Architettura medievale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa dell'Intercessione sul Nerl' (1165), un esempio archetipico di antica architettura russa

Architettura medievale è un termine usato per rappresentare varie forme di architettura popolare nel medioevo.

Architettura secolare e religiosa[modifica | modifica wikitesto]

La pianta a croce latina, comune nell'architettura medievale ecclesiastica, prende la basilica romana come suo primo modello con successivi sviluppi. Essa consiste in una navata, transetti, e l'altare che sta all'estremità est. Ancora, le cattedrali influenzate o commissionate da Giustiniano I impiegavano lo stile bizantino di cupole e croce greca (che assomiglia al simbolo del "+"), focalizzando l'attenzione sull'altare al centro della chiesa.

Esempi sopravvissuti di architettura secolare medievale principalmente servivano per difesa. Castelli e mura fortificate fornivano i più evidenti esempi di architettura medievale non-religiosa. Le finestre acquistarono una forma a croce per propositi più decorativi: esse fornivano il luogo adatto per l'arciere, per sparare al sicuro agli invasori, dall'interno. Le mura merlate (parapetti) fornivano rifugi per gli arcieri sui tetti, per nascondervisi dietro quando non scagliavano frecce contro gli invasori.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Architettura medievale, in Il mondo dell'archeologia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2002-2005.