Carlo Canna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Canna
Carlo Canna 2017.jpg
Canna a Parma durante un raduno della nazionale italiana (2017)
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 93 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Mediano d'apertura
Franchigia Zebre Pro14
Carriera
Attività di club¹
2010-12Gladiatori Sanniti43 (177)
2012-15Fiamme Oro54 (130)
Attività in franchise
2015-Zebre62 (390)
Attività da giocatore internazionale
2015-Italia Italia40 (147)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 2 febbraio 2020

Carlo Canna (Benevento, 25 agosto 1992) è un rugbista a 15 italiano, mediano d'apertura delle Zebre.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto rugbisticamente a Benevento, sua città natale, seguendo le orme di suo padre Gerardo, che aveva rappresentato l'Italia a livello giovanile[1], esordì in serie A nel 2010 con la franchigia dei Gladiatori Sanniti[2] che tuttavia, dopo solo due stagioni, si sciolse nel 2012; si arruolò quindi nella Polizia di Stato ed entrò nella formazione rugbistica del corpo, le Fiamme Oro, neopromosse in Eccellenza[2].

Già messosi in luce a livello internazionale nel 2013, quando entrò a far parte della Nazionale Emergenti, si aggiudicò con le Fiamme Oro il Trofeo Eccellenza 2014, prima competizione vinta dal club a 42 anni di distanza dalla sua ultima conquista.

Al termine del torneo 2014-15, dove le Fiamme Oro raggiunsero la semifinale-scudetto, Canna si aggiudicò il premio di miglior giocatore del campionato[3].

Miglior realizzatore di punti alla Tbilisi Cup 2015 con l'Italia Emergenti, Canna fu ingaggiato dalla stagione 2015-16 dalle Zebre[1], pur rimanendo arruolato in Polizia e tesserato delle Fiamme Oro[1].

Il 22 agosto 2015 giunse l'esordio in Nazionale, primo elemento delle Fiamme Oro a rivestire la maglia azzurra 29 anni dopo l'ultimo in ordine cronologico, Luigi Troiani[4]; a seguire giunse la convocazione per la Coppa del Mondo di rugby 2015 in Inghilterra. Pochi mesi dopo fu il primo arruolato della Polizia di Stato a prendere parte al Sei Nazioni[2].

Alternato nel ruolo di apertura in nazionale con Tommaso Allan, nel 2019 partecipò insieme a quest'ultimo alla Coppa del Mondo in Giappone[5]. Il nuovo C.T. italiano Franco Smith ha schierato Canna nel ruolo di centro contro il Galles nell'incontro d'apertura del Sei Nazioni 2020 contro il Galles[6].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Roberto Parretta, Rugby, Pro 12, Canna alle Zebre: è l'apertura del futuro?, in la Gazzetta dello Sport, 28 aprile 2015. URL consultato il 20 luglio 2015.
  2. ^ a b c Daniele Piervincenzi, Colpo vincente in… Canna, in Polizia moderna, Polizia di Stato, 1º febbraio 2016. URL consultato il 2 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2019).
  3. ^ Carlo Canna MVP dell'Eccellenza 2015, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 29 maggio 2015. URL consultato il 20 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 luglio 2015).
  4. ^ Canna, in azzurro torna un poliziotto, in Rai Sport, 23 agosto 2015. URL consultato il 25 agosto 2015.
  5. ^ O’Shea, ecco i 31 per il Giappone. Per Parisse quinto Mondiale, in la Gazzetta dello Sport, 18 agosto 2019. URL consultato il 26 ottobre 2019.
  6. ^ Roberto Parretta, Sei Nazioni: la prima Italia di Smith con Canna centro, in la Gazzetta dello Sport, 30 gennaio 2020. URL consultato il 2 febbraio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]