Charlie Kaufman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Charlie Kaufman, all'anagrafe Charles Stuart Kaufman (New York, 19 novembre 1958), è uno sceneggiatore, produttore cinematografico e regista statunitense.

È stato indicato dal prestigioso magazine di cinema Premiere come uno dei 100 uomini più influenti di Hollywood.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

« L'abitudine per uno scrittore è di consegnare una sceneggiatura e poi scomparire. Questo non fa per me. Io voglio essere coinvolto dall'inizio alla fine. E questi registi [Gondry, Jonze] lo sanno, e lo rispettano. »
(Charlie Kaufman)

Kaufman nasce a New York il 19 novembre 1958 da una famiglia ebraica. Nel 1972 si trasferisce con i genitori e la sorella nel Connecticut. Finito il liceo, nel 1976, si iscrive all'Università di Boston, che lascia quasi subito per trasferirsi alla Scuola di Cinema dell'università di New York, dove si dedica alla recitazione e alla regia, dimostrando ottime doti come attore comico. Verso la fine degli anni ottanta si trasferisce a Minneapolis, cominciando a svolgere diversi lavori per mantenersi. Nel 1991 decide di trasferirsi a Hollywood per cercare fortuna.

Viene ingaggiato dalla Fox come autore di diverse situation comedy, tra cui alcuni episodi di Get a Life!. Tra il 1992 e il 1997 firma oltre 30 episodi per numerose serie e trasmissioni TV, tra le quali Ned and Stacey e The Dana Carvey Show, e molte altre opere mai realizzate.

Il suo primo successo come sceneggiatore risale al 1999: Essere John Malkovich (Being John Malkovich), diretto da Spike Jonze. Lo stesso attore John Malkovich si dimostrò subito interessato all'originale progetto, che non ebbe però la stessa fortuna con i produttori. Michael Stipe, il cantante del gruppo rock americano R.E.M., proprietario di una casa di produzione, ne compra i diritti e decide di finanziarlo. Il film alla fine fu candidato a tre Oscar, come "miglior regia", "miglior attrice non protagonista" e "miglior sceneggiatura" per Kaufman, vinse un BAFTA e lanciò l'autore come astro emergente del cinema americano.

Nel 2001 scrive la sceneggiatura di Human Nature, diretto da Michel Gondry, tornando poi a lavorare con Spike Jonze l'anno seguente, nel 2002, come sceneggiatore del film Il ladro di orchidee (Adaptation.), che gli fruttò un'altra nomination all'Oscar ed il suo secondo BAFTA. In questo film è anche il protagonista, uno sceneggiatore in crisi, e si inventa un fratello gemello immaginario, Donald Kaufman, anche lui presente nel film, con il quale idealmente firma la sceneggiatura a quattro mani. Nel film, Charlie e suo "fratello" vengono entrambi interpretati da Nicolas Cage.

Sempre nel 2002 scrive Confessioni di una mente pericolosa (Confessions of a Dangerous Mind), film biografico sulla vita di Chuck Barris, un celebre autore e conduttore di programmi e giochi televisivi che credeva di essere un agente della CIA. Il film segna l'esordio alla regia di George Clooney.

Nel 2004 dà vita al soggetto ed alla sceneggiatura di Se mi lasci ti cancello (Eternal Sunshine of the Spotless Mind), nel quale torna a lavorare con il regista Michel Gondry, co-sceneggiatore, che gli vale l'Oscar 2005 per la "miglior sceneggiatura originale".

Kaufman nel 2008 debutta dietro la macchina da presa per il film Synecdoche, New York, basato su una sua sceneggiatura e presentato al Festival di Cannes 2008.

Tutte le sue opere portano come marchio di fabbrica l'introspezione, la "psicoanalisi" dei personaggi, che rende il film a tratti cervellotico. In alcuni casi, addirittura, il film si svolge quasi interamente nella mente del protagonista, come in Se mi lasci ti cancello ed Essere John Malkovich, dimostrando un'enorme dose di visionarietà e creatività.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Premio Oscar[modifica | modifica sorgente]

Golden Globe[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 103198746 LCCN: no2001002173