DFS 39

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DFS 39
DFS-39-kl1 Modell zensiert.png
Modello del DFS-39
Descrizione
Tipoaereo sperimentale
Equipaggio2
ProgettistaAlexander Lippisch
CostruttoreGermania DFS
Dimensioni e pesi
Lunghezza5,40 m
Apertura alare9,60 m
Altezza1,80
Superficie alare13,40
Peso a vuoto390 kg
Peso carico600 kg
Capacità combustibile150 L[1]
Propulsione
Motoreun radiale Pobjoy R
Potenza85 hp (63 kW)
Prestazioni
Velocità max220 km/h (119 kt) al livello del mare
Velocità di crociera180 km/h (97 kt)
Velocità di salita350 m/min
a 1 000 m in 3 min
Autonomia1 350 km
Tangenza6 300 m (20 700 ft)
Notedati riferiti alla versione DFS 39 d

i dati sono estratti da Die Deutsche Luftrüstung 1933-1945[2] tranne dove indicato

voci di aeroplani sperimentali presenti su Wikipedia

Il DFS 39, inizialmente identificato come Delta IVc, era un velivolo sperimentale monomotore e monoposto dotato di ala a delta, realizzato e sviluppato in Germania dall'istituto di ricerca Deutsche Forschungsanstalt für Segelflug (DFS) nella seconda parte degli anni trenta.

Il DFS 39, codice di identificazione del progetto assegnato dal Reichsluftfahrtministerium, era l'ultimo sviluppo dei Delta IV, quarto di una serie di velivoli sperimentali progettati e realizzati dal pioniere dell'aerodinamica Alexander Lippisch negli anni trenta, per testare la fattibilità e le caratteristiche dell'ala a delta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nowarra 1993, p. 160.
  2. ^ Nowarra 1993, pp. 244-245.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]