John Wetton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Wetton
Fotografia di John Wetton
Nazionalità Gran Bretagna Gran Bretagna
Genere Rock
Rock progressivo
Periodo di attività 1969 – in attività
Strumento Basso
Chitarra
Gruppo attuale Asia
Gruppi precedenti Mogul Thrash
Family
King Crimson
Bryan Ferry
Uriah Heep
Phil Manzanera
Roxy Music
UK
Wishbone Ash
solista
Album pubblicati 19
Live 9
Sito web

John Wetton (Derby, 12 giugno 1949) è un bassista e chitarrista britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel Derbyshire, crebbe a Bournemouth nel Dorset, sin dalla fine degli anni sessanta si è messo in vista come cantante, autore, bassista e chitarrista in molte band di rock progressivo e Adult Oriented Rock.

Gli inizi e i primi successi (1969-1972)[modifica | modifica sorgente]

Iniziò con i Mogul Thrash, con i quali produsse un solo album omonimo nel 1971, prima dello scioglimento del gruppo.

Chiamato dai Family per sostituire John Weider, rimase nel gruppo sino al 1973, contribuendo ad album come Fearless e Bandstand, prima di entrare nel 1972 nella versione più hard rock dei King Crimson.

Con i King Crimson (1972-1974)[modifica | modifica sorgente]

Chiamato dal suo amico di infanzia Robert Fripp a sostituire Boz Burrell, con questo gruppo realizzò tre album: Larks' Tongues in Aspic (1973), Starless and Bible Black e Red (1974), oltre al live USA. L'apporto di Wetton fu consistente, sia in fase di composizione che in fase di esecuzione: il suono profondo e potente del suo basso, la mirabolante tecnica e la voce caldissima contribuirono a creare un suono unico nel suo genere. Wetton ebbe a dire che i King Crimson erano la band ideale per lui.

La transizione (1975-1981)[modifica | modifica sorgente]

Scioltasi quella versione dei King Crimson alla fine del 1974, Wetton entrò (come membro stipendiato) negli Uriah Heep e come turnista nei Roxy Music di Brian Ferry.

Nel 1978 formò con Bill Bruford gli UK, gruppo che realizzerà due album in studio e un live.

Nel 1979 realizzò con vecchi amici del periodo musicale pre-professionistico (tra i quali anche Richard Palmer-James, paroliere dei King Crimson e membro della prima formazione dei Supertramp) il disco I wish you would per la Polydor, con lo pseudonimo "Jack-knife".

Nel 1980 pubblicò il suo primo album da solista per la E.G. Records, Caught in the crossfire. Il lavoro era di buon livello, pur mancando di un brano trascinante che catturasse l'attenzione del grande pubblico.

Tra il 1980 e il 1981 collaborò anche con il gruppo francese Atoll (più in là sarebbe uscito - con bozze di due brani che successivamente pubblicheranno gli Asia - il disco Rock puzzle). Nel frattempo partecipò (in veste di bassista e compositore di un brano) all'album Number the brave dei Wishbone Ash.

Il grande successo degli Asia (1981-1990)[modifica | modifica sorgente]

Nel 1981 fondò gli Asia con altri mostri sacri del progressive: Steve Howe (chitarrista degli Yes) e Carl Palmer (batterista degli Emerson, Lake and Palmer) nonché Geoff Downes (tastierista dei Buggles e degli Yes).

Il successo degli Asia fu clamoroso: 9 milioni di copie vendute del debutto omonimo e 4 del seguente Alpha. Malgrado ciò, scoppiarono dei dissensi, in particolare con Steve Howe. Wetton lasciò quindi la band, sostituito per una tournée in oriente da Greg Lake. Richiamato (dopo la dipartita di Howe) contribuì all'album Astra, il cui relativo insuccesso segnò l'immediato stop all'attività degli Asia.

Nel 1987 pubblicò un album con Phil Manzanera, ex chitarrista dei Roxy Music con la partecipazione del batterista degli Yes Alan White e nel 1990-91 riformò gli "Asia" realizzando una tournée nell'Europa dell'est e in Sud America con il chitarrista Pat Thrall al posto di Howe, un live a Mosca e un disco composto in parte di hit e in parte di nuove composizioni (Then and Now). Dopo il 2000 gli Asia si riformeranno in due formazioni: Original Asia con John Wetton e Asia featuring John Payne. Nel 2014 dopo vari tour nella formazione classica Wetton-Downes-Howe-Palmer esce il nuovo disco intitolato Gravitas nel quale al posto di Steve HOwe è presente il chitarrista Sam Coulson.

La carriera solista (1992-2011)[modifica | modifica sorgente]

Dal 1992, lasciati gli Asia, si dedicò alla carriera solista (unica parentesi, nel 2000, la formazione del gruppo Qango, insieme a Carl Palmer, con il quale registrerà solo un live (Live in the Hood). In questo periodo pubblica quattro album: Battle Lines (1994), Arkangel (1997), Sinister (2001) e Rock of Faith (2003), nel quale tornò a collaborare con Downes e Palmer-James, oltre che col vecchio amico Fripp. Nel luglio 2011 torna a pubblicare un album come solista, dando alle stampe "Raised in captivity" (riesumando il titolo provvisorio di "Battle lines") che vede la partecipazione di due leggende della chitarra: Robert Fripp e Steve Morse. Da sottolineare anche la partecipazione (a distanza di più di 30 anni e dopo anni di rapporti non proprio amichevoli) di Eddie Jobson, vecchio sodale negli U.K.

Icon e il ritorno degli Asia[modifica | modifica sorgente]

La ritrovata collaborazione con Downes portò i due nel 2005 a lavorare al progetto Icon e nel corso del 2006 (in occasione del venticinquennale) alla riunione in tour della formazione originale degli Asia, riscuotendo un ottimo successo di pubblico.

L'attività con gli Icon e quella con gli Asia si sono dunque interlacciate negli ultimi anni, sia per gli album in studio che per i Live.

Dopo "Icon" del 2005 e "IconII - Rubicon " del 2007, sono seguiti "Fantasia-Live in Tokyo" e "Phoenix" con gli Asia, mentre un nuovo albnum degli Icon ("Icon 3") è stato pubblicato a marzo 2009. Nel 2010 è uscito il secondo album degli Asia dopo la riunione: "Omega". Album notevole, di qualità superiore rispetto a "Phoenix", che sta ottenendo ottimi riscontri critici e commerciali.

Anche se commercialmente i suoi più grandi successi sono legati agli Asia, artisticamente è più ricordato per il suo periodo con i King Crimson, dove con Bill Bruford ha formato una sezione ritmica di leggendaria potenza e capacità improvvisativa.

Dall'esperienza Asia in poi si è spostato sempre più verso l'Adult Oriented Rock, proponendo comunque sempre musica di altissimo livello qualitativo.

I problemi di salute[modifica | modifica sorgente]

Nell'agosto del 2007, reduce dal fortunato tour europeo con gli Asia (che toccò anche l'Italia, in luglio) Wetton scoprì, in seguito a controlli medici di routine, una grave situazione cardiaca (disfunzioni coronariche). Il 10 agosto è stato sottoposto ad un intervento chirurgico e gli è stato impiantato un triplo bypass. Dopo un breve periodo di convalescenza ha ripreso l'attività registrando un nuovo album con gli Asia "Phoenix" pubblicato l'11 aprile 2008 (ha raggiunto la top 100 di Billboard negli USA) e prendendo parte ad un nuovo tour mondiale della band.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Con i Mogul Thrash[modifica | modifica sorgente]

  • 1971 - "Mogul Thrash"

Con i Family[modifica | modifica sorgente]

Con i King Crimson[modifica | modifica sorgente]

Con Bryan Ferry[modifica | modifica sorgente]

Con gli Uriah Heep[modifica | modifica sorgente]

Con Phil Manzanera[modifica | modifica sorgente]

  • 1975 - "Diamond Head"
  • 1978 - "K Scope"
  • 1987 - "Wetton Manzanera"

Con i Roxy Music[modifica | modifica sorgente]

Con gli UK[modifica | modifica sorgente]

Con gli Atoll[modifica | modifica sorgente]

  • 1979 - "Rock puzzle", Musea

Solista[modifica | modifica sorgente]

  • 1980 - "Caught in the Crossfire", EG Records
  • 1987 - "King's Road, 1972-1980", EG Records
  • 1994 - "Battle Lines", Eclipse Records
  • 1995 - "Chasing the Dragon" (Live), Eclipse Records
  • 1996 - "Akustika" (Live), Blueprint Records
  • 1997 - "Arkangel"
  • 1998 - "Chasing the Deer" (film soundtrack), Blueprint Records
  • 1998 - "Hazy Money Live in New York", (live), Blueprint Records
  • 1998 - "Live in Tokyo", (Live) Blueprint Records
  • 1998 - "Sub Rosa Live in Milan, Italy" (live), Blueprint Records
  • 1999 - "Nomansland Live in Poland" (live), Giant Electric Pea Records
  • 2000 - "Welcome to Heaven", Avalon Records
  • 2001 - "Sinister", (ed. Europea di Welcome to Heaven), Giant Electric Pea Records
  • 2002 - "Live in Argentina" (live), Blueprint Records
  • 2003 - "Live in Stockholm 1998" (live), Blueprint Records
  • 2003 - "Rock of Faith", Giant Electric Pea Records
  • 2003 - "Live in Osaka" (live) Blueprint Records
  • 2003 - "From the Underworld" (raccolta), Classic Rock Legends
  • 2004 - "Amata", (live in Milano)) Metal Mind Records
  • 2011 - "Raised in Captivity" Frontiers Record

Con i Wishbone Ash[modifica | modifica sorgente]

  • 1981 - "Number the Brave"

Con gli Asia[modifica | modifica sorgente]

Con Geoffrey Downes (progetto Icon)[modifica | modifica sorgente]

  • 2005 "Icon"
  • 2006 "Icon Live - Never in a Million Years"
  • 2007 " Acoustic TV broadcast"
  • 2008 " Icon II - Rubicon "
  • 2009 " Icon 3 "

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 67323309 LCCN: n94031003

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo