Harvest Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Harvest Records
Logo
Stato Regno Unito Regno Unito
Altri stati Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1969
Fondata da Norman Smith, Malcolm Jones
Settore Musicale
Prodotti Indie rock; precedentemente rock progressivo e punk rock
Sito web www.harvestrecords.com

La Harvest Records è un'etichetta discografica appartenente alla Capitol Records e creata dalla EMI nel 1969.

Storia della Harvest[modifica | modifica wikitesto]

Nacque con lo scopo di competere con altre etichette come la Vertigo Records (sussidiaria della Philips Records) e Deram Records (sussidiaria della Decca Records).

Promotrice anche di altri stili musicali sperimentali, la Harvest mise sotto contratto tra gli altri: Deep Purple, Pink Floyd, The Move, Electric Light Orchestra, Barclay James Harvest, Kevin Ayers, Little River Band.

Durante gli anni settanta la Harvest inizia a pubblicare album di gruppi punk come i Wire, The Saints e The Banned. Anche i primi tre album degli Iron Maiden furono pubblicati dalla Harvest.

La Harvest Records non ha operato più come etichetta indipendente dal 1984, anche se in alcune rare volte è ritornata a produrre alcuni artisti che rispecchiavano la cultura innovativa e di sperimentazione in campo musicale della Harvest. Nel febbraio 2013 è tornata in attività dopo la sua acquisizione da parte della statunitense Capitol Music Group.

Artisti della Harvest[modifica | modifica wikitesto]

Artisti della Harvest Records
A-L
Jan Akkerman Albion Band Amorphous Androgynous Ariel
Aviator Kevin Ayers Ayshea Babe Ruth
Bakerloo The Banned Barclay James Harvest Syd Barrett
Battered Ornaments Be-Bop Deluxe La Belle Epoque The Beyond
Blue Aeroplanes Richard Brautigan The Edgar Broughton Band Pete Brown & Piblokto
Buddy and the Juniors Kate Bush Can Cargo
Michael Chapman Clifton Chenier Climax Blues Band Shirley/Dolly Collins
Dark Star Deep Purple Thomas Dolby Patrick Duff
Duran Duran East of Eden Electric Light Orchestra Eloy
Charlie Feathers The Flying Circus Focus Forest
Formerly Fat Harry The Fourth Way David Gilmour The Gods
The Grease Band The Greatest Show on Earth Gryphon Roy Harper
Ashley Hutchings Iron Maiden Israel Vibration Kayak
King Harry Buddy Knox Helmut Koellen John Lees
Little River Band Jon Lord Love Love Sculpture
M-Z
Machiavel Maneige Mark-Almond Marshall Hain
Dave Mason Nick Mason Matumbi Max Middleton
Morrissey - Mullen Motorpsycho The Move Bill Nelson
Pallas Panama Limited Jug Band Pink Floyd The Pretty Things
Professor Longhair Pyx Lux Quatermass Sadistic Mika Band
The Saints Richard Schneider Jr. Eberhard Schoener Scorpions
Jack Scott The Shirts Warren Smith Soft Machine
Alan Sorrenti Iain Matthews Chris Spedding Spontaneous Combustion
Strapps Sweet Smoke Tanned Leather Tea & Symphony
Third Ear Band Tom Robinson Band Tomorrow Trinidad Oil Company
Triumvirat Ike & Tina Turner The Undertones Unicorn
Roger Waters Wire Wizzard Roy Wood
Richard Wright

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Harvest su Discogs, Zink Media, Inc. URL consultato il 19 maggio 2015.
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica