Comfortably Numb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Comfortably Numb
Artista Pink Floyd
Tipo album Singolo
Pubblicazione 2 gennaio 1980
Durata 6 min : 26 s
Album di provenienza The Wall
Genere Rock progressivo
Etichetta EMI Records
Registrazione Aprile - Novembre 1979
Formati 7"
Note #24 (Mainstream)
Pink Floyd - cronologia
Singolo precedente
(1980)

Comfortably Numb è una canzone dei Pink Floyd pubblicata nel 1979 all'interno dell'album The Wall e, nello stesso anno, come singolo, in combinazione con Hey You.

È una delle tre canzoni dell'album i cui diritti d'autore sono divisi tra Roger Waters e David Gilmour, in quanto la melodia e gran parte della musica sono state scritte da Gilmour e il testo da Waters.

Comfortably Numb è una delle canzoni più famose dei Pink Floyd, specialmente per l'assolo di chitarra che Gilmour esegue alla fine del brano.

Nel 1989 la rivista amatoriale degli appassionati dei Pink Floyd The Amazing Pudding vota il brano come la più bella canzone della band.

Nel 2004 la canzone viene inserita alla posizione numero 314 nella lista "Le 500 canzoni più belle di tutti i tempi" dalla rivista Rolling Stone. Il commediografo Tom Stoppard ha affermato di aver scritto la maggior parte della trilogia The Coast of Utopia ascoltando ripetutamente questo brano[1].

Il brano è anche stato usato nella colonna sonora del film The Departed - Il bene e il male, nella versione live tratta dal concerto del 1990 The Wall Live In Berlin, cantata da Roger Waters, Levon Helm, Garth Hudson, Rick Danko e Van Morrison.

Il brano[modifica | modifica sorgente]

Mentre la maggior parte delle canzoni in The Wall furono scritte da Roger Waters, la musica fu composta quasi interamente da David Gilmour, che inizialmente l'aveva scritta per il suo primo album da solista, ma in seguito aveva deciso di portare la demo del brano alle registrazioni di The Wall.

La canzone è l'unica nell'album (eccetto Mother) separata sia dalla traccia precedente (Bring the Boys Back Home) che da quella successiva (The Show Must Go On). Questo perché nell'LP originale il brano era l'ultimo del 3° lato.

Secondo la rivista Rolling Stone il testo deriva da un'esperienza di Waters a cui, durante il tour del 1977 per pubblicizzare Animals, un dottore aveva dovuto iniettare un medicinale per l'epatite, prima di un concerto a Philadelphia[2][3]. A proposito di quel tour Waters ha detto:

« Quello è stato il tour più lungo della mia vita, tentare di fare uno show quando puoi a malapena sollevare le braccia »

Waters e Gilmour non erano d'accordo su come registrare il brano, dato che Gilmour preferiva uno stile più grunge, ma alla fine prevalse l'idea di Waters, che decise di registrarlo come oggi si può sentire nell'album. Gilmour, anni dopo, disse:[4]

« Per "Comfortably Numb" abbiamo litigato come matti. Veramente una grande litigata, è andata avanti per anni »

Composizione[modifica | modifica sorgente]

La canzone dura circa 6 minuti e 18 secondi.

Inizia con l'entrata in contemporanea di un basso elettrico, una batteria e un sintetizzatore. I versi sono suddivisi in modo che la canzone sembri un dialogo tra Pink (David Gilmour) e un dottore (Waters). La voce di quest'ultimo apre la canzone, mentre Gilmour canta i due ritornelli.

Il brano presenta due assoli di chitarra elettrica, entrambi eseguiti da Gilmour. Il primo assolo, eseguito dopo il primo ritornello, è breve e riproduce la melodia della canzone. L'ultimo assolo (o coda) termina la canzone. È decisamente più lungo e termina con una dissolvenza graduale. Quest'assolo si trova al 4º posto della classifica I 100 assolo più belli, della rivista Guitar World[5]; inoltre nell'agosto del 2006 gli ascoltatori della stazione radio britannica Planet Rock lo votano come il più bell'assolo di tutti i tempi[6]. Per inciderlo secondo alcune fonti Gilmour utilizzò la sua Gibson Les Paul Gold top del 1955 dotata di pickup P-90[7], mentre per altre impiegò la sua classica Black Stratocaster del 1969[8].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Come le altre canzoni nell'album The Wall, Comfortably Numb racconta una parte della storia di Pink, il protagonista.

Pink, completamente isolato dalla società, non riesce a sopportare le pressione di una vita da rock star e ha un malore nella sua camera d'albergo, prima di un concerto. Un dottore viene mandato nella camera e fa un'iniezione a Pink, dandogli la forza di cui necessita per esibirsi.

Alle parole del medico Pink risponde confusamente ricordando momenti dell'infanzia correlandoli alla situazione nella quale è precipitato, ma tutto in modo "comodamente intorpidito" ed abulico. Il testo è scritto come una conversazione, con la voce di Waters per il dottore e quella di Gilmour per Pink.

Versione video[modifica | modifica sorgente]

Un gruppo di persone formato dal manager di Pink (Bob Hoskins), il proprietario dell'albergo (Michael Ensign), alcuni paramedici e altre persone irrompono nella camera di Pink, trovandolo in stato di incoscienza seduto su una poltrona, davanti alla televisione. Il proprietario dell'hotel non dimostra compassione per Pink, mentre il suo manager insiste sul fatto che "È un artista", per farlo soccorrere il più rapidamente possibile. Dopo l'iniezione di un farmaco nel braccio di Pink, i paramedici lo trascinano dentro la sua limousine, pronta per portarlo al concerto. Durante il viaggio il farmaco causa a Pink alcune allucinazioni, che mostrano il suo corpo in putrefazione, che cade e si strappa come se fosse un costume, mostrando alla fine il protagonista in una divisa simile a quella di un nazista.

A queste scene si alternano dei flashback che mostrano Pink da bambino che trova un topo di campagna e lo mostra alla madre, che si spaventa alla vista dell'animale. Questa reazione spinge Pink a nascondere il topo in una baracca vicino casa sua. Il giorno seguente, quando ritorna alla baracca, trova il topo morto e lo getta in un fiume che scorre lì vicino, facendo risaltare la solitudine di cui Pink sta soffrendo.

Versioni dal vivo[modifica | modifica sorgente]

Pink Floyd[modifica | modifica sorgente]

Nel tour The Wall del 1980-81, durante i concerti nei quali veniva eretto un muro sul palco, la canzone veniva eseguita con Roger Waters al di fuori del muro, vestito come un dottore, e con David Gilmour al di sopra del muro, su una piattaforma, sotto la forte luce di un riflettore. Gilmour afferma più volte che il momento dell'assolo finale era una delle poche opportunità che aveva di improvvisare durante il concerto.

Dopo l'abbandono di Waters, i Pink Floyd eseguirono il brano con Richard Wright, Guy Pratt e Jon Carin alla voce e la melodia è leggermente differente.

Nel dicembre 1988 viene pubblicato un video della performance dal vivo del brano, tratto da Delicate Sound of Thunder, che raggiunse la posizione numero 11 nella classifica Top 20 dei video su MTV. Confrontato con l'originale, il video è due minuti più corto e presenta alcune riprese fatte da angolature diverse.

È proprio in questa occasione che Gilmour esegue quello che molti fans ritengono l'assolo di chitarra perfetto, classificandolo come tra i migliori di tutti i tempi nella storia del rock. Dalla Fender Stratocaster sembrano uscire lacrime, rabbia, frustrazione e dolore, in un progressivo aumento di tensione emotiva che accompagna l'ascoltatore verso un delirio di note oscillanti che meglio di qualsiasi parola esprimono lo stato confusionale del protagonista della storia, la rock star Pink.

Una versione della canzone, lunga 10 minuti, viene eseguita il 20 ottobre 1994 alla Earls Court di Londra, durante il tour The Division Bell.

Durante la reunion della band al Live 8 di Londra, Comfortably Numb viene eseguita al termine dell'esibizione. Sarà l'unica volta nella lunga storia della canzone dove tutti i 4 membri della band sono visibili dal pubblico.

David Gilmour[modifica | modifica sorgente]

Gilmour eseguì la canzone in tutti i suoi concerti da solista.

Nel suo tour del 1984, per promuovere il suo album About Face, la canzone viene chiamata Come On Big Bum. Le strofe venivano cantate dai membri della band Gregg Deghart e Mickey Feat.

Nel 2001 e nel 2002, durante alcuni concerti, le strofe furono cantate da alcuni cantanti ospiti come: Robert Wyatt, Bob Geldof, Kate Bush e Durga McBroom.

Durante i concerti del 2006, Richard Wright eseguì la parte di Waters. Il 29 maggio 2006 alla Royal Albert Hall di Londra, David Bowie, ospite speciale, canta la parte di Waters.

Roger Waters[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver lasciato i Pink Floyd Waters eseguì il brano nel concerto The Wall-Live in Berlin, il 21 luglio 1990. Nella versione presentata in questo concerto Van Morrison eseguì la parte vocale di Gilmour insieme a Rick Danko e Levon Helm, con Rick DiFonzo e Snowy White alle chitarre, accompagnati dalla Berlin Radio Symphony Orchestra. Questa versione venne anche inclusa nella colonna sonora del film The Departed - Il bene e il male ed è stata inclusa nell'album compilation del 2007 di Van Morrison, Van Morrison at the Movies.

Waters eseguì il brano anche nel 1991 al festival spagnolo Guitar Legends e nel 1992 durante un concerto di beneficenza a Los Angeles.

Al "12-12-12: The Concert for Sandy Relief" al Madison Square Garden di New York Roger Water esegue Comfortably Numb con Eddie Vedder.

Cover[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001, la country band canadese Luther Wright and the Wrongs inserì una versione della canzone nel suo album Rebuild the Wall, una rivisitazione traccia per traccia dell'album The Wall in chiave country. In questa versione l'urlo udibile nella seconda strofa cantata originariamente da Waters venne sostituito dal muggire di una mucca.

Nel 2002, il gruppo dance Scissor Sisters pubblicò una versione dance di questa canzone su etichetta Polydor. Sebbene la cover (cantata interamente in falsetto) abbia irritato molti fans dei Pink Floyd, David Gilmour e Nick Mason hanno espresso apprezzamenti per il gruppo. Anche Roger Waters ha contattato la band congratulandosi per la versione. La canzone è cantata in uno stile che rievoca l'era della disco music dei Bee Gees, e in particolare Stayin' Alive. La parola "I" nel ritornello "I have become comfortably numb" è cantata con lo stesso stile di "ah ha ha ha" nel ritornello di Stayin' Alive.

Nel 2005 Dar Williams incluse una versione di Comfortably Numb nel suo album My Better Self, duettando con Ani DiFranco. "Ho sempre pensato che una donna avrebbe dovuto registrarla", spiega Dar Williams, "Così ho deciso di farlo, ma ho pensato che aveva bisogno di un'altra donna. Ani era la mia scelta preferita e lei si è presa il posto". "La canzone è un commento su chi siamo nel seguito delle ultime elezioni, indipendentemente da chi ha vinto. Ad un certo livello parla di un sogno che sembra essere morto nella nostra società e all'indifferenza ultra-conveniente cui sto assistendo in questi giorni."

Sempre nel 2005, Billy Sherwood e due membri degli Yes, Chris Squire e Alan White, registrarono una cover della canzone per Back Against The Wall, un album di tributo a The Wall.

Nel 2008, il trio jazz americano The bad plus, accompagnato per l'occasione dalla cantante Wendy Lewis, realizzò la propria versione del brano, incidendola nel cd For all I care e portandola in tour.

Anche i Dream Theater hanno eseguito dal vivo questo brano. Per l'occasione si sono uniti ai Queensrÿche, gruppo heavy metal e progressive metal statunitense.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Pink Floyd
Altri musicisti
  • Lee Ritenour: chitarra acustica
  • Micheal Kamen: arrangiamenti orchestrali
  • New York Symphony Orchestra

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Stoppard's Rock-N-Roll Connection. URL consultato il 10 marzo 2009.
  2. ^ (EN) Rolling Stone: Comfortably Numb. URL consultato l'11 marzo 2009.
  3. ^ (EN) (EN) Andy Mabbett, The Complete Guide to the music of Pink Floyd, Omnibus Press, 1995, pp. 82, ISBN 0-7119-4301-X.
  4. ^ Intervista a Gilmour della rivista Rock Compact Disc, settembre 1992
  5. ^ (EN) 100 Greatest Guitar Solos
  6. ^ (EN) Planet Rock - Greatest Guitar Solos
  7. ^ sito (EN) [1].
  8. ^ sito (EN) [2].

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Vernon Fitch, The Pink Floyd Encyclopedia, 3ª ed., Collector's Guide Publishing Inc, 2005, ISBN 1-894959-24-8.
Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo