In the Hot Seat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
In the Hot Seat
Artista Emerson, Lake & Palmer
Tipo album Studio
Pubblicazione 27 settembre 1994
Durata 46 min : 09 s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Rock progressivo
Etichetta Victory Music
Produttore Keith Olsen
Emerson, Lake & Palmer - cronologia

In the Hot Seat è un album in studio del gruppo musicale britannico Emerson, Lake & Palmer, pubblicato nel 1994.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato realizzato in condizioni estremamente disagevoli, con Carl Palmer appena operato al tunnel carpale e Keith Emerson con problemi al braccio destro. Inoltre, come già per Love Beach del 1978, motivi contrattuali hanno costretto il trio a realizzare un disco che forse non era il momento di fare.

Hand of Truth, in apertura, nel quale si può sentire il tipico sound del gruppo, è l'unico brano inedito, essendo gli altri già editi, alcuni appartenenti ad altri autori. Il brano Daddy, di Greg Lake era uscito nel 1990 in favore del National Center for Missing & Exploited Children.

Una vera golosità per i seguaci del gruppo è rappresentata dalla presenza nel CD della versione in studio di Pictures at an Exhibition, più corta di quella dal vivo del 1971, mai realizzata prima.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hand of Truth (5:23)
  2. Daddy (4:42)
  3. One by One (5:08)
  4. Heart on Ice (4:19)
  5. Thin Line (4:46)
  6. Man in the Long Black Coat {Bob Dylan,} (4:12)
  7. Change (4:44)
  8. Give Me a Reason to Stay {Steve Diamond / Sam Lorber} (4:15)
  9. Gone too Soon {Lake / Bill Wray / Keith Wechsler} (4:11)
  10. Street War
Tracce bonus
  1. Pictures at An Exhibition {Mussorgsky / Emerson / Lake / Palmer} (15:29)
    1. Promenade (1:45)
    2. The Gnome (2:07)
    3. Promenade (1:45)
    4. The Sage (3:10)
    5. The Hut of Baba Yaga (1:15)
    6. The Great Gates of Kiev (5:23)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Emerson, Lake & Palmer
Altri musicisti
rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo