rafforzamento della struttura delle ali e della fusoliera.

Il primo ATR 42-500 venne consegnato nell'ottobre del 1995.

La ATR era già parte del consorzio Aero International (Regional), che nel gennaio del 1996 ha incorporato per fusione l'ATR, l'Avro e la Jetstream.

Il velivolo ATR 42, il 15 ottobre 1987, è stato oggetto di un grave incidente a Conca di Crezzo (CO), durante il volo Aero Trasporti Italiani 460; esso è costato la vita a 37 persone, a causa di formazione di ghiaccio sulle ali durante il volo. In seguito, tale problema è stato risolto con adeguate modifiche tecniche.

Il 2 ottobre 2007, l'ATR ha annunciato la versione -600 dei suoi turboelica[3], il cui prototipo ha volato il 4 marzo 2010[4]. Tra le novità: nuova avionica (cockpit migliorato, equipaggiato con strumentazione aggiornata), nuovi motori (PW127M), ulteriore aumento di peso e nuova cabina.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

versioni passeggeri[5]
  • ATR 42-200: (1985) versione passeggeri; prima versione di produzione, con motori PW120, identica alla -300 ma con diverso peso massimo operativo.
  • ATR 42-300: (1985) versione passeggeri; prima versione di produzione, con motori PW120, identica alla -200 ma con diverso peso massimo operativo.
  • ATR 42-320: (1988) versione passeggeri; simile alla -300 ma con nuovi motori PW121 per migliorarne le prestazioni con clima caldo e in altitudine.
  • ATR 42-500: (1995) versione passeggeri; è la versione commercializzata attualmente, con fusoliera allungata, con nuovi motori PW127M/E e nuove eliche a 6 pale.
  • ATR 42-400: (1996) versione passeggeri; simile alla- 500 ma con nuovi motori PW121A e con diverso peso massimo operativo.
  • ATR 42-600: versione passeggeri; versione caratterizzata da miglioramenti tecnologici che elevano l'efficienza e l'affidabilità, minor consumo di carburante e ridotti costi operativi, grazie ai nuovi motori PW127M che forniscono il 5% d'energia complementare termodinamica al decollo, migliorando così le prestazioni su piste corte, nella stagione calda e in alta quota. Questo, grazie alla funzione "Boost" che permette l'uso di questa potenza supplementare se le condizioni di decollo lo richiedono. Dotata di un nuovo cockpit, composto da cinque ampi schermi LCD, un computer multi-funzione (MPC), per migliorare la sicurezza del volo e le capacità operative.
versioni derivate[6]
  • ATR 42L: versione cargo - Bulk Freighter (Tube Versions) e ULD Freighter (Large Cargo Door).
  • ATR 42 MP "Surveyor": versione militare; per il pattugliamento marittimo, derivata dalla versione 500.
  • ATR 42 Corporate: versione per il trasporto VIP e l'aerotaxi, derivata dalla versione 500.
  • ATR 42 In-Flight Inspection: versione per il controllo aereo, derivata dalla versione 500.
  • ATR 42 Quick Change: versione combi passeggeri/cargo.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Civili[modifica | modifica sorgente]

(lista parziale)

Madagascar Madagascar
Italia Italia
Brasile Brasile
Polonia Polonia

Polskie Linie Lotnicze LOT

Governativi / Militari[modifica | modifica sorgente]

Gabon Gabon
1 ATR 42M-312 Corporate - reg. TR-KJD / cn. 131 - (impiegato per il trasporto dei funzionari governativi e militari);
Italia Italia
3 ATR 42MP-420
2 ATR 42MP-420
1 ATR 42MP-500
1 ATR 42-500
Libia Libia
1 ATR 42MP-500
Nigeria Nigeria
2 ATR 42MP-500
Polinesia francese Polinesia francese
1 ATR 42-500
Stati Uniti Stati Uniti
1 ATR 32-320F
1 ATR 42-500

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

Dati tratti da Aviation Safety Network[7]

Complessivamente sono almeno 25 gli eventi in cui sono stati coinvolti, a vario titolo, gli ATR 42 nella loro carriera operativa, tra questi:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.dedalonews.it/it/index.php/01/2014/atr-nel-2013-venduti-89-aerei-consegnati-74-fatturato-13/
  2. ^ ATR 42-500 - Products - ATR
  3. ^ ATR launches the -600 series aircraft
  4. ^ dal sito www.dedalonews.it
  5. ^ ATR family
  6. ^ ATR derivatives
  7. ^ (EN) Aérospatiale/Aeritalia ATR-42 in Aviation Safety Network, http://aviation-safety.net/index.php, 5 maggio 2007. URL consultato il 28 ottobre 2012.
  8. ^ (EN) ASN Aircraft accident ATR-42-300 PK-YRP Balikpapan-Sepingan Airport (BPN) in Aviation Safety Network, http://aviation-safety.net/index.php. URL consultato il 28 ottobre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]