Correggio (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Correggio
comune
Correggio – Stemma Correggio – Bandiera
Corso Giuseppe Mazzini
Corso Giuseppe Mazzini
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Provincia Provincia di Reggio Emilia-Stemma.png Reggio Emilia
Amministrazione
Sindaco Ilenia Malavasi (PD) dall'08/06/2014
Territorio
Coordinate 44°46′00″N 10°47′00″E / 44.766667°N 10.783333°E44.766667; 10.783333 (Correggio)Coordinate: 44°46′00″N 10°47′00″E / 44.766667°N 10.783333°E44.766667; 10.783333 (Correggio)
Altitudine 31 m s.l.m.
Superficie 77,79 km²
Abitanti 26 035[1] (31-03-2013)
Densità 334,68 ab./km²
Frazioni Budrio, Canolo, Fazzano, Fosdondo, Lemizzone, Mandrio, Mandriolo, Prato, San Biagio, San Martino Piccolo, San Prospero
Comuni confinanti Bagnolo in Piano, Campagnola Emilia, Campogalliano (MO), Carpi (MO), Novellara, Reggio Emilia, Rio Saliceto, San Martino in Rio
Altre informazioni
Cod. postale 42015
Prefisso 0522
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 035020
Cod. catastale D037
Targa RE
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti correggesi
Patrono San Quirino
Giorno festivo 4 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Correggio
Posizione del comune di Correggio nella provincia di Reggio Emilia
Posizione del comune di Correggio nella provincia di Reggio Emilia
Sito istituzionale

Correggio (Curèš in dialetto correggese, Curèz in dialetto reggiano) è un comune italiano di 26.035 abitanti[2] della provincia di Reggio Emilia in Emilia-Romagna.

Si tratta del comune più popoloso della provincia dopo il capoluogo, fa parte dell'Unione comuni Pianura reggiana, insieme a Campagnola, Fabbrico, Rio Saliceto, Rolo e San Martino in Rio

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Correggio si trova nella pianura Padana, a 17 km a nord-est di Reggio nell'Emilia. Il territorio comunale, oltre che dal capoluogo, è composto dalle frazioni di Budrio, Canolo, Fazzano, Fosdondo, Lemizzone, Mandrio, Mandriolo, Prato, San Biagio, San Martino Piccolo, San Prospero per un totale di 77.79 chilometri quadrati. Confina a nord con Campagnola Emilia e Rio Saliceto, ad est con i comuni modenesi di Carpi e Campogalliano, a sud con San Martino in Rio e Reggio Emilia, ad ovest con Bagnolo in Piano e Novellara.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Signoria di Correggio.

Gli studi più accreditati attribuiscono l'origine del territorio correggese alla formazione di sedimenti alluvionali dei fiumi appenninici e dei loro affluenti, in particolare il Tresinaro e il Crostolo e il naviglio (a nord di Correggio). La stessa provenienza del toponimo Correggio viene riferita a quei rialzi o corduli di terreno che sorgevano in mezzo alle inondazioni delle valli, denominati per l'appunto "corrigia".

Ritrovamenti archeologici documentano l'esistenza di insediamenti umani (probabilmente Celti o Liguri) durante l'età del ferro, precisamente nel VI e V secolo a.C. e Etrusche (civiltà Villanoviana). Esistono poi numerose testimonianze romane che, senza far pensare alla presenza di un vero e proprio centro urbano organizzato, dimostrano che l'agro correggese fu sottoposto alla colonizzazione romana.

Certamente Correggio non nacque come municipio romano; mostra invece una chiara origine medievale legata alla dominazione longobarda. Il toponimo Corrigia appare per la prima volta in un documento del 946.

Dal 1009 al 1635 si sviluppò la Signoria di Correggio.

Il 16 maggio 1559 l'imperatore Ferdinando I d'Asburgo elevò Correggio al rango di Città conferendo, al contempo, il privilegio di battere moneta e di mantenere un Catalogo della nobiltà cittadina. Nel 1616, grazie al pagamento di una notevole cifra, Correggio fu eretta a Principato. Nel 1635 il principe Siro da Correggio venne accusato di battere moneta falsa e pertanto venne privato dei suoi territori, che finirono annessi, alcuni anni dopo (1641), nel Ducato di Modena e Reggio.

Nel 1860, con l'annessione plebiscitaria dell'Emilia, anche Correggio entrò a far parte del Regno d'Italia. Le redini politiche rimasero saldamente in mano al blocco clerico moderato.

Correggio è tra le Città decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione perché è stata insignita della Croce di Guerra al Valor Militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Architetture militari[modifica | modifica sorgente]

  • Rocchetta, demolita in parte nei primi del Novecento per la costruzione del viale della stazione ferroviaria.

Architetture civili[modifica | modifica sorgente]

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Al 31 dicembre 2009 gli stranieri residenti a Correggio sono 2.994. Le nazionalità maggiormente rappresentate sono:

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Istruzione[modifica | modifica sorgente]

Musei[modifica | modifica sorgente]

Scuole[modifica | modifica sorgente]

Correggio è sede dei seguenti istituti scolastici statali, inerenti al ciclo scolastico della scuola secondaria di secondo grado:

  • Convitto Nazionale "Rinaldo Corso"

Scuola secondaria di primo grado:

  • "Andreoli - Marconi"

Scuola Primaria:

Persone legate a Correggio[modifica | modifica sorgente]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Correggio, cittadina di tradizione agricola (produzione di lambrusco e della famosa uva Lancellotta di Correggio che ha la particolarità di avere i pigmenti coloranti anche nella polpa producendo così un importante vino da taglio per correggere il colore di vini più famosi) è oggi sede di importanti industrie del settore meccanico, elettromeccanico e della lavorazione delle materie plastiche ed è (2003) il primo centro italiano per il riciclaggio del legno. Vi ha sede anche la Spal Automotive industria di apparati elettronici per l'automobilismo.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2004 2009 Marzio Iotti centrosinistra Sindaco
2009 2013 Marzio Iotti centrosinistra Sindaco
2013 2014 Adriana Cogode Commissario Straordinario Sindaco
2014 in carica Ilenia Malavasi centrosinistra Sindaco

Sport[modifica | modifica sorgente]

Il Giro d'Italia è transitato per due volte.

Il Giro Donne ha fatto tappa a Correggio due volte.

  • Nel 1999 la 7ª semitappa si è conclusa con la vittoria dell'australiana Anna Wilson, mentre la cronometro pomeridiana è stata vinta dalla canadese Linda Jackson
  • Nel 2007 la 3ª tappa è stata vinta dall'olandese Marianne Vos.

La principale squadra di calcio della città è S.S.D. Correggese Calcio 1948 arl. che milita nel girone D della Serie D.

Le altre squadre della città sono: l'U.S. San Prospero Correggio che milita nel girone C di 1ª Categoria, l'U.S. Virtus Mandrio che milita nel girone F di 2ª Categoria e l'Unione Soccer Correggese 1912 che milita nel girone B reggiano di 3ª Categoria.

  • Correggio Hockey, la squadra di hockey su pista disputa il campionato di Serie A2.
  • Correggiovolley, squadra di pallavolo maschile milita nel campionato Serie B1.Quest'anno ha vinto il campionato ed è stata promossa in Serie A2
  • Pallacanestro Correggio milita nel campionato Serie C regionale.
  • Elisa Luccarini della Società Polisportiva Olimpia ha vinto il campionato italiano individuale di bocce Serie A1 femminile.

Persone legate al mondo dello sport[modifica | modifica sorgente]

Correggio ha dato i natali ai calciatori professionisti Salvatore Bagni e Daniele Adani. Hanno entrambi vestito anche la maglia della nazionale maggiore, Daniele per 5 volte. Salvatore per ben 41 volte realizzando anche 5 gol e disputando anche i campionati del mondo 1986.
Attualmente in attività c'è Luca Siligardi, attualmente milita nell'Associazione Sportiva Livorno Calcio.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Le vie e le piazze di Correggio sono state utilizzate come parte della "location" del film Radiofreccia,(1998), diretto da Luciano Ligabue.
  • Sul Corriere della Sera dell'11 dicembre 2007 si legge, in un articolo dedicato al cantautore Luciano Ligabue, che secondo un'indagine della ASL a Correggio nascono in proporzione più pazzi e geni che altrove[4].
  • anche Sofia Loren ha calcato le vie di Correggio durante le riprese del film "Mortadella"

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Popolazione residente al 31 marzo 2014.
  2. ^ v. nota precedente
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Michela Proietti, Vedi alla voce Liga in Il Corriere della Sera, RCS, 11 dicembre 2007, p. 15. URL consultato il 17 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]