On the Turning Away

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
On the Turning Away
Artista Pink Floyd
Tipo album Singolo
Pubblicazione 8 settembre 1987
Durata 5 min : 42 s
Album di provenienza A Momentary Lapse of Reason
Dischi 1
Tracce 3
Genere[1] Rock progressivo
Art rock
Etichetta EMI
Produttore Bob Ezrin, David Gilmour
Registrazione Ottobre 1986 - maggio 1987
Note #55 (UK Chart)
#1 (Mainstream)
Pink Floyd - cronologia
Singolo precedente
(1987)
Singolo successivo
(1988)

On the Turning Away è un singolo del gruppo progressive rock inglese Pink Floyd, pubblicato nel 1987.[1] Scritto da David Gilmour e Anthony Moore, è tratto dall'album A Momentary Lapse of Reason.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Il brano è una lunga ballata, dove gli strumenti entrano uno dopo l'altro: prima il tappeto di tastiere, poi la voce di Gilmour e a seguire gli altri in un crescendo che culmina nell'assolo finale, dove la parte ritmica è maggiormente enfatizzata. Il brano è stato proposto dal vivo anche durante il tour solista di David Gilmour. Il testo critica la tendenza che hanno le persone ad allontanarsi da coloro che soffrono la fame e la povertà.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato come secondo singolo estratto dall'album, On the Turning Away ha raggiunto il numero uno della classifica Billboard Album Rock Tracks all'inizio del 1988.

Video[modifica | modifica wikitesto]

Il video musicale del brano è una registrazione di un concerto della band tenutosi al The Omni ad Atlanta, in Georgia nel novembre 1987.

Esecuzioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Il brano è stato eseguito nel A Momentary Lapse of Reason World Tour 1987/88/89 e nel live Delicate Sound of Thunder del 1988.

Tracce singolo[modifica | modifica wikitesto]

  1. On the Turning Away
  2. Run Like Hell
  3. On the Turning Away

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Pink Floyd
Musicisti Aggiuntivi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b On the Turning Away su All Music Guide
rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo