Michael Agazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Agazzi
Michael Agazzi.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 189 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Middlesbrough Middlesbrough
Carriera
Giovanili
Atalanta Atalanta
Squadre di club1
2001-2003 Atalanta Atalanta 0 (-0)
2003-2004 Sudtirol Südtirol 2 (-1)
2004-2006 Triestina Triestina 5 (-7)
2006-2007 Sassuolo Sassuolo 20 (-15)[1]
2007-2008 Foggia Foggia 25 (-25)[2]
2008-2010 Triestina Triestina 65 (-80)
2010-2014 Cagliari Cagliari 122 (-165)
2014 Chievo Chievo 14 (-21)
2014-2015 Milan 0 (-0)
2015- Middlesbrough Middlesbrough 0 (-0)
Nazionale
2013 Italia Italia 0 (-0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 agosto 2015

Michael Agazzi (Ponte San Pietro, 3 luglio 1984) è un calciatore italiano, portiere del Middlesbrough in prestito dal Milan.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nativo di Ponte San Pietro e cresciuto a Villa d'Adda, inizia la sua carriera calcistica nelle giovanili dell'Atalanta, venendo aggregato alla prima squadra sin dalla stagione 2001-2002 senza mai esordire[3]. Nell'agosto 2003 passa in prestito al Südtirol, militante in Serie C2: la formazione sfiora la promozione in C1 perdendo ai play-off contro la Cremonese, con Agazzi che disputa solo due gare subendo una rete[3].

Triestina, Sassuolo e Foggia[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della stagione torna all'Atalanta, per essere nuovamente mandato in prestito, questa volta alla Triestina in Serie B: pur non collezionando alcuna presenza[3], nella stagione successiva viene acquistato definitivamente dagli alabardati, disputando cinque gare e subendo sette reti[3]. Nel 2006-2007 è girato in prestito al Sassuolo, in Serie C1, dove colleziona 20 presenze[3] arrivando secondo in campionato ad un punto dal Grosseto e perdendo la semifinale play-off con il Monza, mentre l'anno dopo, ancora una volta in prestito, va al Foggia: con i pugliesi gioca 25 partite e per poco non va in Serie B, perdendo i play-off ancora con la Cremonese, questa volta in semifinale[3].

Nella stagione 2008-2009 ritorna alla Triestina, nella quale diventa un punto fermo e gioca tutte le 42 partite di campionato da titolare[3].

Il passaggio al Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

Nel mercato estivo del 2009 viene acquistato in comproprietà dal Cagliari[4], che decide di lasciare il portiere in Friuli-Venezia Giulia per la stagione seguente. Visti però gli infortuni prima del portiere di riserva Cristiano Lupatelli[5] e poi del titolare della società sarda Federico Marchetti[6], nell'ultimo giorno della sessione di mercato invernale della stagione 2009-2010 il Cagliari decide di portarlo in Sardegna per affiancarlo al giovane terzo portiere della società rossoblu Mauro Vigorito, riscattando la seconda parte del cartellino[7].

Esordisce sia in Serie A che con la maglia dei sardi il 7 febbraio 2010, nella gara in trasferta contro i campioni d'Italia in carica dell'Inter, persa per 3-0[8]. Nella stagione successiva, visti i problemi nati tra la società ed il portiere Federico Marchetti[9], diventa il portiere titolare dei rossoblu, giocando tutte le 38 gare di campionato[3].

Durante il campionato 2011-2012, in cui viene confermato titolare, registra il record personale di imbattibilità in Serie A, con 471' di porta inviolata. Ad interrompere la lunga serie positiva è il gol di Antonio Candreva su rigore nel match Cesena-Cagliari del 26 ottobre 2011, terminato in parità col risultato di 1-1[10].

In Palermo-Cagliari del 15 settembre 2012 si trova a fronteggiare un'insidiosa punizione di Fabrizio Miccoli: la palla cambia improvvisamente traiettoria in volo, costringendo il portiere a ricorrere a un intervento di tacco[11].

Agazzi mantiene il posto da titolare della squadra sarda fino al mese di novembre 2013, quando gli viene preferito Vlada Avramov[12], complice un infortunio muscolare alla coscia destra[13]. In precedenza, nelle prime giornate della stagione 2013-2014, aveva fornito prestazioni altalenanti caratterizzate da qualche incertezza[14][15][16][17]. Per il resto del girone d'andata viene relegato in tribuna a causa di divergenze sorte con la dirigenza del Cagliari riguardo ai termini del rinnovo del contratto[18]. Lascia la squadra a gennaio, dopo 125 presenze complessive tra campionato e coppa nazionale.

ChievoVerona[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 gennaio 2014 passa a titolo definitivo al ChievoVerona nell'operazione che porta in Sardegna Marco Silvestri[19]. Firma un contratto che lo lega alla società veneta fino a giugno. Esordisce con la maglia gialloblu contro la Juventus, partita finita 3-1 per i bianconeri[20]. Viene confermato titolare anche nelle partite successive, facendo scalare Puggioni nel ruolo di secondo portiere. Nella partita contro la Fiorentina del 16 marzo neutralizza un rigore a Pizarro[21]. Gioca anche il derby scaligero il 5 aprile 2014 ben figurando nonostante la sconfitta per 1-0[22]. Risulta decisivo anche nella partita vinta per 1-0 contro la sua ex squadra, il Cagliari, che vale la permanenza nella massima serie per i clivensi[23].

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 maggio 2014 il Milan, tramite un comunicato ufficiale sul proprio sito internet, ufficializza l'acquisto a parametro zero di Agazzi a partire della stagione 2014-2015; il portiere lombardo firma un contratto triennale fino al 30 giugno 2017[24]. Sceglie la maglia numero 1, ma non viene mai impiegato nella sua prima stagione al Milan.

Prestito al Middlesbrough[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 agosto 2015 passa in prestito con diritto di riscatto al Middlesbrough, nella Serie B inglese[25].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 maggio 2013 viene convocato per la prima volta in Nazionale dal CT Cesare Prandelli che lo inserisce nella lista dei 31 convocati in vista dell'amichevole contro San Marino e del match di qualificazione ai Mondiali 2014 contro la Repubblica Ceca[26][27].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'11 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2001-2002 Italia Atalanta A 0 -0 CI 0 -0 - - - - 0 -0
2002-2003 A 0 -0 CI 0 -0 - - - - 0 -0
Totale Atalanta 0 -0 0 -0 - - - - 0 -0
2003-2004 Italia Südtirol C2 2 -1 CI C ? ? - - - - 2 -1
2004-2005 Italia Triestina B 0 -0 CI 2 -5 - - - - 2 -5
2005-2006 B 5 -7 CI 0 -0 - - - - 5 -7
2006-2007 Italia Sassuolo C1 20+2[28] -15+-4[28] CI 1 -3 - - - - 23 -22
2007-2008 Italia Foggia C1 25+2[28] -25+-1[28] - - - - - - 27 -26
2008-2009 Italia Triestina B 42 -47 CI 2 -2 - - - - 44 -49
2009-gen. 2010 B 23 -33 CI 3 -3 - - - - 26 -36
Totale Triestina 70 -87 7 -10 - - - - 77 -97
gen.-giu. 2010 Italia Cagliari A 3 -4 CI - - - - - - 3 -4
2010-2011 A 38 -51 CI 0 -0 - - - - 38 -51
2011-2012 A 36 -46 CI 1 -1 - - - - 37 -47
2012-2013 A 34 -45 CI 1 -1 - - - - 35 -46
2013-gen. 2014 A 11 -19 CI 1 -2 - - - - 12 -21
Totale Cagliari 122 -165 3 -4 - - - - 125 -169
gen.-giu. 2014 Italia Chievo A 14 -21 CI - - - - - - - - 14 -21
2014-2015 Italia Milan A 0 -0 CI 0 -0 - - - - - - 0 -0
2015-2016 Inghilterra Middlesbrough FLC 0 -0 FACup+CdL 0 -0 - - - - - - 0 -0
Totale carriera 253+4 -314+-5 11 -17 - - - - 268 -336

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 22 (-19) se si comprendono anche i play-off.
  2. ^ 27 (-26) se si comprendono anche i play-off.
  3. ^ a b c d e f g h Agazzi Michael, legaseriea.it. URL consultato il 18 settembre 2011.
  4. ^ Alessio Calfapietra, Ufficiale: Cagliari, ecco Agazzi, tuttomercatoweb.com, 9 luglio 2009. URL consultato il 18 settembre 2011.
  5. ^ Lupatelli infortunato, cagliaricalcio.net, 7 dicembre 2009. URL consultato il 18 settembre 2011.
  6. ^ Esami per Marchetti, cagliaricalcio.net, 1º febbraio 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  7. ^ Agazzi al Cagliari, cagliaricalcio.net, 1º febbraio 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  8. ^ Inter-Cagliari: 3-0, apre Pandev chiude Milito, inter.it, 7 febbraio 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  9. ^ Marchetti-Cagliari. Causa per mobbing in La Gazzetta dello Sport, 23 ottobre 2010. URL consultato il 18 settembre 2011.
  10. ^ Agazzi, l'inviolabilità si ferma a 471 minuti, Tuttomercatoweb.com, 27 ottobre 2011. URL consultato il 29 luglio 2014.
  11. ^ Pier Luigi Pisa, L'incredibile parata di tacco dello scorpione Agazzi in la Repubblica, 16 settembre 2012. URL consultato il 16 settembre 2012.
  12. ^ Avramov, la grande occasione A Roma sarà ancora titolare in L'Unione Sarda, 16 novembre 2013. URL consultato il 29 luglio 2014.
  13. ^ Cagliari, infortunio per Agazzi: primi aggiornamenti, Calcionews24.com, 8 novembre 2013. URL consultato il 29 luglio 2014.
  14. ^ Cagliari e Agazzi, una giornata "no" La Sampdoria ringrazia: finisce 2-2 in L'Unione Sarda, 22 settembre 2013. URL consultato il 29 luglio 2014.
  15. ^ Serie A: Cagliari-Samp 2-2. Chievo, prima vittoria: 2-1 e Udinese ko in Corriere dello Sport, 21 settembre 2013. URL consultato il 29 luglio 2014.
  16. ^ Serie A - Bologna super, Cagliari strapazzato 3-0 in Eurosport, 30 ottobre 2013. URL consultato il 29 luglio 2014.
  17. ^ Michael Agazzi - I pagelloni di CagliariNews24, Cagliarinews24, 28 maggio 2014. URL consultato il 29 luglio 2014.
  18. ^ Calciomercato, Cagliari col rebus Agazzi: è sul mercato ma costa in Corriere dello Sport, 4 gennaio 2014. URL consultato il 29 luglio 2014.
  19. ^ Michael Agazzi al ChievoVerona, chievocalcio.tv, 30 gennaio 2014. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  20. ^ Alberto Gasparri, La Juve tiene la media: 3-1 al Chievo in Sport Mediaset, 16 febbraio 2014. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  21. ^ La Fiorentina supera il Chievo e torna al quarto posto in Sport Mediaset, 16 marzo 2014. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  22. ^ Gianmanrco Bellotti, Serie A, il Verona batte 1-0 il Chievo e si aggiudica il derby in Sport Mediaset, 5 aprile 2014. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  23. ^ Francesco Carci, Cagliari-Chievo 0-1, Dainelli regala la salvezza ai veneti in la Repubblica, 11 maggio 2014. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  24. ^ AC Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 22 maggio 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  25. ^ (EN) Michael Agazzi's International Clearance Received - Here's Five Facts On Boro’s Latest Recruit, mfc.co.uk, 29 agosto 2015. URL consultato il 29 agosto 2015.
  26. ^ Nazionale, assieme ad Astori anche Agazzi e Sau per la Confederations, tuttocagliari.net, 16 maggio 2013. URL consultato il 17 maggio 2013.
  27. ^ Nazionale, Prandelli chiama Agazzi, Bonaventura e Sau per il raduno azzurro, la Repubblica, 16 maggio 2013. URL consultato il 17 maggio 2013.
  28. ^ a b c d Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]