Hong Myung-Bo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Hong Myung-Bo
Hong Myung-Bo.jpg
Dati biografici
Nazionalità Corea del Sud Corea del Sud
Altezza 182 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Corea del Sud Corea del Sud
Ritirato 2004 - giocatore
Carriera
Giovanili
1987-1991 Korea University
Squadre di club1
1992-1997 Pohang Atoms Pohang Atoms 110 (14)
1997-1998 Shonan Bellmare Shonan Bellmare 42 (0)
1999-2001 Kashiwa Reysol Kashiwa Reysol 72 (7)
2002 Pohang Steelers Pohang Steelers 19 (0)
2003-2004 L.A. Galaxy L.A. Galaxy 38 (0)
Nazionale
1990-2002
2000
Corea del Sud Corea del Sud
Corea del Sud Corea del Sud Olimpica
136 (10)
2 (0)
Carriera da allenatore
2005-2007 Corea del Sud Corea del Sud Vice
2007-2008 Corea del Sud Corea del Sud U-23 Vice
2009 Corea del Sud Corea del Sud U-20
2009-2013 Corea del Sud Corea del Sud U-23
2012-2013 Anzi Anži Vice
2013-2014 Corea del Sud Corea del Sud
Palmarès
Coppa Asia.svg  Coppa d'Asia
Bronzo Libano 2000
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Bronzo Londra 2012
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al giugno 2010

Hong Myung-Bo (hangŭl 홍명보?; Seul, 12 febbraio 1969) è un allenatore di calcio ed ex calciatore sudcoreano, attualmente allenatore della nazionale della Corea del Sud.

Hong fu un elemento chiave delle squadre sudcoreane che parteciparono a quattro Mondiali; inoltre è stato il primo giocatore asiatico a prendere parte a quattro fasi finali consecutive di un Mondiale. Si è ritirato dall'attività alla fine della stagione 2004 della Major League Soccer, dopo l'esperienza con i Los Angeles Galaxy.

È stato incluso da Pelé nella speciale lista FIFA 100, una selezione che racchiude i 125 più grandi calciatori di sempre.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Mondiali 1994[modifica | modifica sorgente]

Durante la fase a gironi dei Mondiali 1994 negli Stati Uniti, quando la Corea del Sud stava perdendo per 2-0 contro la Spagna a 5 minuti dalla fine, Hong mise a segno la rete del 2-1 e poco dopo propiziò la segnatura dell'ala Seo Jung-Won. Furono due gol che permisero di pareggiare il match.

Due settimane dopo, la Corea del Sud si stava trovando, all'intervallo della gara contro la Germania campione del Mondo in carica, sotto per 3-0: Hong creò l'azione del primo gol coreano, realizzato dell'attaccante Hwang Sun-Hong, quindi segnò lui stesso il secondo gol. I coreani non furono in grado di mettere a segno il gol del pareggio e uscirono sconfitti dalla sfida contro i tedeschi.

Mondiali 2002[modifica | modifica sorgente]

Hong capitanò la nazionale coreana fino ad uno storico quarto posto ai Mondiali 2002, vincendo lui stesso il Bronze Ball come terzo miglior giocatore del torneo. Terminò la propria carriera internazionale dopo i Mondiali 2002, rimanendo a tutt'oggi il giocatore coreano con più apparizioni in Nazionale, con 135 presenze, nella storia.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Il 26 settembre 2005, dopo il ritiro dall'attività agonistica, entra nello staff della nazionale come vice allenatore di Dick Advocaat, ha preso parte ai Mondiali 2006, e ricopre lo stesso ruolo con Pim Verbeek. Nel 2007 è vice allenatore di Park Seong-Hwa che è alla guida della Corea del Sud Under-23. Dal 1º febbraio 2009 al 31 ottobre 2009 guida la Corea del Sud Under-20. Dal 1º dicembre 2009 diventa allenatore della Corea del Sud Under-23. Il 17 febbraio 2012 viene chiamato da Guus Hiddink come vice allenatore dell'Anži. Il 27 giugno 2013 lascia la guida Corea del Sud Under-23 per diventa CT della Corea del Sud, per preparare al meglio la squadra alla Coppa del Mondo brasiliana.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Pohang Steelers:1996-1997

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]