The Crazy World of Arthur Brown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Crazy World of Arthur Brown
Paese d'origine Inghilterra Inghilterra
Genere Rock psichedelico
Periodo di attività 1967 – in attività
Album pubblicati 1
Studio 1
Live 0
Raccolte 0
Sito web

I Crazy World of Arthur Brown sono un gruppo di rock psichedelico britannico formatosi negli anni sessanta. Agli inizi della carriera ottennero un buon successo, ma riuscirono a pubblicare un solo album. Alcuni anni dopo il primo scioglimento, avvenuto nel 1969, sono uscite alcune raccolte contenenti brani inediti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I "Crazy World" vennero fondati nel 1967 da Arthur Brown, figura tra le più interessanti del movimento psichedelico inglese e dello shock rock di quel tempo. Con la prima formazione, in cui figurano l'organista Vincent Crane ed il batterista Drachen Theaker, diventano subito abituali frequentatori di un noto locale londinese, l'UFO Club (nel quale si esibivano anche i Pink Floyd). Il batterista abbandona quasi subito e viene sostituito da Carl Palmer.

Pete Townshend, chitarrista degli Who, assiste ad una delle loro devastanti esibizioni e, colpito dalla particolarità del gruppo, procura loro un contratto discografico. Con un'immagine studiata a tavolino (corpse paint, capelli in fiamme, eccetera) Arthur Brown si appresta a scioccare il pubblico. Il loro primo singolo però, non ottiene successo. Ben diverso il discorso per il successivo Fire, che nel 1968 balza in testa alle classifiche inglesi, venderà oltre un milione di copie guadagnandosi un disco d'oro. Sull'onda del successo del singolo anche l'album The Crazy World Of Arthur Brown, che era uscito qualche tempo prima, vende bene.

Durante una tournée americana, forti contrasti interni portano allo scioglimento del gruppo. Palmer e Vincent andranno a formare gli Atomic Rooster, mentre Arthur Brown riapparirà negli anni settanta con i Kingdome Come.

La band si è riformata e disciolta più volte nei decenni successivi.[1] Brown ha recentemente ricostituito il gruppo con una nuova formazione, ha tenuto un concerto al festival Meltdown di Londra nel giugno del 2011,[2] ed è previsto un mini-tour in Gran Bretagna verso la fine di ottobre del 2011.[3]

Formazioni degli anni sessanta[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1967: Devil's Grip / Give Him A Flower (Track 604008 UK)
  • 1968: Fire / Rest Cure (Track 604022 UK), (Atlantic 2556 US)
  • 1968: Nightmare / Music Man (conosciuto anche come What's Happening) (Track 604026 UK)
  • 1968: I Put A Spell On You / Nightmare (Track 2582 US)

Album[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cronologia concerti su www.arthurbrownmusic.com
  2. ^ (EN) Hogwood, Ben: Recensione del concerto al Meltdown festival su www.musicomh.com
  3. ^ (EN) Programma del mini-tour del 2011 su www.arthurbrownmusic.com
  4. ^ CD Universe
  5. ^ CD Universe
  6. ^ CD Universe
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock