La giostra dell'Amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La giostra dell'Amore
Lingua originaleitaliano
StatoItalia
CompagniaCompagnia Maresca
GenereRivista
SceneggiaturaCherubini
ProduzioneAchille Maresca
MusicheArmando Fragna - C. A. Bixio
ScenografiaPaolo Reni
Personaggi e attori
Totò...

La giostra dell'Amore è uno spettacolo di rivista presentato dalla Compagnia Maresca nella stagione 1928-1929. Il debutto, al Teatro Adriano di Roma, è avvenuto il 18 marzo 1929.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

« Ricchezza di scenari e di costumi , musica buona, ma qualche volta monotona per abuso di ripetizioni; esecuzione volenterosa ed accurata ... Dei tre atti che compongono ... questa fantasia di Cherubini, musicata dai maestri Fragna e Bixio, il primo è senza dubbio il più agile e vivo ; e ad esso, infatti pubblico che affollava in modo inverosimile la platea e i palchi dello spazioso teatro, ha tributato le maggiori accoglienze. ... Angela Ippaviz ha sostenuto, con bella grazia e molto brio, la parte di S.M. l'Amore; Totò è stato irresistibile nei suoi contorcimenti. »

(La Tribuna, 19 marzo 1928)

« La vicenda si svolge su una serie di quadri gai dove ci si presenta con fantastica abilità l'amore nei diversi aspetti, brutale, sentimentale e specie l'amore dinamico che è quello moderno dei nostri giorni. La lotta contro l'amore si svolge con la Dea Castità che vuole trionfare a tutti costi, ma non ci riesce. E la giostra gira gira continuamente facendo risultare primo e vincitore l'amore moderno ... Totò sostiene con la solita abituale verve e comicità le parti di Adone e Castruccio. »

(Il Piccolo, 19 marzo 1928)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro