Elisabetta da Montefeltro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ducato di Urbino
Da Montefeltro
Coat of arms of da Montefeltro.svg

Oddantonio II
Federico III
Figli
Guidobaldo
Modifica

Elisabetta da Montefeltro (Urbino, 1462[1]Ferrara, 1521[2]) fu una nobile urbinata e signora di Rimini.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era la secondogenita di Federico da Montefeltro, duca di Urbino, e della seconda moglie Battista Sforza, figlia di Alessandro Sforza.

Venne data in sposa a Roberto Malatesta, signore di Rimini[3], il quale aveva combattuto al fianco del futuro suocero in varie occasioni[4]. Il matrimonio avvenne a Rimini il 25 giugno 1479[5].

Diede al marito una figlia[6], Battista.

Elisabetta rimase vedova nel 1482 facendo ritorno a Urbino, dove si sarebbe ritirata nel monastero di Santa Chiara, fatto costruire da suo padre e da lei modificato[7]. Si trasferì a Ferrara, nel convento di San Bernardino, dove morì forse nel 1521[2] o secondo altre fonti nella seconda metà del decennio.[1]

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Antonio II da Montefeltro Federico II da Montefeltro  
 
Teodora Gonzaga  
Guidantonio da Montefeltro  
Agnesina di Vico  
 
 
Federico da Montefeltro  
Guido Paolo Accomanducci  
 
 
Elisabetta degli Accomanducci  
...  
 
 
Elisabetta da Montefeltro  
Muzio Attendolo Sforza Giovanni Attendolo  
 
Elisa Petraccini  
Alessandro Sforza  
Lucia Terzani  
 
 
Battista Sforza  
Piergentile da Varano Rodolfo III da Varano  
 
Costanza Smeducci  
Costanza da Varano  
Elisabetta Malatesta Galeazzo Malatesta  
 
Battista Malatesta  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b DBI.
  2. ^ a b Per P. Litta: Elisabetta morì a Ferrara nell'agosto 1521 nel convento di San Bernardino. Luigi Passerini, Malatesta di Rimini, in Famiglie celebri italiane, 1869.
  3. ^ Montefeltro
  4. ^ Condottieri di ventura Archiviato il 22 febbraio 2008 in Internet Archive.
  5. ^ Archivio News - Riminiturismo[collegamento interrotto]
  6. ^ Battista Sforza, su kleio.org. URL consultato il 17 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 2 dicembre 2008).
  7. ^ Urbino: luoghi da visitare, itinerari e tradizione gastronomica

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signora consorte di Rimini Successore Blasone Malatesta.svg
Isotta degli Atti 14791482 Violante Bentivoglio