Corte Alta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Corte Alta
Paolo Monti - Servizio fotografico (Fossombrone, 1981) - BEIC 6354208.jpg
La Corte Alta in uno scatto di Paolo Monti.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneMarche Marche
LocalitàFossombrone
Coordinate43°41′24.83″N 12°48′25.92″E / 43.69023°N 12.8072°E43.69023; 12.8072Coordinate: 43°41′24.83″N 12°48′25.92″E / 43.69023°N 12.8072°E43.69023; 12.8072
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXIII secolo
Usosede museale
Realizzazione
ArchitettoFrancesco di Giorgio Martini
CommittenteDuchi di Urbino

Il Palazzo Ducale di Fossombrone, conosciuto anche come Corte Alta per distinguerlo dal palazzo della Corte Bassa sempre nella stessa località, fu fatto costruire dal duca di Urbino Federico da Montefeltro a partire dal 1464, in stile rinascimentale, su preesistenti costruzioni medievali come sede ducale in Fossombrone.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La costruzione dell'edificio fu iniziata nel XIII secolo e rimaneggiata per volere del Duca Federico da Montefeltro con interventi di Luciano Laurana, Francesco di Giorgio Martini e Girolamo Genga. La parte centrale dell'edificio in principio gotica fu trasformata in stile rinascimentale con l'apertura di finestre e sedili su colonnine e stipiti in pietra, il soffitto di legno fu modificato a carena di nave e i pavimenti rifatti sul modello di quelli del Palazzo Ducale di Urbino. La loggia sul lato est offre una vista panoramica sulla città e gran parte della valle, pregevole è anche la sala del Trono detta anche Teatro Ducale. Nel 1508 vi morì il duca Guidobaldo da Montefeltro che la elesse quasi a sua dimora abituale. Attualmente gli ambienti della Corte Alta sono sede del Museo Civico e della Pinacoteca Civica "A. Vernarecci".[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fossombrone: Corte Alta, su lavalledelmetauro.it. URL consultato il 26 giugno 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]