Joshua Furno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joshua Furno
Dati biografici
Nome Raffaele Joshua Furno
Paese Australia Australia
Altezza 199 cm
Peso 108 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Italia Italia
Ruolo Seconda linea
Squadra Zebre
Carriera
Attività di club¹
2009-10 Viadana 4 (0)
2012-13 Narbona 19 (20)
2013-14 Biarritz 24 (5)
2014-16 Newcastle 20 (20)
Attività in franchise
2010-12 Aironi 32 (5)
2016- Zebre 10 (0)
Attività da giocatore internazionale
2011- Italia Italia 37 (10)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 6 febbraio 2017

Raffaele Joshua Furno (Melbourne, 21 ottobre 1989) è un rugbista a 15 italiano di origini australiane. Gioca nel ruolo di seconda linea con le Zebre nel campionato di Pro12.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Australia ma cresciuto a Benevento, Furno iniziò la sua carriera rugbistica nel 2009 giocando con il Viadana. L'anno seguente si unì alla franchigia degli Aironi per disputare la Celtic League e il 20 agosto 2011 debuttò con la nazionale italiana a Murrayfield contro la Scozia.

Dopo lo scioglimento della franchigia degli Aironi nel 2012, Joshua Furno si trasferì in Francia per giocare con il Narbonne nel campionato di seconda divisione Pro D2. L'anno dopo venne ingaggiato dai francesi del Biarritz impegnati nel Top 14. Il 2014 fu l'anno della sua consacrazione con la nazionale italiana: dopo essere subentrato dalla panchina durante la partita inaugurale del Sei Nazioni contro il Galles, Furno giocò le successive quattro partite da titolare; nella partita del 22 febbraio contro la Scozia segnò la sua prima meta in nazionale portando momentaneamente in vantaggio l'Italia 20-18 a dieci minuti dalla fine, partita poi persa a causa di un drop messo a segno da Duncan Weir negli ultimi 30 secondi. In quella occasione Furno fu anche nominato man of the match.[1]

Nel 2014 Joshua Furno andò a giocare in Inghilterra con i Newcastle Falcons nel campionato di Premiership. L'anno successivo il C.T. Jacques Brunel lo convocò per disputare la Coppa del Mondo di rugby 2015 dove giocò in tutte e quattro le partite del girone eliminatorio.

Il 2016 fu l'anno del ritorno in Italia, per giocare con la franchigia delle Zebre.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Doccia scozzese, nel Sei Nazioni l’Italia è da cucchiaio di legno, lastampa.it, 23 febbraio 2014. URL consultato l'8 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]