Pyongyang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Pyongyang
città governata direttamente
P'yŏngyang Chikhalsi - 평양 - 平壤
Pyongyang – Veduta
Localizzazione
Stato Corea del Nord Corea del Nord
Amministrazione
Amministratore locale Ryang Man Kil
Territorio
Coordinate 39°02′N 125°45′E / 39.033333°N 125.75°E39.033333; 125.75 (Pyongyang)Coordinate: 39°02′N 125°45′E / 39.033333°N 125.75°E39.033333; 125.75 (Pyongyang)
Altitudine 27 m s.l.m.
Superficie 3 194 km²
Abitanti 3 255 000 (2008)
Densità 1 019,1 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Corea del Nord
Pyongyang
Pyongyang – Mappa

P'yŏngyang Chikhalsi, nota più comunemente come Pyongyang (ascolta[?·info], Hangul 평양, Hanzi 平壤, i cui caratteri sono letti in giapponese Heijo e in cinese Pingrang e significano letteralmente Terra piana) è la capitale della Corea del Nord, di cui costituisce inoltre il centro commerciale e culturale. Al centro della più importante zona mineraria, è anche la maggiore città industriale del Paese.

Fondazione[modifica | modifica sorgente]

Secondo la leggenda la città fu fondata nel 2334 a.C. con il nome Wanggŏmsŏng (왕검성; 王儉城). Divenne una città importante sotto la dinastia Gojoseon.

Storia recente[modifica | modifica sorgente]

Divenuto capoluogo provinciale nel 1896, la sua importanza crebbe dopo il 1945, quando terminò l'occupazione giapponese e la città venne occupata dalle forze sovietiche. Diventò così nel 1948 la capitale provvisoria della Repubblica Democratica Popolare di Corea (il governo progettava di riconquistare la capitale ufficiale, Seul). Fu gravemente danneggiata durante la Guerra di Corea, sia a causa dell'occupazione delle forze della Corea del Sud (unico caso nella storia di truppe occidentali che abbiano espugnato la capitale di un paese comunista) sia per il pesante bombardamento aereo dell'ONU nel 1952. Venne ricostruita a fine guerra grazie soprattutto agli aiuti sovietici (ancora oggi molti edifici mostrano chiare influenze dell'architettura stalinista).

Architettura[modifica | modifica sorgente]

Il Ryugyong Hotel nell'aprile del 2010

La capitale fu interamente ricostruita dopo la guerra di Corea (19501953) ed è stata riprogettata con enormi viali, monumenti imponenti e grandiosi edifici monoblocco.

La costruzione più alta della città è il Ryugyong Hotel, un edificio di 330 metri con 105 piani, per un totale di 360.000 m² di superficie racchiusa. La costruzione dell'edificio iniziò nel 1987, ma venne fermata nel 1992 a causa dello stato economico disastroso in cui versava il paese a seguito anche della fine dell'Unione Sovietica. La struttura rimase senza finestre e interni per 16 anni, fino a quando nell'aprile del 2008 riprese la costruzione sotto la supervisione della società di costruzioni del Gruppo Orascom, che ha investito notevolmente nella telefonia mobile e nell'edilizia in Corea del Nord. Sullo skyline della capitale spiccano altri edifici di notevoli dimensioni: lo Yanggakdo International Hotel (alto 170 m), le torri gemelle del Koryo Hotel (alte 143 m ciascuna), la Pyongyang TV Tower (una torre per telecomunicazioni alta 110 m), l'immenso Rungrado May Day Stadium e la torre del Juche (la seconda struttura in pietra più alta al mondo, con i suoi 170 m).

Tra gli altri luoghi d'interesse in città è possibile enumerare: l'arco di trionfo (una replica più grande dell'Arc de Triomphe di Parigi), la presunta casa natale di Kim Il Sung sulla collina di Mangyongdae e le colossali statue bronzee di Kim Il-sung e Kim Jong-il.

Vi è altresì il Palazzo del sole di Kumsusan, mausoleo dei leader del paese.

Divisioni amministrative[modifica | modifica sorgente]

Foto dal satellite della capitale

P'yŏngyang è divisa in 19 quartieri (kuyŏk o guyŏk) e 4 contee (kun o gun):

  • Chung-guyŏk (중구역; 中區域)
  • P'yŏngch'ŏn-guyŏk (평천구역; 平川區域)
  • Pot'onggang-guyŏk (보통강구역; 普通江區域)
  • Moranbong-guyŏk (모란봉구역; 牡丹峰區域)
  • Sŏsŏng-guyŏk (서성구역; 西城區域)
  • Sŏn'gyo-guyŏk (선교구역; 船橋區域)
  • Tongdaewŏn-guyŏk (동대원구역; 東大院區域)
  • Taedonggang-guyŏk (대동강구역; 大同江區域)
  • Sadong-guyŏk (사동구역; 寺洞區域)
  • Taesŏng-guyŏk (대성구역; 大城區域)
  • Man'gyŏngdae-guyŏk (만경대구역; 萬景台區域)
  • Hyŏngjesan-guyŏk (형제산구역; 兄弟山區域)
  • Ryongsŏng-guyŏk (룡성구역; 龍城區域)
  • Samsŏk-guyŏk (삼석구역; 三石區域)
  • Sŭngho-guyŏk (승호구역; 勝湖區域)
  • Ryŏkp'o-guyŏk (력포구역; 力浦區域)
  • Rangrang-guyŏk (락랑구역; 樂浪區域)
  • Sunan-guyŏk (순안구역; 順安區域)
  • Ŭnjŏng-guyŏk (은정구역; 恩情區域)
  • Kangnam-gun (강남군; 江南郡)
  • Chunghwa-gun (중화군; 中和郡)
  • Sangwŏn-gun (상원군; 祥原郡)
  • Kangdong-gun (강동군; 江東郡)

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

Nella capitale della Corea del Nord i trasporti comprendono: due linee della metropolitana (per una lunghezza totale di 22,5 km) alcune linee di tram e di autobus poco costose.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Metropolitana di Pyongyang.

La presenza di automobili private è quasi nulla se comparata alla vicina Seul o a qualunque altra città occidentale.

Pyongyang è servita dall'aeroporto di Sunan, che dista 24 km dal centro cittadino.

Monumenti e edifici di particolare interesse[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Asia Portale Asia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Asia