Giovanbattista Venditti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanbattista Venditti
Giovanbattista Venditti 2017.jpg
Venditti nel 2017 a Brisbane nella sua ultima partita per l'Italia
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 108 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti ala
Squadra Avezzano
Carriera
Attività di club¹
2009-10GRAN Parma9 (10)
2015-16Newcastle9 (0)
2020Avezzano
Attività in franchise
2010-12Aironi23 (5)
2012-15Zebre41 (40)
2016-19Zebre36 (35)
Attività da giocatore internazionale
2012-17Italia Italia44 (40)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 26 febbraio 2020

Giovanbattista Venditti (Avezzano, 27 marzo 1990) è un rugbista a 15 italiano, tre quarti ala dell'Avezzano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Venditti crebbe rugbisticamente nell'Avezzano, club della sua città natale, per poi trasferirsi nel 2006 a Roma nella Capitolina con la quale conquistò due campionati Under-19.

Ammesso a frequentare l'Accademia Federale FIR di Tirrenia, nel 2009 firmò un contratto professionistico con il GRAN Parma; in quell'anno fu anche recordman di mete al campionato del mondo Under-20[1] e, più tardi, fu convocato dal C.T. della Nazionale italiana Nick Mallett per i test autunnali contro Nuova Zelanda, Sudafrica e Samoa[2], anche se non fu utilizzato in campo.

Dichiarato atleta di interesse nazionale, per la stagione 2010-11 fu ingaggiato dagli Aironi, franchise italiana in Celtic League[3].

L'esordio in Nazionale giunse il 4 febbraio 2012, giornata inaugurale del Sei Nazioni, a Saint-Denis contro la Francia[4].

Dopo la revoca della licenza di Celtic League agli Aironi da parte della Federazione Italiana Rugby[5] e la nascita di una nuova franchise che ne prese il posto nella competizione interconfederale, le Zebre, Venditti entrò in tale nuova formazione.

A maggio 2015 il club inglese Newcastle annunciò l'ingaggio di Venditti per due stagioni fino al 2017[6], ma dopo un solo anno il giocatore tornò in Italia alle Zebre. Nel 2017, contro l'Australia a Brisbane, disputò il suo ultimo incontro internazionale per l'Italia; il nuovo C.T. Conor O'Shea, che pure nel suo primo anno lo aveva schierato, in occasione dei test match di fine anno decise di fare a meno di alcuni giocatori delle gestioni precedenti, tra cui lo stesso Venditti[7]; tra gli episodi più rilevanti di Venditti in maglia azzurra figura la meta al Sudafrica che nel novembre 2016 contribuì alla prima vittoria di sempre dell'Italia contro una delle tre grandi nazionali dell'Emisfero Sud.

Il 12 dicembre 2019 Venditti e le Zebre rescissero di comune accordo il contratto che legava il giocatore al club[8]; dopo un primo proposito di abbandono dell'attività, è giunto invece il ritorno nei dilettanti a febbraio 2020, nelle file del suo club originario, l'Avezzano, militante in serie B[9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giovanbattista Venditti, in la Gazzetta dello Sport, 10 giugno 2009. URL consultato il 4 febbraio 2012.
  2. ^ Febbre da rugby, San Siro al completo per la sfida Italia-All Blacks, in Corriere della Sera, 5 novembre 2009. URL consultato il 31 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2010).
  3. ^ L'apertura romana vola via, in Rovigo Oggi, 5 maggio 2010. URL consultato il 31 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2011).
  4. ^ Massimo Calandri, L'Italia va all'attacco: "Per diventare grandi", in la Repubblica, 2 febbraio 2012. URL consultato il 4 febbraio 2012.
  5. ^ Paolo Ligammari, Gli Aironi volano via, la Federazione revoca la licenza, in Corriere della Sera, 6 aprile 2012. URL consultato il 4 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2012).
  6. ^ (EN) Newcastle announce signing of Italy’s Giovanbattista Venditti from Zebre, in The Guardian, 1º maggio 2015. URL consultato il 4 maggio 2015.
  7. ^ (EN) Roberto Parretta, Rugby, test novembre. Italia: restano fuori Benvenuti e Venditti, in la Gazzetta dello Sport, 1º novembre 2017. URL consultato il 27 febbraio 2020.
  8. ^ Le Zebre salutano Giovanbattista Venditti, su zebrerugbyclub.it, Zebre Rugby Club, 12 dicembre 2019. URL consultato il 27 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2019).
  9. ^ Avezzano Rugby, Venditti rifiuta offerte prestigiose e si riprende la casacca giallonera, in il Centro, 26 febbraio 2020. URL consultato il 27 febbraio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]