La cintura di castità (film 1949)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La cintura di castità
Titolo originaleLa cintura di castità
Paese di produzioneItalia
Anno1949
Durata90 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia, comico
RegiaCamillo Mastrocinque
SoggettoEnnio Flaiano
SceneggiaturaRaffaele Sposito
ProduttoreMichele Friscia
Casa di produzioneHidalgo Film
Distribuzione in italianoFincine
FotografiaAdalberto Albertini
MontaggioEraldo Da Roma
MusicheCarlo Rustichelli (canzoni di Faele, Gigi Pisano, Giuseppe Cioffi e Militello)
ScenografiaGino Morici
Interpreti e personaggi

La cintura di castità è un film del 1949, diretto da Camillo Mastrocinque.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un castello sono ospiti di un duca alcuni attori. Accade che una preziosa cintura di castità, patrimonio della famiglia, sparisca ad opera di un ladro. Gli attori, guidati dall'intraprendente capocomico - che nel frattempo si innamora della figlia del duca - riescono a ritrovare il cimelio.

Commento[modifica | modifica wikitesto]

Le coreografie del film furono curate da Gisa Geert. Iscritto al Pubblico registro cinematografico con il n. 852, incasso 98.500.000 lire. Sparita dalla circolazione, oggi la pellicola - una delle meno conosciute di Mastrocinque - è praticamente invedibile.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Poppi, Dizionario del cinema italiano - I film dal 1945 al 1959, Gremese editore, Roma (2007), pag. 112.
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema