E.G. Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
E.G. Records
Stato Regno Unito Regno Unito
Fondazione 1970
Fondata da John Gaydon
Sede principale Inghilterra
Settore Musicale
Prodotti progressive rock

La E.G. Records è stata un'etichetta discografica inglese, attiva in particolare durante gli anni settanta e ottanta. Le iniziali sono quelle dei cognomi rispettivamente di David Enthoven e John Gaydon, che diventarono i manager dei King Crimson nel 1969, producendo l'album di esordio In the Court of the Crimson King. Furono anche produttori di T.Rex, Emerson Lake and Palmer e Roxy Music. Gaydon lasciò l'etichetta nel 1971, Enthoven nel 1977. Sam Alder e Mark Fenwick (ora manager di Roger Waters) riformarono l'etichetta diversi anni più tardi, pubblicando materiale di King Crimson, Brian Eno, Killing Joke, Loose Tubes, Human Chain, Man Jumping, Iain Ballamy, Earthworks e UK.

La E.G. Records è stata distribuita da Island Records, Atlantic Records, Warner Bros. Records, Polydor Records, Passport/Jem Records, e Virgin Records in varie parti del mondo.

Alder e Fenwick investirono nella compagnia assicurativa dei Lloyd's di Londra, che con le pesanti perdite dei primi anni novanta mise i due in guai finanziari e successivamente giuridici.

La casa discografica fu venduta alla Virgin Records nel 1992, e continuò ad operare con il marchio E.G.. Nel 1996, dopo che la Virgin fu venduta alla EMI, il marchio E.G. sparì e fu assorbito dalla Virgin, che ha invece continuato ad operare con il proprio nome.

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo