Shark Tale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shark Tale
Sharktale2 gip.jpg
Una scena del film
Titolo originale Shark Tale
Paese di produzione USA
Anno 2004
Durata 86 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, commedia
Regia Eric Bergeron, Vicky Jenson, Rob Letterman
Soggetto Damian Shannon, Mark Swift[senza fonte]
Sceneggiatura Rob Letterman, Michael Wilson
Art director Doug Cooper
Montaggio Nick Fletche, Peter Lonsdale, John Venzon
Musiche Hans Zimmer
Scenografia Dan St. Pierre
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Shark Tale è un film d'animazione statunitense, diretto dai registi Eric "Bibo" Bergeron, Vicky Jenson e Rob Letterman. Prodotto nel 2004 dalla DreamWorks Animation, è stato presentato come evento speciale alla 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Oscar è un bizzarro e simpatico pesce pulitore che lavora in un "autolavaggio di balene" ma sogna di arrivare in cima al reef: il suo problema è la mancanza di denaro. Un giorno, il suo capo Sykes gli chiede 5000 cucozze (i soldi locali) perché minacciato dallo squalo Don Lino, il boss del reef: così Oscar viene aiutato dalla sua amica Angie (un pesce angelo), la quale gli dà una sua cara perla così che Oscar possa rivenderla. Intanto, in un relitto (casa degli squali) Don Lino sta discutendo con il figlio Lenny: Lenny, infatti, non ha mai mangiato un pesce (è vegetariano ma nessuno lo sa) e questo preoccupa il padre poiché se "il figlio fa il debole anche lui sembra debole" e non può accettarlo; allora costringe il figlio a mangiare un gambero, ma Lenny invece di mangiarlo lo libera insieme a tutti gli altri gamberi; Don Lino allora dà ordine a Franky, fratello di Lenny, di prenderlo con sé e di insegnargli ad "essere uno squalo". Intanto, Oscar ha rivenduto la perla e ha guadagnato i soldi per saldare il debito, ma invece di consegnarli a Sykes all'ippodromo, decide di scommetterli su un ippocampo (le corse ippiche nel reef non sono corse da cavalli ma da ippocampi), Lucky Day, tutto sembra andare bene, e anche Sykes festeggia, ma il cavallo inciampa e Oscar viene torturato su ordine di Sykes dai suoi scagnozzi medusa, Ernie e Bernie. Nel frattempo Franky insegna a Lenny a cacciare e per coincidenza trovano Oscar che viene tormentato da Ernie e Bernie.

Franky ordina a Lenny di mangiare Oscar sotto il suo sguardo e le due meduse, vedendo Lenny avvicinarsi scappano, tuttavia, Lenny tenta di far scappare Oscar, ma Franky se ne accorge e insegue il protagonista, finendo per essere ucciso da un'ancora. Lenny pensa di essere il responsabile della sua morte e scappa, ma a quel punto Ernie e Bernie sentendo il rumore causato dall'ancora tornano indietro e trovano Oscar vicino al corpo dello squalo. Oscar racconta a tutto il reef di essere stato lui a uccidere lo squalo, diventando così lo "scanna-squali". Con Sykes che diventerà suo agente col 50% del guadagno, Oscar andrà a coronare il suo sogno, ma dovrà fare i conti con le sue bugie. Infatti, dopo il funerale di Franky, Lenny scappa di casa e incontra per caso Oscar, al quale chiede aiuto promettendo che non avrebbe svelato la sua bugia.

Il giorno dopo, Oscar, dopo aver parlato con Lola, una ricca e attraente pesciolina, decide di parlare con Lenny per farlo andare via. Ma quando arriva da Lenny, trova Angie, che gli rivela di aver scoperto tutto. A quel punto, Angie chiede a Oscar di dire la verità, ma lui ha un'idea migliore: fingerà di combattere e sconfiggere Lenny davanti a tutto il reef. Il piano funziona. Lenny viene sconfitto (per finta) da Oscar, poi i parenti di Lenny, venuti per uccidere Oscar, tornano indietro. Poco dopo, Lola e Oscar si baciano, davanti agli occhi di tutto il reef. Subito dopo, Oscar torna da Lenny e Angie, la quale si infuria con Oscar per Lola. Dopo continui insulti a Lola, Angie rivela di essere innamorata di Oscar, per poi cacciarlo via. Oscar va poi nel palazzo dove vive ora, per cercare consolazione. Dopo averci pensato per un po', Oscar lascia Lola, la quale, non prendendo bene la cosa, lo scaraventa più volte contro il vetro, per poi andare via.

Il giorno dopo, Oscar, dopo aver comprato dei regali, corre da Angie per dirle che la ama. Ma, appena arrivato, scopre che Don Lino ha rapito Angie e che la tiene prigioniera. Dopo aver detto la verità a Sykes, va da lui, assieme a Sykes e Lenny, per salvarla. Arrivati li, i tre trovano Angie, legata e imbavagliata. Inizialmente Oscar, per liberarla, finge di non conoscerla, ma poi spunta fuori Lola che rivela agli squali il contrario. A quel punto, Oscar ordina a Lenny, travestito da delfino, di divorare Angie, però, poco dopo averla messa in bocca, la risputa, facendo capire a Don Lino che si tratta di Lenny. Dopo aver detto al figlio che stare con Oscar è sbagliato, Don Lino insegue Oscar.

Dopo un lungo inseguimento, Oscar riesce a intrappolare sia Don Lino che Lenny ai macchinari del lavaggio balena e si appresta a rivelare il proprio amore a Angie, ma viene interrotto dai fan. A quel punto, Oscar, stanco dei fan, dice la verità. Afferma di averli ingannati. Don Lino, confuso, non capisce perché Lenny sia scappato. Dopo che Lenny ha risposto, Oscar convince Don Lino che qualunque cosa sia Lenny lui, come padre, deve volergli bene e accettarlo per quello che è. Don Lino, dopo essere stato liberato da Oscar, abbraccia il figlio e non gli importa di quello che mangia o si mette. Poi Oscar ha finalmente la possibilità di confessare a Angie di amarla. Dopo questa confessione, i due si baciano. Da quel giorno, Oscar diventa direttore del lavaggio balene insieme a Sykes e gli squali diventano tutti amici dei pesci che abitano il reef.

Cast[modifica | modifica sorgente]

  • Will Smith: Oscar, è il pesciolino protagonista della storia. Lavora come scrosta-lingue all'autolavaggio del Reef, come faceva suo padre. È sempre al verde e piuttosto sfortunato, infatti, il suo più grande sogno è di essere ricco e famoso e stare in cima al Reef. Una piccola bugia lo caccerà in grossi guai. Alla fine, capirà di amare Angie, la sua migliore amica, e farà riappacificare Lenny e suo padre
  • Jack Black: Lenny, è uno squalo bianco. A differenza dei suoi simili, è buono, simpatico e vegetariano. È il figlio minore di Don Lino, il capo degli squali, e ha paura di non essere accettato da lui se gli rivelerà il suo segreto. È anche il fratello minore di Frankie, lo squalo di cui Oscar userà la morte per avverare il suo sogno. L'amicizia di Oscar aiuterà Lenny ad avere più fiducia in se stesso.
  • Robert De Niro: Don Lino, è l'antieroe della storia, ispirato al famoso Padrino Don Vito Corleone. È temuto da tutto il Reef e sperava che Lenny si comporti da vero squalo ma alla fine lo accetterà anche se è vegetariano.
  • Renée Zellweger: Angie, è una pesciolina che lavora come segretaria all'autolavaggio del Reef. È la migliore amica di Oscar ed è anche segretamente innamorata di lui.
  • Angelina Jolie: Lola, è una sexy e seducente pesciolina, una sorta di "Jessica Rabbit marina". Esce solo con pesci famosi, infatti all'inizio snobba Oscar, poi, dopo averlo visto in TV, non se lo lascerà scappare. Nasconde un terribile segreto, infatti è in combutta con gli squali.
  • Martin Scorsese: Sykes, è un Pesce istrice. È il capo di Oscar e lavora per conto di Don Lino, di cui ha una grande paura. Ogni volta che è preoccupato o arrabbiato, si gonfia come un pallone e parla con una voce stridula.
  • Ziggy Marley e Doug E. Doug: Ernie e Bernie, sono due meduse molto simpatiche. Invece di lavorare, preferiscono fare scherzi agli altri con i loro tentacoli che fanno prendere scosse terribili, tranne a loro due. Saranno i primi a vedere Oscar vicino al corpo senza vita di Frankie.
  • Michael Imperioli: Frankie, è uno squalo. È il fratello maggiore di Lenny ed il figlio preferito di Don Lino. Muore ucciso da un'ancora e Oscar userà la sua morte per diventare il famoso Scanna-squali.
  • Katie Couric: Katie Current, è un pesciolina giornalista, sempre alla ricerca di uno scoop.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • 2005 - Golden Reel Award
    • Nomination Miglior montaggio sonoro in un film d'animazione

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Gli animatori hanno creato i personaggi in modo tale che fossero le caricature dei loro doppiatori originali. Oscar e Lola hanno le labbra di Will Smith e Angelina Jolie, Lenny ha lo stesso fisico di Jack Black, Don Lino è ispirato al famoso Padrino Don Vito Corleone interpretato appunto da Robert De Niro, ...
  • La colonna sonora del film è Car Wash della cantante Christina Aguilera e la rapper Missy Elliott, le quali appaiono nei panni di una medusa e un pesciolino alla fine del film.
  • All'inizio del film si può sentire la musica de Lo squalo.
  • In un giornale che appare nel film si può vedere la pubblicità di un film, The Hook, cui il poster è molto simile a quello di The Ring.
  • Nel film si può vedere Oscar che pubblicizza la Coral-Cola, prodotto chiaramente ispirato alla Coca-Cola. Inoltre si può notare che Oscar pubblicizza anche il marchio GUP, il cui logo è ispirato alla GAP, e anche la catena di fast food "Fish King", chiaramente ispirato (e lo si può vedere dal logo) alla nota catena "Burger King".
  • Quando Don Lino colpisce Sykes che finisce contro un quadro, si può notare che il disegno incorniciato è il famoso ritratto di Rose del film di James Cameron Titanic.
  • La doppiatrice originale e quella italiana della pesciolina giornalista Katie Current, Katie Couric e Cristina Parodi, sono giornaliste televisive anche nella realtà.
  • Nel film si sentono molte canzoni di Bob Marley, tra cui Three Little Birds.
  • La famiglia mafiosa degli squali abita nel relitto di una nave, probabilmente il relitto del Titanic, il che viene confermato sia al funerale di Frankie dove si vede la scritta "Titanic" sul salvagente e anche quando il pesce palla si incastra nella testa di un ritratto appeso ad un muro, quello della protagonista Rose del film diretto da James Cameron.
  • Nel 2004 venne presentata alla Mostra del cinema di Venezia una versione "provvisoria" del film doppiata non da personaggi famosi ma da doppiatori di professione come Oreste Baldini (Oscar) e Cinzia De Carolis (Angie).
  • La scena in cui Oscar scommette tutti i soldi che doveva a Sykes sul cavallo Lucky Day è un chiaro riferimento al film "La stangata" ("The Sting"),un film del 1973 diretto da George Roy Hill, con Paul Newman e Robert Redford, vincitore di 7 premi Oscar tra cui quello al miglior film. In entrambi infatti il cavallo Lucky Day perde all'ultimo istante.
  • Dopo che Oscar sfida Don Lino davanti alle telecamere, tutti i pesci presenti iniziano a gridare "Oscar Bumaye", in riferimento al ritornello "Alì Bumaye" (cioè "Alì uccidilo") che accompagnò il famoso pugile Muhammad Alì in uno dei suoi più importanti match, interpretato nel film "Alì"proprio da Will Smith (doppiatore originale di Oscar)
  • Il personaggio di Sykes è chiaramente ispirato al personaggio Oliver Twist ,Bill Sikes

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]