Serie di funzioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Convergenza della serie:

alla funzione logaritmo.

In analisi matematica, una serie di funzioni è uno strumento usato per generalizzare lo studio della somma di un numero finito di funzioni e giungere ad alcuni importanti risultati di convergenza, per poter esprimere una funzione qualsiasi come una somma (infinita) di altre funzioni, magari più semplici da trattare.

Una serie di funzioni, analogamente alle serie numeriche, è definita come una particolare successione associata ad un'altra successione.

Tale successione è una successione di funzioni , cioè ogni elemento della successione è una funzione , e la serie associata è definita dalla legge e si indica anche con:

Nel definire le serie di funzioni, e nell'enunciarne molti teoremi e proprietà, non è affatto necessario presupporre su D alcuna struttura. Dove sia richiesto, l'insieme D potrà essere uno spazio topologico, metrico, etc. o un certo sottoinsieme di , , o .

In analogia con le serie numeriche, i termini e vengono detti rispettivamente termine generale e somma parziale della serie.

Convergenza di una serie di funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Una serie:

converge puntualmente ad una funzione in se la serie numerica:

converge a per ogni in . L'insieme viene detto dominio di convergenza della serie.

Una serie:

converge uniformemente ad una funzione in se converge uniformemente la successione delle somme parziali .

Una serie converge totalmente ad una funzione in se valgono le seguenti condizioni equivalenti:

  • Esiste tale che:
  • Si verifica:

Queste condizioni esprimono, in sostanza, l'esistenza di una serie a termini positivi convergente che "domini" la serie in questione, analogamente con il teorema della convergenza dominata di Lebesgue.

Come per le serie numeriche, inoltre, una serie converge assolutamente se la serie di termine generale converge puntualmente.

Teoremi[modifica | modifica wikitesto]

  • Se una serie converge totalmente, allora converge anche uniformemente e assolutamente. Non è vero il viceversa.
  • Se una serie converge uniformemente in , allora:
ovvero, converge uniformemente a in
  • Se una serie converge uniformemente in , allora:
  • Se è , continua per ogni e la serie converge in a una funzione continua, allora la convergenza è uniforme.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Gli esempi di serie di funzioni sono molteplici nell'analisi. Si segnalano in particolare:

  • Serie di potenze - serie in cui il termine generale è del tipo , dove è un coefficiente variabile. Ha applicazioni anche nella combinatoria e nell'ingegneria elettrica.
  • Serie di Taylor - caso particolare di una serie di potenze, in cui i coefficienti sono rappresentati dalle derivate successive della funzione nel punto , a meno di un termine fattoriale al denominatore. Sono usatissime, specie in una forma "troncata" all'-esimo termine, per approssimare la funzione in esame nel punto . Una funzione sviluppabile in serie di Taylor in ogni suo punto è detta analitica. Sono dette anche serie di Taylor-MacLaurin se il punto iniziale è lo zero.
  • Serie di Fourier - serie che approssimano il comportamento di funzioni periodiche mediante somme infinite di seni e coseni. Si applicano per esempio nell'acustica, nell'ottica e nella risoluzione di particolari equazioni differenziali alle derivate parziali.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica