Pandemia di COVID-19 del 2020 in Sudan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pandemia di COVID-19 del 2020 in Sudan
epidemia
Su-map.png
Mappa del paese
PatologiaCOVID-19
OrigineWuhan (Cina)
Nazione coinvoltaSudan Sudan
Periodo 13 marzo 2020 -
in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi11 237 ( 22 luglio 2020)
Numero di guariti5 835 ( 22 luglio 2020)
Numero di morti708 ( 22 luglio 2020)

Il primo caso della pandemia di Covid-19 in Sudan è stato confermato il 13 marzo 2020.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 gennaio 2020, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha confermato che un nuovo coronavirus era la causa di una nuova infezione polmonare che aveva colpito diversi abitanti della città di Wuhan, nella provincia cinese dell'Hubei, il cui caso era stato portato all'attenzione dell'OMS il 31 dicembre 2019.[2][3]

Sebbene nel tempo il tasso di mortalità del COVID-19 si sia rivelato decisamente più basso di quello dell'epidemia di SARS che aveva imperversato nel 2003,[4] la trasmissione del virus SARS-CoV-2, alla base del COVID-19, è risultata essere molto più ampia di quella del precedente virus del 2003, ed ha portato a un numero totale di morti molto più elevato.[5]

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Marzo[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 marzo, il Sudan ha riportato il suo primo caso di coronavirus a Khartum, si trattava di un uomo che è morto il 12 marzo 2020 e che aveva visitato gli Emirati Arabi Uniti nella prima settimana di marzo.[6]

Informazioni sul COVID-19 nel paese

Il Sudan ha smesso di rilasciare visti e voli per otto paesi, tra cui l'Italia e il vicino Egitto, a causa dei timori dell'epidemia di coronavirus.[7]

Maggio[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 maggio, è stata segnalata un'ondata di morti segnalati nel Nord Darfur e ha sollevato il timore di un grave scoppio nella regione, anche se i test rimangono scarsi.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sudan, su worldometers.info.