Dornier Do 214

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dornier Do 214
Modell Dornier Do 214.jpg
Modello del Do 214 al museo Dornier di Friedrichshafen
Descrizione
TipoIdrovolante da trasporto a lungo raggio
Equipaggio12
CostruttoreGermania Dornier
Utilizzatore principaleGermania Luftwaffe (previsto)
Esemplarinessuno
Dimensioni e pesi
Lunghezza51,60 m
Apertura alare60 m
Altezza14,30 m
Superficie alare500
Peso a vuoto76 000 kg
Peso carico145 000 kg
Passeggeri40
Propulsione
Motore8 Daimler-Benz DB 613A a 24 cilindri
Potenza3 500 PS 2 574 kW ciascuno
Prestazioni
Velocità max490 km/h al livello del mare
Velocità di crociera425 km/h
Velocità di salitaa 1 000 m in 3 min 12 s
Raggio di azione6 200 km
Tangenza7 000 m

i dati sono estratti da Die Deutsche Luftrüstung 1933-1945[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Dornier Do 214 era un grande idrovolante a scafo centrale, a lungo raggio sviluppato dall'azienda tedesca Dornier-Werke GmbH durante la seconda guerra mondiale e rimasto a livello di progetto.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

Originalmente progettato per il servizio passeggeri transatlantico come il Do P.93 per la tratta Lisbona-New York, fu riprogettato come P.192 per il servizio militare all'inizio del 1940.

Nel 1941 fu costruito un modello a grandezza naturale della fusoliera per valutare la struttura interna; la fusoliera fu snellita. Le ali presentavano un piccolo angolo di freccia. Otto Daimler-Benz DB 613 a 24 cilindri con doppi pistoni pensavano alla propulsione, con quattro motori in configurazione traente-spingente.

Quest'otto-motore fu pensato come aereo da trasporto militare, con un ampio portellone per portare anche veicoli e carichi voluminosi sul ponte superiore. Fu progettato anche come bombardiere a lungo raggio, aereo da rifornimento in volo e come supporto per gli U-Boot. Nel 1943 si capì che un idrovolante a lungo raggio non serviva alla situazione della guerra sempre peggiore, e il progetto fu cancellato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nowarra 1993, pp. 246-247.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Dieter Herwig, Heinz Rode, Luftwaffe Secret Projects - Strategic Bombers 1935-45, Hinckley, UK, Midland Pub Ltd., 2000, ISBN 1-85780-092-3.
  • (DE) Heinz J. Nowarra, Die Deutsche Luftrüstung 1933-1945, Band 1, Koblenz, Bernard & Graeffe Verlag, 1993, ISBN 3-7637-5464-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE7576881-1