Santarellina (spettacolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santarellina
CompagniaCompagnia Molinari
SceneggiaturaMario Mangini, riduzione da "Mam'zelle Nitouche" (1883) di Henri Meilhac e Ludovic Halevy
ProduzioneEugenio Aulicino
MusicheHervè
Personaggi e attori
Totò, Titina de Filippo

Santarellina è uno spettacolo di rivista presentato dalla Compagnia Molinari nella stagione 1929-1930. Il debutto, al Teatro Nuovo di Napoli, è avvenuto il 22 ottobre 1929.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

«Mario Mangini con questa nuova riduzione di Santarellina, che ormai conta successo quarantennale, ha dato prova di buon gusto e di perspicace conoscenza dell'adattamento dialettale d'una "pièce" che è celebre, oltre che nel teatro pochadistico, in quello vernacolo per la celebre interpretazione di Eduardo Scarpetta. Il Mangini ha rinfrescato le scene e le battute ... ha trovato maniera di attagliarvi le caratteristiche dei comici della Molinari Brillantissima interpretazione di Totò e Titina de Filippo.»

(Corriere di Napoli, 17 settembre 1929)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro