Matías Agüero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matías Agüero
Dati biografici
Paese Argentina Argentina
Altezza 184 cm
Peso 106 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Italia Italia
Ruolo Pilone
Ritirato 2018
Carriera
Attività giovanile
2000-01 CR San Nicolás
Attività di club¹
2001-02 Bologna 8 (0)
2002-03 Rovigo 5 (0)
2003-07 Viadana 45 (10)
2007-10 Saracens 44 (10)
2010-12 Aironi 28 (0)
2012-15 Zebre 52 (0)
2015-16 Leicester 7 (0)
2016-18 Provenza 34 (5)
Attività da giocatore internazionale
2005-15 Italia Italia 40 (5)
Attività da allenatore
2018- Provenza U-18

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate all’8 luglio 2018

Matías Agüero ([aˈɣweɾo]; Buenos Aires, 13 febbraio 1981) è un ex rugbista a 15 e allenatore di rugby a 15 argentino internazionale per l’Italia, attivo in carriera nel ruolo di pilone.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Agüero è nato nel barrio bonaerense di San Nicolás, nella cui squadra si formò[1] prima di trasferirsi a vent'anni in Italia nelle file del Bologna.

L'anno successivo fu a Rovigo[2], ancora per una stagione, e nel 2003 fu ingaggiato dal Viadana con cui rimase quattro stagioni; fu in tale periodo che giunse anche l'esordio in nazionale italiana, nel corso del tour del 2005 nel Pacifico contro Figi.

Nel 2007 lasciò l'Italia per trasferirsi nel club inglese dei Saracens, e fu incluso dal C.T. della nazionale italiana Pierre Berbizier tra i convocati alla Coppa del Mondo in Francia[3], in cui giocò tuttavia solo 30 minuti contro il Portogallo[1] prima di infortunarsi ed essere costretto a saltare il resto della competizione.

Nel 2010 prese parte al progetto delle nuove franchise italiane in Celtic League firmando un contratto per la neoistituita formazione degli Aironi[4]. Una serie di infortuni tenne lontano dalla Coppa del Mondo di rugby 2011 Agüero che, nella stagione successiva, dopo il ritiro della licenza federale agli Aironi e il subentro al loro posto delle Zebre, fu ingaggiato da tale nuova franchise. Dopo 3 anni alle Zebre e la fine del contratto, si presentò senza una squadra alle convocazioni per la Coppa del Mondo di rugby 2015 in Inghilterra e dopo la competizione fu ingaggiato a 34 anni dal Leicester, di nuovo in Inghilterra[5], fino a fine stagione.

A giugno 2016 si trasferì in seconda divisione francese ad Aix-en-Provence[6], nella cui squadra chiuse la carriera due anni più tardi, a luglio 2018[7], per assumere dalla stagione successiva l'incarico di allenatore della mischia della squadra Under-18 dello stesso club.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ES) Matías Agüero, un tifosi pero bien criollo, in el Ciudadano, 29 settembre 2015. URL consultato l'8 luglio 2018 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2018).
  2. ^ (ES) Invasión argentina, in La Nación, 14 novembre 2002. URL consultato l'8 luglio 2018 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2018).
  3. ^ Simone Battaggia, Berbizier ha scelto i 30: novità Vosawai, fuori Nieto, in la Gazzetta dello Sport, 8 agosto 2007. URL consultato l'8 luglio 2018.
  4. ^ Treviso e, soprattutto, Aironi iniziano a costruire le squadre per la Celtic League, su sixnationsrugby.com, Six Nations Rugby, 23 aprile 2010. URL consultato l'8 luglio 2018 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2018).
  5. ^ (EN) Matias Agüero: Leicester Tigers sign Italy prop, in BBC, 12 novembre 2015. URL consultato l'8 luglio 2018.
  6. ^ (FR) Agüero: «Apporter mon expérience», su provencerugby.com, 21 giugno 2016. URL consultato l'8 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2016).
  7. ^ Matías Agüero lascia il rugby giocato, su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 5 luglio 2018. URL consultato il 9 luglio 2018 (archiviato dall'url originale l'8 luglio 2018).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]