UFO Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'UFO Club è stato un famoso locale inglese di Londra, fondato nel 1966 da John Hopkins e Joe Boyd. Negli anni sessanta è stato frequentato da molte band, appartenenti alla scena underground della capitale britannica, poi diventate celebri. Il locale restò aperto per meno di un anno: dal dicembre 1966 fino all'ottobre 1967, quando fallì.

Gruppi musicali che hanno suonato nel locale[modifica | modifica wikitesto]

1966
  • 23/30 dicembre: Freakout under Berkeley Cinema; Warhol movies; Pink Floyd sounds; Anger movies; Heating warm; IT god
1967
  • 13 gennaio: Pink Floyd; Marilyn Monroe movie; The Sun Trolley; Technicolor strobe; Fiveacre slides; Karate
  • 20 gennaio: Pink Floyd; Anger movie
  • 27 gennaio: AMM Music; Pink Floyd; Five Acre Light; Flight of the Aerogenius Chpt 1; International Times; IT Girl Beauty Contest
  • 3 febbraio: Soft Machine; Brown's Poetry; Flight of the Aerogenius Chpt 2; Bruce Connor Movies
  • 10 febbraio: Bonzo Dog Doo Dah Band; Ginger Johnson; Bank Dick WC Fields
  • 17 febbraio: Soft Machine; Indian Music; Disney Cartoons; Mark Boyle Feature Movie
  • 24 febbraio: Pink Floyd; Brothers Grimm
  • 3 marzo: Soft Machine
  • 10 marzo: Pink Floyd
  • 17 marzo: St Patrick's day off
  • 24 marzo: Soft Machine
  • 31 marzo: Crazy World of Arthur Brown; Pink Alberts; 'spot the fuzz contest'
  • 7 aprile: Soft Machine
  • 14 aprile: Arthur Brown; Social Deviants; Special: the fuzz
  • 21 aprile: Pink Floyd
  • 28 aprile: Tomorrow; The Purple Gang
  • 29/30 aprile: 14-Hour Technicolor Dream at the Alexandra Palace)
  • 5 maggio: Soft Machine; Arthur Brown
  • 12 maggio: Graham Bond Organisation; Procol Harum
  • 19 maggio: Tomorrow; Arthur Brown; The People Show
  • 26 maggio: The Move
  • 2 giugno: Pink Floyd
  • 9 giugno: Procol Harum; The Smoke
  • 16 giugno: Crazy World of Arthur Brown; Soft Machine; The People Blues Band 4.30am
  • 23 giugno: Liverpool Love Festival
  • 30 giugno: Tomorrow; The Knack
  • 7 luglio: Denny Laine; Pretty Things
  • 14 luglio: Arthur Brown; Alexis Korner; Victor Brox
  • 21 luglio: Tomorrow; Bonzo Dog Doo Dah Band
  • 28 luglio: Pink Floyd; CIA v UFO; Fairport Convention
  • 4 agosto: Eric Burdon; Family
  • 11 agosto: Tomorrow
  • 18 agosto: Arthur Brown; Incredible String Band
  • 1/2 settembre: UFO Festival: Pink Floyd; Soft Machine; The Move; Arthur Brown; Tomorrow; Denny Laine
  • 8 settembre: Eric Burdon & The New Animals; Aynsley Dunbar
  • 15 settembre: Soft Machine; Family
  • 22 settembre: Dantalion's Chariot w Zoot Money & His Light Show; The Social Deviants; The Exploding Galaxy
  • 29 settembre: Jeff Beck; Ten Years After; Mark Boyle's New Sensual Laboratory; Contessa Veronica

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Boyd, Joe, White Bicycles - Making Music in the 1960s, Serpent's Tail. 2007. ISBN 978-1-85242-489-3
  • Miles, Barry: In the Sixties. (London 2002)
  • Green, Jonathon: Days in the Life: Voices from the English Underground, 1961-71 (London 1998)
  • Bottazzi, Blue: "Long Playing: una storia del rock. Lato A" (Ciclostile, 2013)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo