Dean Budd

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dean Budd
Dean Budd 2017.jpg
Budd a Parma durante un raduno della nazionale italiana (2017)
Dati biografici
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 196 cm
Peso 108 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Italia Italia (dal 2017)
Ruolo Seconda linea
Ritirato 2020
Carriera
Attività provinciale
2008-10Auckland6 (5)
2010Northland13 (35)
Attività di club[1]
2011-12NEC Green Rockets2 (0)
Attività in franchise
2009Blues5 (5)
2012-20Benetton91 (60)
Attività da giocatore internazionale
2017-20Italia Italia29 (10)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 31 luglio 2020

Dean Serge Budd (Whangārei, 31 luglio 1986) è un ex rugbista a 15 neozelandese, dal 2017 internazionale per l'Italia, che giocava nel ruolo di seconda linea.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dean Budd disputò l'Air New Zealand Cup per due stagioni nelle file della provincia di Auckland, dalla quale fu selezionato nel 2009 per disputare il Super 14 con la franchise collegata, i Blues. Nel 2010 passò alla formazione provinciale di Northland[1].

In patria era considerato un atleta di interesse nazionale, tanto da avere vestito la maglia nera a livello scolastico e, successivamente, giovanile[2], ma dopo le difficoltà incontrate nell'imporsi stabilmente in Super Rugby, emigrò in Giappone nel 2011 e successivamente in Italia[2], trovando un ingaggio al Benetton.

Presto divenne titolare fisso nella franchise veneta di Pro12 e, guadagnata l'idoneità a rappresentare la F.I.R., nel 2017 fu convocato dal C.T. dell'Italia Conor O'Shea che lo fece debuttare a Singapore in un test match contro la Scozia. Poco dopo Budd divenne capitano del Benetton e, nel corso degli incontri di preparazione alla Coppa del Mondo di rugby 2019, ricevette analogo riconoscimento pure in nazionale[3].

Al termine della stagione 2019-20 ha annunciato il suo ritiro dal rugby dopo essersi in precedenza già ritirato a livello internazionale[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Adam Pearse, Rugby World Cup: Italy captain Dean Budd considers Northland Taniwha return, in Northern Advocate, 14 ottobre 2019. URL consultato il 26 ottobre 2019.
  2. ^ a b (EN) Neil Reid, NZ’s loss proved to be Italy’s gain, in Weekend Herald, 12 ottobre 2019. URL consultato il 26 ottobre 2019.
  3. ^ Italrugby, Budd: «Sarà emozionante scendere in campo da capitano contro l'Irlanda», su federugby.it, Federazione Italiana Rugby, 9 agosto 2019. URL consultato il 26 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale il 26 ottobre 2019).
  4. ^ Dean Budd si è ritirato, su onrugby.it, 4 luglio 2020. URL consultato il 31 luglio 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]