Noi duri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Noi duri
Nello Appodia con Fred Buscaglione.jpg
Fred Buscaglione con Nello Appodia sul set del film
Titolo originaleNoi duri
Paese di produzioneItalia
Anno1960
Durata98 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia, musicale
RegiaCamillo Mastrocinque
SoggettoLeo Chiosso, Dino Verde
SceneggiaturaLeo Chiosso, Dino Verde Dialoghi: Oreste Biancoli
ProduttoreErmanno Donati, Luigi Carpentieri
Casa di produzioneCEI Incom
Distribuzione (Italia)CEI Incom (1960)
FotografiaLuciano Trasatti
MontaggioRoberto Cinquini
MusicheLeo Chiosso
ScenografiaPiero Filippone
CostumiGrazia Lusignoli
TruccoMario van Riel
Interpreti e personaggi

Noi duri è un film del 1960 diretto da Camillo Mastrocinque.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fred Bombardone è un agente dell'FBI che viene incaricato di infiltrarsi, assieme ad alcuni suoi uomini, nel night-club di un narcotrafficante noto come l'Algerino. Assunto da quest'ultimo, viene incaricato di ritirare una partita di droga da Casablanca ma la merce gli viene rubata, cosa che complica le indagini e la sua posizione nei confronti dell'Algerino.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

È l'ultimo film interpretato da Fred Buscaglione, che muore all'alba del 3 febbraio 1960 in uno scontro della sua auto fuoriserie con un camion a Roma. Il film, distribuito dalla CEI Incom, esce postumo nelle sale il 24 febbraio e riscuote ugualmente un buon successo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ultima parte del film, l'Algerino (Totò) presenta, con l'aiuto del suo assistente Alì, una macchina di Rube Goldberg.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema