Letto a tre piazze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Letto a tre piazze
Letto a tre piazze4.jpg
Peppino De Filippo e Totò in una scena del film
Titolo originaleLetto a tre piazze
Paese di produzioneItalia
Anno1960
Durata105 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia, comico
RegiaSteno
SoggettoLucio Fulci, Bruno Baratti, Vittorio Vighi
SceneggiaturaSandro Continenza, Steno, Lucio Fulci, Bruno Baratti, Vittorio Vighi
FotografiaAlvaro Mancori
MontaggioGiuliana Attenni
MusicheCarlo Rustichelli
ScenografiaOttavio Scotti
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Letto a tre piazze è un film del 1960 diretto da Steno e interpretato da Totò e Peppino De Filippo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Roma, inizio degli anni sessanta. Giuseppe Castagnano, stimato professore di lettere, è felicemente sposato con Amalia da dieci anni e proprio durante i festeggiamenti dell'anniversario riappare Antonio Di Cosimo, il primo marito di Amalia, disperso in Russia durante la guerra e creduto morto da ormai vent'anni. Dopo un tentativo di un'assurda vita coniugale a tre, la situazione fa precipitare il solido rapporto tra Peppino e Amalia: così i due mariti, su consiglio anche di Don Ignazio, parroco di fiducia di Amalia, sono costretti a convincere la donna che la situazione può essere risolta solo se lei effettuerà una scelta in favore di uno dei due.

Comincia pertanto una divertente "sfida" tra i due mariti che cercano di screditarsi a vicenda al fine di convincere Amalia che l'altro marito è un fedifrago e poco di buono. Alla fine Amalia, disperata per i continui litigi tra Antonio e Peppino, decide di andare in crociera alle Isole Canarie con l'avvocato Vacchi, da sempre innamorato di Amalia. Antonio e Peppino cercano di raggiungerla, ma il loro aereo precipita e i due vengono considerati dispersi. Sette anni dopo si ripresentano, vivi e vegeti, il giorno dell'anniversario di matrimonio di Amalia con il suo ex-avvocato e nuovo marito.

Totò sul set del film (1960)

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cast e personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Per la seconda volta dopo il film I tartassati Steno ripropone il personaggio del prete Don Ignazio interpretato da Cesare Fantoni.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nadia Gray viene doppiata da Rosetta Calavetta; tuttavia in alcune parti il doppiaggio sparisce e Nadia Gray recita in italiano con la propria voce.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema