Premi Oscar 2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

La 77ª edizione della cerimonia di premiazione degli Oscar si è tenuta il 27 febbraio 2005 al Kodak Theatre di Los Angeles. Il conduttore della serata è stato il comico statunitense Chris Rock.

Le nomination dei film in concorso - che, in base al regolamento, sono stati immessi sul circuito cinematografico nell'anno precedente, il 2004 - erano state rese pubbliche il 25 gennaio 2005.

The Aviator di Martin Scorsese è il film che si è aggiudicato il maggior numero di statuette, cinque, ma il vero vincitore di questa edizione è stato Million Dollar Baby di Clint Eastwood che, nonostante si sia aggiudicato un premio in meno, ha vinto in quattro delle categorie più importanti: "miglior film", "miglior regia", "miglior attrice protagonista" (a Hilary Swank) e "miglior attore non protagonista" (a Morgan Freeman).

Il regista Sidney Lumet ha ricevuto l'Oscar alla carriera.

Vincitori e candidati[modifica | modifica sorgente]

Vengono di seguito indicati in grassetto i vincitori.

Ove ricorrente e disponibile, viene indicato il titolo in lingua italiana e quello in lingua originale tra parentesi.

Miglior film[modifica | modifica sorgente]

Miglior regia[modifica | modifica sorgente]

Miglior attore protagonista[modifica | modifica sorgente]

Migliore attrice protagonista[modifica | modifica sorgente]

Miglior attore non protagonista[modifica | modifica sorgente]

Migliore attrice non protagonista[modifica | modifica sorgente]

Miglior sceneggiatura originale[modifica | modifica sorgente]

Miglior sceneggiatura non originale[modifica | modifica sorgente]

Miglior film straniero[modifica | modifica sorgente]

Miglior film d'animazione[modifica | modifica sorgente]

Miglior fotografia[modifica | modifica sorgente]

Miglior montaggio[modifica | modifica sorgente]

Miglior scenografia[modifica | modifica sorgente]

Migliori costumi[modifica | modifica sorgente]

Miglior trucco[modifica | modifica sorgente]

Migliori effetti speciali[modifica | modifica sorgente]

Migliore colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Miglior canzone[modifica | modifica sorgente]

Miglior sonoro[modifica | modifica sorgente]

Miglior montaggio sonoro[modifica | modifica sorgente]

Miglior documentario[modifica | modifica sorgente]

NOTA: Alcuni documentari importanti come il controverso Fahrenheit 9/11 di Michael Moore (già vincitore di questa categoria con Bowling a Columbine) e The Corporation di Joel Bakan, Mark Achbar e Jennifer Abbott non sono stati elegibili nella categoria perché trasmessi in televisione prima della cerimonia, per volontà specifica dei loro autori, rinunciando in questo modo alla candidatura al premio.

Miglior cortometraggio[modifica | modifica sorgente]

Miglior cortometraggio documentario[modifica | modifica sorgente]

Miglior cortometraggio d'animazione[modifica | modifica sorgente]

Premio alla carriera[modifica | modifica sorgente]

A Sidney Lumet, in riconoscimento dei suoi brillanti servizi alla sceneggiatura, alla recitazione e all'arte del cinema.

Premio umanitario Jean Hersholt[modifica | modifica sorgente]

A Roger Mayer.

Statistiche vittorie/nomination[modifica | modifica sorgente]

Premi vinti/nomination:

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema