The NewZealand Story

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
The NewZealand Story
New Zealand Story.png
Tiki con la pistola laser su un pallone
Titolo originale Nyū Jīrando Sutōrī
Sviluppo Taito
Pubblicazione Taito
Data di pubblicazione 1988
Genere Piattaforme
Modalità di gioco 1 giocatore
Piattaforma Arcade, Amiga, Commodore 64, Nintendo Entertainment System, Sega Master System, ZX Spectrum, Microsoft Windows, PlayStation 2, Xbox, PlayStation Portable, Nintendo DS
Periferiche di input joystick, 2 pulsanti
Specifiche arcade
CPU Due Z80 6 MHz
I8X41 400 kMz
Processore audio YM2203 3 MHz

The NewZealand Story (ニュージーランドストーリー Nyū Jīrando Sutōrī?) è un platform game prodotto dalla Taito nel 1988. Nonostante un discreto successo nelle sale giochi ai tempi e diverse conversioni per vari sistemi di gioco, oggigiorno appartiene alla categoria dei giochi Taito quasi dimenticati in favore di capisaldi dei platform game quali Bubble Bobble. Il gioco è comunque provvisto di una discreta complessità e di diverse trovate originali raramente adottate in altri platform Taito o di altre compagnie.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Il tricheco Wally Walrus rapisce un gran numero di kiwi, animale simbolo della Nuova Zelanda (anche se disegnati in modo da sembrare pulcini o una versione giapponese del canarino Titti), ma uno di essi, Tiki, riesce a sfuggire. Scoperto che Wally ha deciso di tenere per sé la più bella del gruppo, Phee-Phee, Tiki decide di partire in missione armato di arco e frecce per liberare Phee-Phee e tutti i suoi amici.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Scopo principale del gioco è liberare in ogni livello i kiwi dalle loro gabbie. I livelli, a parte le primissime zone introduttive, sono di enormi dimensioni (parecchie schermate sia in altezza sia in larghezza); infatti nella dedica che appare nella schermata iniziale viene detto che "questo gioco è dedicato a tutti i fan dei giochi di labirinto". Nella parte in basso a destra dello schermo vi è una specie di mappa che indica unicamente la posizione del giocatore, tramite un puntino luminoso, e la gabbia del kiwi, tramite un cartello con la scritta EXIT.

Tiki non può volare, ma può saltare e, premendo rapidamente il tasto di salto, può sbattere le alucce per frenare la caduta e fare brevissimi tratti in volo. Per facilitare il compito, esistono numerosi veicoli che Tiki può utilizzare per giungere più rapidamente alla meta (vedi la sezione dedicata), ognuno con i suoi punti di forza e punti deboli, non ultimo il peso di alcuni che li rende decisamente poco manovrabili. Ci sono poi alcune armi (vedi la sezione dedicata) da raccogliere in sostituzione dell'arco e frecce con cui si comincia la partita, e numerosi bonus e malus. Da notare che buona parte dei bonus rilasciati dai nemici uccisi sono frutti: se raccolti in una certa sequenza, al termine di essa il successivo bonus rilasciato da un nemico ucciso sarà un'arma o un power-up. È comunque possibile trovare questi bonus sparsi per i livelli.

Alcune sezioni sono subacquee, e Tiki nell'attraversarle sarà automaticamente provvisto di maschera e boccaglio; apparirà inoltre un indicatore che segnale la quantità di ossigeno rimanente, terminata la quale Tiki annegherà.

Guadagnare vite[modifica | modifica wikitesto]

Per guadagnare vite extra, oltre che raggiungendo determinati punteggi, è stato adottato lo stesso metodo di Bubble Bobble: raccogliendo tutte le lettere che compongono la parola EXTEND sarà possibile racimolare una vita in più, risultato ottenuto anche raccogliendo per 10 volte una stessa lettera.

Ritorno dalla morte[modifica | modifica wikitesto]

Un altro elemento peculiare di questo gioco è rappresentato dal Paradiso: infatti, se si muore (perdendo cioè l'ultima vita a disposizione per un motivo "fisico" come proiettili, fuoco o spuntoni e non, ad esempio, annegamento o termine del tempo limite) in uno qualsiasi dei livelli dal terzo stage in poi (sono 5 stage in tutto), a Tiki comparirà un'aureola sulla testa e un messaggio reciterà Welcome to Heaven! A quel punto inizia un livello ispirato alla classica iconografia del paradiso (tutte le piattaforme sono nuvole bianche, ecc.), in cui sono presenti anche dei nemici (tutti però provvisti di un'aureola sulla testa!). Scopo del livello aggiuntivo è quello di sopravvivere, infatti anche in Paradiso vi sono gli spuntoni e i nemici causano il game over come nei livelli normali; va detto però che una volta arrivati al termine del livello Tiki giungerà al cospetto della Vergine Maria e dopo una schermata con Phee-Phee il gioco terminerà comunque.

Tuttavia, se si muore in uno dei livelli del quarto o del quinto stage, la conformazione del Paradiso sarà differente, e in entrambi i livelli sono presenti due scorciatoie che consentiranno a Tiki di evitare l'incontro con la Madonna e, cosa più importante, continuare la partita dal livello in cui si era morti con una vita aggiuntiva, questo senza inserire ulteriori crediti o altro. Anche nel paradiso del terzo livello esiste una scorciatoia per continuare la partita la livello successivo a quello in cui si è morti, ma senza vita aggiuntiva.

Giocare all'infinito[modifica | modifica wikitesto]

In alcuni livelli sono presenti dei warp, rappresentati da porte che appaiono se si spara 5 volte con una qualunque arma in un angolo vuoto dello schermo. Non è chiaro se questo sia dovuto alla disattenzione dei programmatori, o sia una delle tante particolarità del gioco, ma se si entra in un warp al livello 2-1 è possibile tornare indietro al livello 1-4, il quale già conteneva un warp che porta al livello 2-1. Con un'adeguata abilità da parte del giocatore, è possibile sfruttare questo trucco per prolungare all'infinito la partita.

Oggetti utili[modifica | modifica wikitesto]

Armi[modifica | modifica wikitesto]

  • Arco e frecce: è l'arma che si possiede all'inizio, un semplice arco con cui lanciare frecce davanti al protagonista. Può apparire come bonus se si possiede un'altra arma.
  • Bastone magico: un bastone giallo che può generare due palle di fuoco alla volta, ma aspettare che esse siano scomparse dallo schermo per poter sparare di nuovo. A differenza della tradizione, queste palle di fuoco rimbalzano.
  • Bombe: piccole bombe in stile cartone animato che vengono lanciate con una breve parabola e generano una piccola esplosione (con tanto di onomatopea BOOM).
  • Pistola laser: una pistola che spara laser rapidi, distruttivi e in grado di attraversare nemici e pareti.

Power-up[modifica | modifica wikitesto]

  • Manopola: elimina l'effetto della gravità mentre si guida un pallone, in questo modo il pallone segue le esatte direzioni date dalla manopola.
  • Orologio: blocca i nemici e i proiettili per il tempo di qualche rintocco di campana.
  • Molla: la molla serve per poter spingere e spostare i palloni e farli rimbalzare quando si è sopra uno di essi, toccando un altro pallone.
  • Libro: come nei giochi della saga di Bubble Bobble causa un terremoto che scuote lo schermo e dà un colpo a tutto ciò che si trova sullo schermo.
  • Turbo: permette di aumentare la velocità di Tiki sia a terra che su un pallone.

Veicoli[modifica | modifica wikitesto]

È difficile definire questi oggetti come veicoli veri e propri, data la loro stranezza: comunque la maggior parte di essi hanno proprio lo scopo di viaggiare più velocemente per i livelli. Per salire a bordo di essi non è indispensabile eliminare il nemico che li cavalca: è possibile semplicemente saltarci sopra e così facendo far cadere il nemico nel vuoto.

  • Pallone gonfiabile: un pallone a forma di testa di orsetto o agnello, cavalcato da numerosi tipi di nemici. Un colpo lo distrugge ed è abbastanza semplice da controllare.
  • Palloncino: un palloncino che si può pilotare stando appesi al filo o salendoci in piedi come con il pallone gonfiabile. È decisamente più resistente del pallone (4 colpi per abbatterlo), ma a volte può essere un problema navigare all'interno delle aree più anguste, dato che Tiki in piedi sopra al palloncino occupa un certo spazio.
  • Papera di gomma: un pallone a forma di papera viola, molto più veloce dei palloni, ma anche meno maneggevole e poco resistente. È anche più comodo per navigare all'interno di zone strette. Ironicamente i nemici che lo cavalcano sembrano degli uccelli a loro volta.
  • Mini mongolfiera: stesso discorso del pallone gonfiabile. È anche il veicolo di default che appare nel caso si muoia quando ci si trova in aria.
  • Pallone metallico: un oggetto oblungo che si controlla come il palloncino (da sopra o appesi da sotto). Essendo di metallo, è indistruttibile, ma anche molto pesante e perciò molto difficile da manovrare bene. Inoltre è piuttosto grosso e non indicato per manovre di precisione.
  • Dirigibile: praticamente inutile a causa delle sue dimensioni triple rispetto agli altri palloni e alla lentezza, tuttavia è un po' più resistente di essi.
  • Pallone chiodato: un pallone simile al pallone di metallo, ma più piccolo, leggero e maneggevole; al di sotto di esso, come se fossero la coda di un aquilone, pendono quattro sfere chiodate che eliminano e distruggono ogni cosa tocchino. Se si possiede solo l'arco e frecce come arma è molto difficile scendere da esso senza morire, perché capita che atterrando alcune delle sfere si posizionino proprio al di sotto del corpo del pallone rendendo impossibile la discesa (dato che non lo si può distruggere).
  • UFO: il veicolo migliore. Non essendo affetto dalla forza d'inerzia né dalla forza di gravità, è indistruttibile, quindi vola senza bisogno di premere il tasto di salto e può stare sospeso in aria senza cadere quando è fermo. Inoltre è dotato di un cannone laser molto potente, che genera un raggio in grado di coprire tutto lo schermo in lunghezza. Esiste una variante molto rara, in grado di sparare al posto del laser dei lentissimi missili a ricerca.

Particolarità[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito saranno elencati alcuni aspetti che denotano l'originalità di questo gioco.

Stile grafico[modifica | modifica wikitesto]

La grafica del gioco, soprattutto quella degli sfondi, è molto particolare, conferendo al tutto una qualità surreale. Porzioni dello sfondo sono occupate da: scritte, disegni in stile finto-infantile, segnali stradali, finti manifesti (come si può notare dall'immagine posta in cima all'articolo), scorci paesaggistici in colori pastello che si presumono ispirati ai paesaggi della Nuova Zelanda e alcuni riferimenti al Cristianesimo, come vetrate simili a quelle delle chiese, immagini di angeli e statue di Madonne col Bambino in stile realistico (probabilmente in riferimento alla fede professata in maggioranza in Nuova Zelanda).

Nemici e boss[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ricco di nemici bizzarri, come orsetti punk, gatti con ali da pipistrello, soldatini di legno, batteri e agnelli armati di cannone, ma senza dubbio i boss fanno la parte del leone in questo senso, tra di essi infatti vi sono:

  • Una balena rosa surgelata in un blocco di ghiaccio: per sconfiggerla è necessario aspettare di essere mangiati e poi colpire dall'interno le pareti del suo stomaco (facendo però attenzione ai succhi gastrici) per farla finalmente esplodere.
  • Una piovra di pietra che fluttua in aria sputando inchiostro, il quale si solidifica formando tanti pipistrelli che volano verso il giocatore.
  • Un robot volante dall'aspetto di matrioska che spara missili a ricerca.
  • Nella quarta zona non c'è un boss, ma bisogna affrontare un terreno pericoloso nella forma di una nave vichinga.
  • Wally Walrus appeso a un pallone, armato di un mortaio.

Un discorso a parte merita un nemico particolare che non può essere ucciso ma solo evitato, ovvero un diavoletto che inseguirà Tiki non appena si sentirà un campanello d'allarme e l'aumentare del ritmo della musica di sottofondo. Ciò accade quando si è da troppo tempo nello stesso livello. Prendendo il power-up del "Turbo" assieme alla "papera di gomma" (il veicolo più veloce) si può sfuggire al diavoletto che in condizioni normali è ben più veloce di Tiki, ma continuando a scappare ne arriveranno molti altri in suo aiuto fino ad un momento in cui ne arriverà uno più veloce di tutti che assolutamente non può essere evitato. Se invece si giunge nella boss aerea, il diavoletto non inseguirà più Tiki ma potrebbe comunque ucciderlo proseguendo per la sua traiettoria.

Niente collisione[modifica | modifica wikitesto]

A differenza della stragrande maggioranza dei giochi di questo genere, scontrarsi con un nemico (o meglio un nemico sprovvisto di spuntoni o altre appendici pericolose) non causa nulla al giocatore, che muore solo se colpito da un proiettile.

Trucchi[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione per Amiga, è possibile attivare le vite infinite scrivendo le parole "motherfuckenkiwibastard" (senza spazi) nella schermata principale del gioco. Per testimoniare che il gioco sta "accettando" le parole che si stanno scrivendo, sarà prodotto un suono ad ogni carattere digitato.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Kiwi's Tale - L'uccellino di New Zealand Story ritorna in un fantastico remake freeware ! | Idealsoft Blog - indie games, freeware games, remakes and more!

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi