Pablo Canavosio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pablo Canavosio
Dati biografici
Paese Argentina Argentina
Altezza 178 cm
Peso 89 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Italia Italia
Ruolo Utility back
Ritirato 2016
Carriera
Attività di club¹
2002-03Rovigo15 (20)
2003-06Calvisano31 (15)
2006-08Castres17 (5)
2008-10Viadana23 (15)
2011-16Calvisano84 (135)
Attività in franchise
2010-11Aironi13 (0)
Attività da giocatore internazionale
2005-11Italia Italia38 (30)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 1º luglio 2016

Pablo Luis Canavosio (Córdoba, 26 dicembre 1981) è un ex rugbista a 15 italiano di origine argentina, internazionale per l'Italia dal 2005 al 2011.

Utility back nei ruoli di mediano di mischia, tre quarti ala e centro, è stato quattro volte campione d’Italia con Calvisano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Córdoba da una famiglia borghese italo-argentina, padre di professione architetto e madre preside all'università, crebbe nel club La Tablada, fino a vestire la maglia della prima squadra[1]. Nel 2002, all'età di 21 anni, Alejandro Canale, padre dell'azzurro Gonzalo, lo propose in Italia al Rovigo[1], ove rimase per una stagione entrando nel rugby professionistico.

Nel 2003 Canavosio passò al Calvisano; lì si impose come mediano di mischia all'attenzione del tecnico della Nazionale italiana Pierre Berbizier che, dopo averlo visto all'opera nella squadra che si laureò campione d’Italia nel 2005, lo convocò per i test match autunnali (esordio contro l'Australia) e, nel corso del successivo Sei Nazioni 2006, lo propose come ala.

Nel 2006 giunse nuovamente in finale scudetto con il Calvisano, perdendola; in quella stessa estate si trasferì in Francia al Castres[1], club di Top 14. Una serie di infortuni costellò il suo 2007: fu costretto a rinunciare al Sei Nazioni, poi fu richiamato per i test estivi in America meridionale dove si infortunò nuovamente (contro l'Argentina, e infine prese parte alla Coppa del Mondo di rugby 2007, nel corso della quale tuttavia disputò solo l'incontro della fase a gironi con il Portogallo.

Rientrato per il Sei Nazioni 2008, subì ennesimo infortunio, alla spalla, per il quale si rese necessario un intervento. Nell'estate 2008 rientrò in Italia al Viadana e, nel 2010, quando la Società confluì nella franchigia degli Aironi in Celtic League, passò a quest'ultima squadra[2].

Al termine della Coppa del Mondo di rugby 2011, alla quale prese parte nel match contro la Russia come subentro ad Edoardo Gori, tornò al Calvisano, con cui conquistò tre scudetti nel 2011-12, 2013-14 e 2014-15. Dopo cinque stagioni al club calvino, nell'estate 2016 decise di ritirarsi dal rugby professionistico all'età di 35 anni e di fare ritorno in Argentina[1].

In Italia, Canavosio viene particolarmente ricordato per le celebri mete contro Galles nel Sei Nazioni 2006 e Scozia nel Sei Nazioni 2010, che valsero, rispettivamente, lo storico pareggio per 18-18 al Millennium Stadium e la vittoria azzurra per 16 a 12.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di bronzo al valore atletico - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valore atletico
«Campione italiano (brevetto 27333)»
— 2005
Medaglia di bronzo al valore atletico - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valore atletico
«Campione italiano (brevetto 34507)»
— 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Gianluca Barca, Pablo torna a casa, in ALLRUGBY, 3 luglio 2016. URL consultato il 26 febbraio 2021.
  2. ^ Rugby, cinque giocatori degli Aironi convocati per il Sei Nazioni, in ParmaToday, 18 gennaio 2011. URL consultato il 26 febbraio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]