Prima battaglia del Beleriand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prima battaglia del Beleriand
Data Anni degli Alberi
Luogo Falas, Amon Ereb, Doriath.
Esito A est vittoria degli Elfi, a ovest degli Orchi
Schieramenti
Sindar del Doriath
Nandor dell'Ossiriand
Falathrim delle Falas
Nani
Orchi
Comandanti
Perdite
Grandi perdite per gli Elfi dell'Ossiriand e delle Falas, perdite lievi per i Sindar del Doriath. Tutti gli Orchi della schiera orientale. Un ignoto numero di Orchi della schiera occidentale.
Voci di conflitti immaginari presenti su Wikipedia
« Ora, gli Orchi che si moltiplicavano nella tenebra della terra crebbero in forza e in ferocia, e il loro scuro signore li colmò di brama di rovina e di morte; ed essi sortirono dalle porte di Angband al riparo delle nuvole inviate da Morgoth e in silenzio penetrarono negli altipiani del nord, donde all'improvviso un grande esercito piombò nel Beleriand e assalì Re Thingol. »
(J.R.R. Tolkien, Il Silmarillion)

La Prima Battaglia del Beleriand è una battaglia dell'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien, citata nell'opera Il Silmarillion. Si tratta di una delle grandi battaglie del Beleriand, l'unica a non avere un nome in elfico.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Morgoth decise di inviare le sue legioni di Orchi per distruggere i regni dei Teleri del Beleriand: il Doriath, le Falas e l'Ossiriand. I Sindar del Doriath abitavano sparsi per il paese salvo che a Mengoth dove erano concentrate molte genti. Gli Orchi approfittarono di questa dispersione e calarono d'ambo i lati di Menegroth saccheggiando in lungo e in largo, cosicché Thingol si trovò tagliato fuori da Cirdan. Per questo chiamò in aiuto Denethor e la schiera orientale degli Orchi si trovò schiacciata tra gli Elfi dell'Ossiriand e quelli di Thingol, e fu completamente disfatta. Coloro che fuggirono agli Elfi furono annientati dalle asce dei Nani usciti da Monte Dolmed. Denethor, però, fu accerchiato sul colle di Amon Ereb e qui cadde con i suoi parenti più prossimi, prima che Thingol potesse massacrare quegli Orchi. Le cose non erano andate bene in occidente dove gli Orchi avevano costretto Cirdan sul mare, assediando i porti. La Prima Battaglia non fu vinta né da Morgoth, poiché non riuscì a devastare le Falas e il Doriath, né dagli Elfi poiché la schiera occidentale di Orchi non fu sconfitta.

Le conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

Thingol radunò le sue genti e chiese a Melian di evocare un cerchio di magia attorno al Doriath, la cintura di Melian. Al di fuori di essa però, salvo che nei porti delle Falas, gli Orchi giravano a piacimento e vi rimasero fino all'arrivo dei Noldor epoca in cui anche l'assedio dei porti terminò. I Nandor piansero il loro signore Denethor e non vollero più un altro re. Alcuni andarono nel Doriath, gli altri si nascosero nei boschi dell'Ossiriand e mai più si impegnarono in guerra aperta.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien