Sergio Parisse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sergio Parisse
Geneva Rugby Cup - 20140808 - SF vs LOU - Sergio Parisse 2.jpg
Sergio Parisse con la maglia dello Stade français
Dati biografici
Paese Argentina Argentina
Altezza 196 cm
Peso 110 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Italia Italia
Ruolo Terza linea centro
Squadra Stade français
Carriera
Attività di club¹
2002-05 Benetton Treviso 47 (65)
2005- Stade français 195 (185)
Attività da giocatore internazionale
2002- Italia Italia 134 (78)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 28 agosto 2018

Sergio Francesco Antonio Parisse (La Plata, 12 settembre 1983) è un rugbista a 15 italiano di origine argentina, che milita come terza linea centro nello Stade Français. È il terzo giocatore ad avere raggiunto il traguardo delle cento presenze in Nazionale italiana, in coppia con Martín Castrogiovanni e dopo Alessandro Troncon e Andrea Lo Cicero.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato a La Plata da genitori aquilani residenti in Argentina (suo padre, Sergio Sr., già rugbista presso L’Aquila, fu trasferito in Sudamerica dall'Italtel, suo datore di lavoro[1]), Sergio Parisse iniziò a giocare a rugby a 5 anni, muovendo i primissimi passi nella disciplina presso il club Universitario de La Plata.

Per diritto di ascendenza familiare acquisì la cittadinanza italiana, e già a 17 anni fece parte del giro delle selezioni giovanili della Federazione Italiana Rugby. Nel 2002 esordì in Nazionale (contro la Nuova Zelanda) e fu ingaggiato dal Benetton Treviso per il suo primo contratto da professionista. Con la squadra veneta Parisse si laureò due volte campione d'Italia (nel 2003 e 2004) e vinse una Coppa Italia nel 2005.

Fu convocato dal C.T. della Nazionale John Kirwan per la Coppa del Mondo di rugby 2003 in Australia, nella quale disputò tutti e quattro gli incontri (tre da titolare) e, nel 2004, disputò il primo dei suoi Sei Nazioni (a tutto il 2009 furono sei consecutivi).

Nel 2005 si trasferì allo Stade français, club con il quale vinse il campionato nazionale nel 2007. Il contratto con il club parigino, inizialmente biennale, nel marzo 2007 fu prolungato fino al 2009[2].

In quello stesso anno il neo-C.T. Pierre Berbizier lo convocò per la VI Coppa del Mondo che si tenne proprio in Francia; Nick Mallett, subentrato a Pierre Berbizier, nominò nel 2008 Parisse capitano della Nazionale[3].

A causa di un infortunio occorsogli nel corso dei test match autunnali del 2009 Parisse dovette saltare il Sei Nazioni 2010[4].

Fu, ancora, in campo nel corso della Coppa del Mondo di rugby 2011 e, con il successivo C.T. della Nazionale Jacques Brunel, è rimasto capitano della squadra. A fine 2011 prolungò il suo impegno con lo Stade français fino a tutta la stagione 2015-16[5].

Il 16 novembre 2013, in occasione di un test match a Cremona contro Figi, Parisse, insieme con Martín Castrogiovanni, raggiunse le cento presenze in Nazionale italiana[6]. I due giocatori sono i terzi in ordine di tempo a raggiungere tale traguardo dopo Alessandro Troncon (durante la Coppa del Mondo di rugby 2007) e Andrea Lo Cicero (ultimo incontro del Sei Nazioni 2013).

Vanta anche tre inviti da parte dei Barbarians, il più recente dei quali nel giugno 2013 a Hong Kong contro i British Lions[7]. Disputando il test match del 22 novembre 2014 contro il Sudafrica ha superato Marco Bortolami ed è diventato il rugbista italiano con più presenze in Nazionale; a maggio 2015 ha vinto, da capitano dello Stade français, il suo secondo campionato francese, ricevendo anche il riconoscimento di miglior giocatore del torneo[8].

Figura tra i convocati alla Coppa del Mondo di rugby 2015, la sua quarta consecutiva.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Parisse è sposato dal 10 febbraio 2014 con Silvia Bragazzi[9], con cui ha un figlio, Leonardo. In precedenza fu sposato dal 2010[10] al 2013[11] con l'ex miss Francia Alexandra Rosenfeld, conosciuta nel 2006[12] e con la quale ha avuto una figlia nata nell'agosto 2010[11].

Tra le attività extrarugbistiche ha doppiato il personaggio di Zangief nel film d'animazione Disney Ralph Spaccatutto[13].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Valerio Vecchiarelli, Sergio Parisse: noi rugbisti abbiamo insegnato agli italiani che prima della gloria c'è tanta fatica, in Panorama. URL consultato il 22 ottobre 2015.
  2. ^ (FR) Mathieu Cabiro, Sergio Parisse prolonge, Stade français Paris rugby, 30 marzo 2007. URL consultato il 13 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2015).
  3. ^ Mallett ha scelto il condottiero. Sarà Parisse il nuovo capitano, in la Gazzetta dello Sport, 18 gennaio 2008. URL consultato il 26 settembre 2008.
  4. ^ Italia, che guaio: Parisse ko. Rottura del crociato per il capitano, in la Gazzetta dello Sport, 26 novembre 2009. URL consultato il 6 febbraio 2010.
  5. ^ (FR) Sergio Parisse, qui a prolongé jusqu'en 2016 avec le Stade Français, se projette sur les deux dernières rencontres de l'année, in Radio France, 21 dicembre 2011. URL consultato il 13 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2015).
  6. ^ Massimo Calandri, Parisse: "Con le Fiji giocare bene e fare risultato", in la Repubblica, 15 novembre 2013. URL consultato il 17 novembre 2013.
  7. ^ Massimo Calandri, Lo Cicero convocato nei Barbarians, in la Repubblica, 21 marzo 2013. URL consultato il 17 novembre 2013.
  8. ^ Roberto Parretta, Rugby, Parisse si prende tutto: è il re del Top 14, in la Gazzetta dello Sport, 18 gennaio 2016. URL consultato il 6 febbraio 2016.
  9. ^ Sergio e Martín, in due a braccetto verso il record di presenze, in il Tirreno, 21 febbraio 2014. URL consultato il 13 gennaio 2015.
  10. ^ (FR) Alexandra Rosenfeld a épousé son super rugbyman ! Vive les mariés !, in Pure People, 9 luglio 2010. URL consultato il 13 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2015).
  11. ^ a b (FR) Alexandra Rosenfeld : La jolie Miss France divorce !, in Pure People, 19 aprile 2013. URL consultato il 13 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2015).
  12. ^ Marco Pastonesi, Alexandra, una miss pazza per il rugby, in la Gazzetta dello Sport, 11 settembre 2007. URL consultato il 13 gennaio 2015.
  13. ^ Ralph Spaccatutto - parla il rugbista Sergio Parisse, voce italiana di Zangief, in Coming Soon, 19 dicembre 2012. URL consultato il 24 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]