Matt Hardy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matt Hardy
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Matthew Moore Hardy
Ring name Matt Hardy
High Voltage
Surge
Wildo Jinx
(The) Angelic Diablo
(The) Wolverine
Ignis Fatuus
White Cheetah
Evil Knieval
Grim Reaper
Executioner
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Cameron, Carolina del Nord
23 settembre 1974
Residenza Cameron, Carolina del Nord
Altezza dichiarata 187 cm
Peso dichiarato 107 kg
Allenatore Dory Funk, Jr.
Debutto 15 ottobre 1992
Federazione TNA
Progetto Wrestling

Matthew Moore "Matt" Hardy (Cameron, 23 settembre 1974) è un wrestler statunitense, attualmente sotto contratto con la TNA.

La sua carriera a livello professionistico è iniziata nel 1998 nella WWF insieme a suo fratello Jeff. I due formarono il tag team chiamato Hardy Boyz (o Hardys) e in sei anni che combatteranno in coppia vinceranno per cinque volte i WWF Tag Team Championship, e cinque anni dopo vinceranno di nuovo le cinture di coppia insieme. È in questo periodo che la fama di Matt cresce a dismisura: gli Hardy Boyz, infatti, saranno una delle coppie più famose, durature e spettacolari (grazie anche alle loro manovre aeree) della storia della WWF/E.

Nella competizione singola Matt ha vinto l'Hardcore Championship nel 2000, l'European Championship nel 2001, il Cruiserweight Championship nel 2003, il WWE Tag Team Championship con MVP, nel 2007 lo United States Championship e nel 2008 l'ECW Championship. Ha inoltre fatto parte della prima stagione di WWE NXT come Pro di Justin Gabriel che si è classificato terzo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Federation / Entertainment (1998–2004)[modifica | modifica wikitesto]

The Hardy Boyz (1998–2002)[modifica | modifica wikitesto]

Matt Hardy a WrestleMania X8

La passione per il wrestling per Matt nasce sin da quando era piccolo, quando suo padre regala a lui e a suo fratello Jeff un trampolino con il quale iniziano ad eseguire le mosse dei loro lottatori preferiti. All'inizio della sua carriera da wrestler professionista Matt lavora nella WWF (l'attuale WWE) come jobber con contratti a breve termine; combatte anche in altre federazioni minori quali la OMEGA, la NWA, la NDW e la NCW.

Gli Hardy Boyz eseguono il Poetry in Motion su Billy Gunn a WrestleMania X8

Dopo alcuni anni, lui e Jeff, ottengono un contratto a lungo termine con la WWF nel 1998; nascono così gli Hardy Boyz. Nei mesi finali del 1998 e nei primi mesi del 1999 raccolsero diverse vittorie, tra cui una in coppia contro Mens Teioh & Sho Funaki nell'edizione di Heat prima del PPV Breakdown e la sconfitta in singolo di Matt contro Duane Gill con in palio il Light Heavyweight Championship a Sunday Night Heat prima del PPV Rock Bottom, fino ad arrivare alla loro prima grande vittoria: il 5 luglio 1999, sotto i consigli di Michael Hayes, il loro manager, sconfissero gli Acholytes (Bradshaw e Faarooq) conquistando per la prima volta nella loro carriera i titoli di coppia in WWF. Il loro regno, però, durò circa un mese poiché vennero sconfitti dagli stessi Acholytes. Successivamente iniziarono una rivalità con Edge e Christian, che erano accompagnati da Gangrel e si facevano chiamare i Broods, ma nell'agosto 1999 Gangrel effettuò un "turn heel" su Edge e Christian schierandosi dalla parte di Matt e Jeff. La rivalità andò avanti fino all'autunno fino al primo Ladder tag team tra gli Hardy Boyz e Edge & Christian dove in palio non c'era nessuna cintura, bensì 100 mila dollari e il contratto della manager Terri; a trionfare furono Matt e Jeff. La sera dopo, a Monday Night Raw, i quattro vennero accolti da una standing ovation del pubblico. Dopo questo match gli Hardy Boyz diventarono una delle coppie di punta della federazione. A Royal Rumble 2000 hanno anche sconfitto i Dudley Boyz (Bubba Ray e D-Von Dudley) nella loro specialità: il Table match.

A No Way Out, Terri tradì i fratelli Hardy effettuando un "turn heel" a favore di Edge e Christian. Nel PPV seguente, WrestleMania 2000, Matt e Jeff sono stati coinvolti in un triple threat Ladder tag team match valido per i titoli di coppia contro i campioni Edge & Christian e i Dudley Boyz; match dell'anno del 2000 vinto da Edge & Christian. Dopo WrestleMania, il 24 marzo, Matt, dopo la sconfitta insieme a Jeff contro Hardcore Holly e Crash Holly, è andato ad attaccare quest'ultimo che era campione Hardcore e riuscì a strapparglielo grazie anche alla regola del 24/7. Il suo regno durò fino all'edizione successiva di SmackDown dove era coinvolto in un match valido per il titolo Hardcore contro suo fratello, ma non è stato quest'ultimo a detronizzarlo bensì Crash Holly grazie alla regola del 24/7 e a Backlash sia Matt che Jeff sono andati alla caccia del titolo Hardcore che però non sono riusciti a conquistare. Quindi Matt è stato il primo dei due fratelli a vincere un titolo da singolo. Nel maggio del 2000, Essa Rios venne sconfitto da Jeff e per la frustrazione stava per attaccare la sua manager Lita; a salvarla vennero Matt e Jeff e successivamente, Lita, divenne manager degli Hardy Boyz e fidanzata di Matt. Gli Hardy Boyz e Lita si fecero chiamare Team Xtreme e divennero il team più acclamato e spettacolare dell'era attitude. Matt, Jeff e Lita sono arrivati anche a conquistare titoli di coppia e femminile nello stesso periodo. I 3 iniziarono una rivalità con Test, Albert e Trish Stratus.

Gli Hardy Boyz con Lita a King of the Ring 2000

Nel PPV Fully Loaded 2000 il Team Xtreme sconfisse Test, Albert e Trish e nel PPV SummerSlam 2000 venne sancito il primo TLC match della storia valido per i titoli di coppia tra i campioni Edge & Christian, gli Hardy Boyz e i Dudley Boyz. Il match è nato dagli oggetti che i tre team usavano: T=Tables (Tavoli) (usati dai Dudley Boyz), L=Ladders (Scale) (usate dagli Hardy Boyz) e C=Chairs (Sedie) (usate da Edge & Christian). Il match è stato vinto da questi ultimi che hanno conservato le cinture e anche questo è stato uno dei match dell'anno del 2000.

Nel PPV successivo, Unforgiven svoltosi a Philadelphia, fu stato sancito uno Steel Cage match tra gli Hardy Boyz e Edge & Christian, valido per le cinture e questa volta a trionfare sono stati Matt e Jeff. Però anche questo regno non durò tanto poiché vennero sconfitti da Edge & Christian travestiti da Los Conquistadores. Dopo questo episodio gli Hardy Boyz riconquistarono le cinture utilizzando lo stesso trucco.

Nei mesi successivi intrapresero una faida con i Right to Censor dove persero le cinture di coppia, e successivamente anche una rivalità con i Radicalz iniziata a causa di Dean Malenko che era attratto dalla fidanzata di Matt, Lita. Lita restò insieme a Matt, ma ad Armageddon vennero sconfitti dai Radicalz. Sia Matt che Jeff parteciparono alla Royal Rumble del 2001 finendo per eliminarsi a vicenda. A WrestleMania X-Seven venne sancito un altro TLC match tra gli Hardy Boyz, i Dudley Boyz (campioni) e Edge & Christian che uscirono vittoriosi; questo sarà il match dell'anno del 2001. Dopo WrestleMania gli Hardy Boyz intrapresero una grande rivalità contro niente meno che Triple H e Stone Cold Steve Austin dove Jeff, grazie all'aiuto di Matt, riuscì a strappare il titolo Intercontinentale a Triple H e successivamente il Team Xtreme al completo ha avuto la meglio sul team composto da Triple H, Stone Cold Steve Austin e Stephanie McMahon. Il Team Xtreme è sempre più acclamato dal pubblico della WWF. Nell'aprile del 2001 Matt Hardy sconfisse Eddie Guerrero conquistando il titolo Europeo e lo difese con successo quattro giorni dopo nel PPV Backlash contro Eddie Guerrero e Christian. Matt è stato campione per 126 giorni, 2° regno più lungo del titolo europeo dopo quello di British Bulldog. I tre vennero coinvolti anche nell'Invasion dove conquistarono ancora una volta i titoli di coppia della WWF e anche il titolo di coppia WCW sconfiggendo Booker T & Test. Nell'autunno del 2001 Matt e Jeff iniziarono a litigare in quanto Matt era convinto che Jeff e Lita stavano costruendo una relazione amorosa e arrivarono addirittura ad un match dove l'arbitro è stata proprio Lita e ad uscire vincitore è stato Jeff Hardy nonostante Lita ha contato lo schienamento vincente mentre Matt aveva un piede sulla corda. Matt, qualche giorno dopo, si prese una piccola rivincita sconfiggendo Jeff e Lita in un Handicap match. Il team si sciolse momentaneamente, Matt era solo mentre Jeff era accompagnato da Lita. Però questo split non durò tanto perché nella Royal Rumble 2002 il team si riunì. A No Way Out parteciparono ad un Tag Team Turmoil vinto dagli APA, e a WrestleMania ad un Fatal 4 Way elimination Tag Team valido per i titoli di coppia contro gli APA, Billy & Chuck (campioni) e i Dudley Boyz; ma a vincere sono stati Billy e Chuck che hanno conservato le cinture. Successivamente iniziarono una piccola rivalità con il neo arrivato Brock Lesnar dove però vennero sconfitti a Judgment Day. In questo periodo Matt e Jeff erano "orfani" di Lita che si era infortunata sul set di Dark Angel. Matt, Jeff e Lita non saranno mai più nell stesso team. Iniziò una nuova era in WWE: la Ruthless Aggression, e Mr. McMahon sancì un match valido per il titolo Indiscusso tra Jeff Hardy e Undertaker, facendo salire così il valore di Jeff in WWE mentre Matt era diventato un mid-carder.

The Era of Mattitude (2002–2004)[modifica | modifica wikitesto]

Matt Hardy in veste di Cruiserweight Champion

La coppia si divide nel 2002, precisamente il 12 agosto, edizione di Raw che precede WWE SummerSlam, dove Matt interferisce contro suo fratello Jeff, in un match valido per il primo sfidante al titolo Intercontinentale detenuto da Chris Benoit. Rob Van Dam sconfigge Jeff Hardy grazie all'aiuto di Matt Hardy e quest'ultimo passa alla corte di Stephanie McMahon: SmackDown dove diventerà Matt Hardy Version 1.0. Gimmick votata come migliore dell'anno 2002 dalla Wrestling Observer Newsletter. Matt Hardy debutta nel roster di SmackDown il 15 agosto alla fine del match tra Billy, Chuck e Rico contro Shannon Moore, The Hurricane e Hardcore Holly aiutando i quest'ultimi, che dopo la sconfitta erano stati attaccati dai primi tre e la settimana successiva Matt viene sconfitto da Chavo Guerrero. Inizialmente Matt lotta come "face" per poi diventare un "heel" qualche settimana dopo. Nell'edizione di SmackDown del 12 settembre Matt riesce a sconfiggere nientemeno che Undertaker ma solo per countout e nell'edizione di SmackDown del 3 ottobre Matt sconfigge di nuovo Undertaker ma questa volta con uno schienamento in un Falls Count Anywhere match. Inizia così un periodo di grandi successi per il "nuovo" Matt Hardy Version 1.0 nel roster di SmackDown. Matt Hardy crea la "Mattitude", la sua Attitudine personale, che è stata votata dal Wrestling Observer Newsletter come miglior gimmick dell'anno 2002, e il primo seguace (MFers = Mattitude Followers) è stato Shannon Moore. Shannon è stato molto indispensabile in molti match di Matt. Ebbe un grande successo nella Royal Rumble del 2003, dove, pur non vincendo, è stato nel ring per ben 27 minuti e 13 secondi, record per quanto riguarda i wrestlers di SmackDown in quell'anno. Subito dopo, Matt, si focalizza sul Cruiserweight Champion, detenuto da Billy Kidman. Però Matt Hardy era troppo pesante per la categoria cruiser e decide quindi di perdere peso per arrivare alla soglia delle 220 libbre (circa 99 kg) (peso massimo per i cruiser). Ci riesce e a No Way Out 2003 ha la sua prima title shot alla corona di Billy Kidman dove riesce a sconfiggerlo con una Twist of Fate dalla terza corda. Matt Hardy è il nuovo campione dei pesi leggeri della WWE. Il primo che ha tentato di detronizzarlo è stato nientemeno che Rey Mysterio. Rey ha sconfitto Jamie Noble e Tajiri per laurearsi primo sfidante al titolo di Matt; il match si è svolto nel PPV di punta della WWE: Wrestlemania XIX dove Matt Hardy ha sconfitto il lottatore mascherato conservando il titolo dei pesi leggeri. Nei mesi successivi viene pubblicato il libro degli Hardy Boyz: Exist to Inspire dove Matt si reputa la stella dei due e trova un altro Mattitude Follower, ovvero Crash. Dopo un infortunio al ginocchio, Rey Mysterio torna nella WWE sempre più deciso a conquistare il titolo Cruiser di Matt e nell'edizione di SmackDown del 3 giugno il lottatore messicano conquista il titolo sotto gli occhi della sua famiglia. Dopo un regno lungo 100 giorni da campione dei pesi leggeri, Matt Hardy continua con la sua Mattitude rimanendo però orfano di Crash che è stato licenziato nel giugno del 2003. Stephanie McMahon introduce nella WWE lo United States Championship dove sarà assegnato con un torneo e la finale sarà nel PPV di luglio, Vengeance. Matt vince il match nei quarti di finale sconfiggendo Rikishi ma perde in semifinale contro Chris Benoit che verrà sconfitto da Eddie Guerrero in finale. Matt prende comunque parte a WWE Vengeance partecipando al First Ever APA Bar Browl vinto da Bradshaw. Il mese successivo Matt Hardy ha una piccola rivalità con Zach Gowen dove i due avrebbero dovuto affrontarsi a SummerSlam, ma a causa di un infortunio di Zack Gowen il match è stato rimandato; ma a Sunday Night Heat in onda prima del PPV, Matt Hardy si dichiarò vincitore del match per forfait. Nei mesi successivi Matt fallisce l'assalto allo United States Championship di Eddie Guerrero e ai WWE Tag Team Championships, insieme a Shannon Moore, contro i Los Guerreros.

Il match contro Zach Gowen è stato annunciato per WWE No Mercy 2003 dove è stato proprio Zach Gowen ad uscirne vincitore. Questo è stato l'ultimo match di Matt Hardy nel roster di SmackDown nel 2003 poiché qualche settimana dopo è passato nel roster di Raw dove ha avuto una piccola storyline con la sua fidanzata Lita. Matt accusò Amy Dumas|Lita di pensare solo a se stessa e di non pensare a loro due, di pensare a conquistare il titolo della categoria femminile invece che passare nel roster di SmackDown per stare con lui e la coppia si ruppe proprio nell'edizione di Raw dove Matt fece il suo ritorno nel roster di Raw. Nelle settimane successive Matt continuò ad intervenire contro Lita sconfiggendo anche il suo nuovo partner Christian. Nell'ultimo PPV dell'anno, Armageddon, era in programma un match tra Matt Hardy e Maven, ma Batista, frustrato dopo la sconfitta contro Shawn Michaels, scaricò la sua rabbia contro il povero Maven lanciato dentro il ringo proprio da Matt Hardy, intervennero addirittura gli arbitri per fermare Batista e lo speaker annunciò che Maven non era in grado di competere nel suo match contro Matt. Quest'ultimo non voleva saltare il match, quindi attaccò anche lui Maven e si proclamò vincitore. Dopo di che Matt iniziò una lunga striscia di sconfitte, contro Goldberg, Chris Jericho, Booker T. Nell'edizione di Raw seguente a Backlash 2004 è stato sancito un Mixed Tag Team match tra Matt Hardy e Gail Kim contro Val Venis e Lita; il match non è neanche iniziato poiché Kane, sconfitto nel PPV da Edge, voleva sfogarsi con qualcuno. Kane stava per colpire Lita ma Matt Hardy intervenne salvandola e subendo la rabbia della Big Red Machine. Da lì Kane iniziò a mettere gli occhi su Lita arrivando anche a baciarla; Matt e Lita tornarono in buoni rapporti. Nel maggio del 2004 Kane fece una proposta a Lita e se avrebbe risposto negativamene Kane le promise che avrebbe finito la carriera del suo fidanzato Matt Hardy. Lita risposte positivamente e Kane risparmiò Matt Hardy. Matt, nel giugno del 2004, nel corso di un Highlight Reel propose a Lita di sposarlo dopo aver saputo qualche settimana prima che era incinta; Kane interruppe tutto dichiarando che il bambino non era di Matt bensì il suo. Questo portò i due ad un match a WWE Vengeance 2004 in un No DQ match, dove fu proprio Matt Hardy a vincere. A Kane non è andata giu la sconfitta e sfidò Matt Hardy in un Till Death Do Us Part match (Finché morte non ci separi) dove il vincitore avrebbe sposato Lita. Il match si è svolto nel PPV successivo, SummerSlam, ma questa volta fu proprio Kane a trionfare. Il 23 agosto, edizione di Monday Night Raw, Kane si sposò con Lita e mise fuori gioco Matt Hardy con una Chokeslam sullo stage. Dopo ciò Matt Hardy è dovuto star fuori dalle scene per molti mesi a causa di un infortunio al ginocchio. Ad inizio 2005 viene pubblicata sul sito ufficiale di Matt Hardy la notizia che la sua fidanzata Lita aveva una relazione con Edge. La WWE decide di licenziare Hardy, dopo commenti dispregiativi di quest'ultimo riguardo questa situazione. Tutto ciò viene pian piano diffuso nel mondo del wrestling e cori come "You screwed Matt" e "We want Matt" sono sempre più presenti nelle arene. Inoltre l'intera comunità di internet di appassionati di wrestling si schiera al fianco di Matt.

Circuiti Indipendenti (2005)[modifica | modifica wikitesto]

Intanto Matt Hardy, che ha iniziato a farsi chiamare "The Angelic Diablo", disputò qualche match nella Ring Of Honor sconfiggendo gente del calibro di Christopher Daniels e Homicide, e perse un match nella IWC (International Wrestling Cartel) contro AJ Styles.

Ritorno nella WWE (2005–2010)[modifica | modifica wikitesto]

SmackDown (2005–2006)[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di Raw dell'11 luglio 2005, Matt Hardy (ancora non una stella ufficiale della WWE), entrò nell'arena e attaccò Edge. Questa scena si è ripetuta anche la settimana successiva.

Matt Hardy acquista una popolarità mai avuta prima che porta la WWE a riassumerlo il 1º agosto del 2005, su decisione di Mr. McMahon che sancì anche che affronterà Edge a SummerSlam. Matt tornò semplicemente con il nome "Matt Hardy" senza Version 1.0 e con un nuovo motto: I Will Not Die (Io non morirò). A SummerSlam Edge sconfisse Matt Hardy per KO ma Matt non perse la sua voglia di vendetta contro Edge e Lita e sfidò Edge in uno Steel Cage match ad Unforgiven. Questa volta Matt Hardy, con il suo nuovo motto "I Will Not Die", sconfisse Edge con un Leg Drop dalla cima della gabbia, mossa che rimarrà nella storia del wrestling moderno. Però non c'era posto per tutti e due nel roster di Raw, uno doveva fare le valige ed andare a SmackDown. Questo è stato proprio Matt Hardy dopo aver perso un Money in the Bank Ladder match Loser Leaves Raw contro Edge nell'edizione di Raw Homecoming grazie soprattutto all'interferenza di Lita. Il 21 ottobre Matt Hardy fece il suo ritorno nel roster di SmackDown, dal quale mancava da circa due anni, sconfiggendo Simon Dean.

Ma la storia tra Edge e Matt non finì qui poiché a Taboo Tuesday 2005 è stato sancito un Raw vs SmackDown Tag Team match; la coppia di Raw era formata da Edge e Gene Snitsky mentre quella di SmackDown doveva essere votata dal pubblico e il risultato ci sarebbe stato in diretta nel PPV. A vincere il sondaggio sono stati Matt Hardy e Rey Mysterio, Edge però, a causa di un infortunio, trovò un sostituto, Chris Masters; a trionfare è stata la coppia di SmackDown. Matt Hardy continuerà la sua carriera da singolo con alti e bassi ma non raggiungerà mai i picchi di popolarità del periodo degli Hardyz o della faida contro Edge. Nei mesi seguenti, iniziò una piccola rivalità con John Bradshaw Layfield arrivando anche ad un match ad Armageddon 2005, dove ad avere la meglio è stato il texano.

Nel 2006 Matt inizia un'altra piccola rivalità, questa volta contro gli MNM. Melina ha provato a convincere Matt ad allearsi con gli MNM, ma il più grande dei fratelli Hardy ha rifiutato e si è anche cercato un partner per sfidare gli MNM nel PPV No Way Out 2006; il partner di Matt fu Tatanka e insieme riuscirono a sconfiggere i WWE Tag Team Champions in un match non valido per i titoli. Nell'edizione di SmackDown successiva al PPV, Matt e Tatanka, ottengono una title shot ai WWE Tag Team Titles dove però vengono sconfitti. Finita questa piccola rivalità Matt cambia orizzonti e pensa a WrestleMania; sconfigge Road Warrior Animal, per squalifica, per entrare nel Money in the Bank Match di WrestleMania 22, dove però non trionfa. Hardy prende parte anche all'ultima puntata di sempre di Velocity, dove nel Main Event sconfigge Simon Dean.

Viene sconfitto dal campione Cruiserweight Gregory Helms nel PPV WWE The Great American Bash 2006 per poi iniziare una piccola rivalità non valida per la cintura. I due si affrontano molte volte negli show settimanali, Matt porta a casa qualche vittoria e qualche sconfitta ma la resa dei conti c'è stata a No Mercy 2006 dove Matt ha sconfitto Gregory Helms.

The Hardys reunion (2006–2007)[modifica | modifica wikitesto]

Gli Hardys nel PPV December to Dismember 2006.

Viene annuciato sul sito ufficiale che a WWE Survivor Series 2006 il team della D-Generation X affronterà il team dei Rated-RKO (Edge e Randy Orton) e i componenti del primo team, oltre Shawn Michaels e Triple H, saranno CM Punk, Jeff Hardy e Matt Hardy. Quindi gli Hardy Boyz si riuniscono dopo ben 6 anni. Ma questo non avvenne nel PPV ma in un'edizione dell'ECW precedente a Survivor Series dove i fratelli Hardy hanno sconfitto il team composto da Little Guido Maritato (Nunzio) e Tony Mamaluke e nel PPV Survivor Series il team della D-X sconfisse quello dei Rated-RKO composto da Edge, Randy Orton, Mike Knox, Gregory Helms e Johnny Nitro. Gli Hardy Boyz, chiamati Team Xtreme o semplicemente Hardys, lottarono di nuovo in ECW sconfiggendo la coppia composta da Elijah Burke e Sylvester Terkay per poi aprire una Open Challenge per il PPV December to Dismember. Ad accettare la sfida sono stati gli MNM, ma a portare la sconfitta sono stati gli Hardys. Quest'ultimi sono stati in azione anche nel PPV successivo ovvero Armageddon 2006, in un Fatal 4 Way Ladder match valido per le cinture di coppia di SmackDown (WWE Tag Team Championship), contro i campioni Brian Kendrick e Paul London, gli MNM e William Regal e Dave Taylor. A vincere sono stati i campioni Kendrick e London ma questo match verrà ricordato soprattutto per la rottura del naso di Joey Mercury provocatagli da un salto sulla scala di Jeff Hardy.

Matt e Jeff Hardy, World Tag Team Champions

Joey Mercury accusa Matt Hardy per il suo infortunio e iniziano una mini rivalità. Nel PPV WWE Royal Rumble 2007 gli MNM vogliono una rivincita sugli Hardys, ma sono sempre quest'ultimi a trionfare e nel PPV seguente, No Way Out, gli Hardys, insieme al campione United States Chris Benoit, sconfiggono gli MNM insieme a MVP.

Dopo aver partecipato, pur senza vincere, al Money in the Bank Match svoltosi il 1º aprile 2007 nel corso di WrestleMania 23, prende parte alla successiva puntata di Raw, lottando assieme a suo fratello Jeff in una Battle Royal con il World Tag Team Championship in palio: gli Hardys vincono il match eliminando per ultimi Lance Cade e Trevor Murdoch, togliendo le cinture a John Cena e Shawn Michaels.

Gli Hardys, Matt (in primo piano) e Jeff (sullo sfondo)

Inizia così una faida con Lance Cade e Trevor Murdoch. Nel Pay Per View WWE Backlash, Matt e Jeff Hardy sconfiggono Lance Cade e Trevor Murdoch conservando i loro titoli di coppia; nel PPV seguente, WWE Judgment Day, i due fratelli conservano di nuovo le cinture di coppia sconfiggendo sempre gli stessi Cade e Murdoch. Matt e Jeff nel PPV di giugno, One Night Stand, sconfiggono Shelton Benjamin e Charlie Haas in un Ladder match conservando ancora le loro cinture di campioni di coppia. Nell'edizione di Raw successiva a One Night Stand, Lance Cade e Trevor Murdoch sconfiggono in modo scorretto i campioni di coppia conquistando le cinture; il rematch si è svolto nel PPV di giugno: Vengence, chiamato per la prima volta "Night of Champions" dove Cade e Murdoch escono di nuovo vincitori. Dopo il PPV gli Hardys riprendono dunque le rispettive carriere da singoli con Jeff nel roster di Raw e Matt nel roster di SmackDown.

Storyline con MVP (2007–2008)[modifica | modifica wikitesto]

Matt Hardy durante un house show di Raw tenutosi a Brema, in Germania

Tornato stabile nel roster blu, Matt sconfigge uno dei due campioni di coppia di Raw ovvero Lance Cade e poi si lancia all'assalto del titolo degli Stati Uniti detenuto da MVP. Il 6 luglio del 2007, in un'edizione di SmackDown, Matt Hardy sconfigge proprio MVP che aveva aperto una sfida a chiunque e la settimana seguente, sempre durante lo show, viene annuciato che MVP dovrà difendere il suo titolo US nel PPV The Great American Bash contro Matt Hardy; a uscire vincitore è MVP che conserva la cintura di campione degli Stati Uniti. La rivalità tra i due, però, è appena all'inizio; nell'edizione di SmackDown seguente a The Great American Bash, Matt Hardy, in coppia con Ric Flair, sconfigge MVP in coppia con Chris Masters e a fine match Matt sfida di nuovo MVP per il titolo US ma il campione si rifiuta di mettere il titolo in palio e propone delle sfide in qualsiasi cosa per determinare chi tra i due è il migliore; Matt accetta dicendogli che lo batterà in qualsiasi cosa e in qualsiasi parte. D'ora in avanti Matt e MVP si sfideranno di settimana in settimana in prove di qualsiasi tipo. La prima sfida prende luogo nella settimana successiva al tag team match vinto da Matt e Flair, il 3 agosto 2007, sempre durante un'edizione di SmackDown, e si tratta di un Arm Wrestling (braccio di ferro) vinto da Matt Hardy e subito dopo la vittoria nell'Arm Wrestling, Matt sconfigge di nuovo MVP in un match di wrestling ma solo per count-out. La settima successiva però, MVP non è presente allo show per problemi di salute e non c'è alcuna sfida, e Matt Hardy è impegnato in un match uno contro uno contro Finlay dove vince di nuovo per count-out. In questa settimana MVP, tramite il sito della WWE, ha sfidato Matt Hardy in un match di Boxe a Saturday Night's Main Event che Matt ha accettato immediatamente; MVP ha ancora problemi di salute e nell'edizione di SmackDown prima di Saturday Night's Main Event, invita Matt nel suo V.I.P. Lounge, dove prima gli comunica che lui non potrà lottare nel match di Boxe e che a sostituirlo sarà niente meno che il 4 volte campione del mondo dei pesi massimi Evander Holyfield e dopo chiama sul ring Chris Masters perché Matt sarà impegnato nella Masterlock Challenge dove viene facilmente sconfitto anche grazie all'interferenza di MVP. Matt si presenta comunque a Saturday Night's Main Event per il match di Boxe contro Holyfield; match abbastanza squilibrato, Matt le prende per tutto il primo round e nel secondo round Holyfield potrebbe chiudere il match ma MVP sale sul ring per incitare Holyfield di colpire Matt che era praticamente KO, però lui si rifiuta e colpisce il campione US e dopo di che l'arbitro chiama il No-contest e il match finisce con un abbraccio tra Matt Hardy e Evander Holyfield. Si torna a SmackDown dove prima MVP nell'ufficio di Theodore Long se la canta e se la tira dicendo addirittura che lui può vincere il titolo di coppia da solo, Teddy gli risponde che il prossimo che entrerà nel suo ufficio farà coppia con lui tra 7 giorni a SmackDown in un match valido per i titoli di coppia di SmackDown, ad entrare è proprio il suo rivale Matt Hardy e quindi nell'edizione di SmackDown successiva al PPV SummerSlam Matt e MVP faranno coppia in un match titolato contro Deuce e Domino; intanto questa settimana Matt e MVP si affrontano in una prova di basket, vinta da Matt Hardy in quanto MVP non riesce a far canestro al suo primo tiro mentre Matt ci riesce e alla fine della sfida Matt e MVP vengono attaccati dai WWE Tag Team Champions Deuce e Domino. Prima del loro match titolato c'è The Biggest Party of the Summer: WWE SummerSlam 2007 dove MVP sfida Matt Hardy in un Beer Drinking Contest. Matt si presenta subito sul ring e accetta la sfida però gli dice che lui non può bere e ha trovato anche lui un sostituto come lui ha fatto a Saturday Night's Main Event, e il sostituto è Stone Cold Steve Austin; vince ovviamente Stone Cold che colpisce MVP con la Stone Cold Stunner e brinda sul ring con Matt Hardy. Si arriva al tanto atteso match valido per i titoli di coppia che contro tutti pronostici Matt e MVP riescono a vincere e a strappare le cinture a Deuce e Domino; lo schienamento viene preso da MVP che si nomina capitano del team. Dopo 7 giorni, a SmackDown, Matt è di nuovo l'ospite del V.I.P. Lounge di MVP dove gli chiede un match per il titolo degli Stati Uniti ad Unforgiven e il campione gli risponde che vorrebbe darglielo però non può perché lui ha accettato la sfida di Deuce e Domino per i Tag Team Titles e vuole mettere alla prova Matt in un match contro Deuce che Matt vince facilmente. La settimana seguente, dopo una partita a scacchi vinta da Matt, è Matt a mettere alla prova MVP e sancisce un match tra MVP e Domino vinto proprio da quest'ultimo. Ad Unforgiven 2007 Matt Hardy e MVP vincono di nuovo e conservano le loro cinture di coppia, però questa volta lo schienamento è stato preso da Matt Hardy che se ne va con entrambe le cinture di coppia. Nell'edizione seguente di SmackDown, Matt e MVP si sfidano in una prova di football, bisogna far centro con una palla da football in una gomma; MVP fa 1 su 2, Matt fa 2 su 2. Successivamente nel ring vengono sconfitti da Deuce e Domino in un match non valido per le cinture dopo un litigio tra i due campioni. Nell'edizione di SmackDown del 28 settembre 2007 ricorre il primo anniversario di MVP nel roster di SmackDown e Matt per fargli un regalo gli dà un match contro Kane che vince per squalifica quest'ultimo dopo un colpo basso del campione degli Stati Uniti.

Il 5 ottobre 2007 Matt e MVP si confermano di nuovo Tag Team Champions dopo una buona collaborazione, e poco più tardi nello show MVP chiede a Vickie Guerrero, nuova GM di SmackDown, un match tra Undertaker e Matt Hardy visto che lui ha affrontato Kane la scorsa settimana, Vickie ci pensa un po' su e sancisce un match di coppia tra Matt e MVP contro Kane e Undertaker però prima di questo match c'è No Mercy. A No Mercy c'è un'altra sfida tra Matt e MVP, questa volta si tratta di un Pizza Eating Competition, vince chi mangia più pizza. Nell'occasione Matt era accompagnato da Maria, Diva di Chicago proprio dove si svolgeva il PPV, e MVP era accompagnato da Melina; la prova viene vinta da Matt Hardy che mangia più pezzi di pizza di MVP e alla fine gli vomita addirittura addosso. Si arriva al match tra Matt e MVP che affrontano i Brothers of Destruction; il match viene vinto proprio da questi ultimi dopo la Tombstone di Undertaker su MVP. Più le settimane passano e più i due sembrano collaborare sempre meglio, tanto è che MVP dice a Matt che gli sta diventando simpatico e che non dovrebbero affrontarsi a Cyber Sunday (il pubblico deve scegliere tra: Wrestling Match, MMA Match e Boxing Match), Matt però gli risponde che ha capito il suo discorso ma il match ci sarà e che non vuole nessun aiuto nel suo match contro Finlay. Matt sconfigge Finlay però con un piccolo aiuto di MVP. La settimana successiva Matt e MVP devono vedersela contro la strana coppia formata da Finaly e Rey Mysterio, i membri delle due coppie si affronteranno a Cyber Sunday, però in questo match nonostante la vittoria di Matt e MVP con lo schienamento di MVP su Mysterio, qualcosa va storto, Matt Hardy subisce un bruttissimo taglio sulla fronte e mette in pericolo il match tra lui e MVP in PPV. Infatti il match non si farà in quanto Matt non è nelle condizioni adatte per lottare e il suo posto viene preso da Kane che sconfigge MVP per count-out e la settimana successiva a SmackDown Matt sancisce di nuovo un match tra i due nel quale Kane sconfigge di nuovo MVP ma questa volta per schienamento. Matt torna sul ring la settimana successiva e insieme ad MVP conservano di nuovo i titoli di coppia dall'assalto dei Major Brothers che avevano vinto poco prima una Battle Royal e prima di questo match MVP ha battuto scorrettamente Matt Hardy nella sfida delle flessioni.

Si arriva all'edizione di SmackDown prima delle Survivor Series dove Matt e MVP erano in team opposti, MVP invita Matt nel suo V.I.P. Lounge e Matt continua ancora a chiedergli un match per il titolo US, ma MVP dice ancora che non è possibile perché hanno già in programma un match, un match valido per le cinture di coppia contro John Morrison e The Miz dove vincono quest'ultimi e si laureano nuovi campioni di coppia. A fine match MVP sembra non essere convinto della sconfitta e chiede subito il rematch, match molto facile per Miz e Morrison che sconfiggono in pochi minuti Matt Hardy, che era rimasto sul ring con una gamba dolorante. MVP sembra voler aiutare il suo tag team partner a fine match ma lo attacca colpendolo con la sua cintura e ripetutamente alla gamba causandogli un infortunio (kayfabe). Il 21 novembre Hardy si è sottoposto ad un'appendicectomia ed è stato costretto anche a saltare il PPV Survivor Series; il 31 dicembre 2007, Matt era presente nel backstage di Raw in quanto lo show si svolgeva in North Carolina. Ma in quella puntata di Raw, Matt, viene colpito dal Punt Kick di Randy Orton che aveva una rivalità con Jeff Hardy; la convalescenza è durata circa tre mesi (kayfabe).

Matt Hardy in veste di United States Champion

Il 31 marzo 2008 Matt è intervenuto durante il Money in the Bank Match di WrestleMania 24 impedendo ad MVP di vincere il match. La sera seguente era presente anche a Raw per chiudere i conti con Randy Orton che lo ha colpito con il suo calcio 3 mesi prima. Matt ottiene un match contro Orton dove però viene sconfitto ma si rifà quattro giorni dopo a SmackDown sconfiggendo per l'ennesima volta il campione US MVP e si laurea di nuovo primo sfidante al titolo. Matt Hardy ha partecipato il 21 aprile al torneo valido per l'assegnazione del titolo di King of the Ring, perdendo ai quarti di finale contro CM Punk. Questa volta però Matt non vuole perdere tempo e il 27 aprile ha sconfitto MVP in un match valido per lo United States Championship disputatosi a Backlash 2008, conquistando per la prima volta la cintura che equivale al titolo più prestigioso da singolo mai vinto in carriera e nell'edizione di SmackDown successiva al PPV difende subito la sua cintura sconfiggendo di nuovo MVP e la lunghissima rivalità con MVP termina con la vittoria di Matt che ha dimostrato a tutti che lui è meglio di MVP. Matt non sarà in PPV né a Judgment Day né a One Night Stand.

ECW Champion (2008–2009)[modifica | modifica wikitesto]

Matt Hardy come ECW Champion

Nell'annuale Draft Lottery 2008 Matt lotta insieme a Jeff, appena passato a SmackDown, contro il tag team dell'ECW e campioni di coppia WWE The Miz e John Morrison; il team ECW sconfigge il team di SmackDown, quindi la scelta di un wrestler va all'ECW che sceglie proprio Matt Hardy che porta con sé il titolo degli Stati Uniti rendendolo un'esclusiva del brand estremo.

Matt debutta immediatamente in ECW in un match di coppia vincendo insieme a CM Punk, neo wrestler di Raw, contro The Miz e John Morrison. Nel PPV Night of Champions 2008 ha mantenuto il titolo US contro Chavo Guerrero, e dopo una sconfitta contro Shelton Benjamin a SmackDown è stato sancito un match tra i due a The Great American Bash. Il 20 luglio 2008 a The Great American Bash 2008 ha perso il titolo in favore di Shelton Benjamin.

Matt non ha ricevuto alcuna rivincita per il titolo US ma ha ottenuto un match valevole per il primo contendente al titolo ECW nella puntata di ECW on Sci-Fi del 22 luglio in un Fatal 4 Way contro The Miz, Finlay & John Morrison dove a vincere è stato proprio Matt Hardy laureandosi così primo sfidante per l'ECW Championship detenuto da Mark Henry. L'incontro si è tenuto durante il pay-per-view SummerSlam 2008 ed è stato vinto da Matt Hardy per squalifica a causa dall'interferenza di Tony Atlas, manager di Henry. Ottiene un altro match per il titolo due giorni dopo durante ECW, ma perde di nuovo.

Matt Hardy in un House Show di SmackDown in veste di United States Champion

Ma le sue possibilità di vincere il titolo ECW non sono finite; viene sancito per Unforgiven uno Scramble match e nella puntata dell'ECW del 26 agosto ha il match di qualidicazione al match contro John Morrison; Matt vince il match e si qualifica per il match di Unforgiven. Ad Unforgiven ha partecipato all'ECW Championship scramble match vincendo il match contro Mark Henry, Finlay, The Miz e Chavo Guerrero conquistando per la prima volta un titolo di campione assoluto in carriera. A No Mercy 2008 Matt Hardy ha difeso con successo l'ECW Championship contro Mark Henry, stesso dicasi per Cyber Sunday, dove ha sconfitto Evan Bourne. Dopo aver difeso con successo l'ECW Championship contro Finlay, l'11 novembre, e dopo una piccola rivalità con il campione Intercontinentale William Regal, ha partecipato alle Survivor Series nell'Eliminatinon Tag Team Match in cui si sono affrontati il Team Batista (Batista, R-Truth, CM Punk, Kofi Kingston & Matt Hardy) ed il Team Orton (Randy Orton, Cody Rhodes, Shelton Benjamin, William Regal & Mark Henry), dove però ha vinto il Team Orton.

Il 28 novembre ha partecipato ad un Beat the Clock Challenge contro Vladimir Kozlov, per sfidare, al PPV WWE Armageddon, il WWE Champion Edge; il tempo non è stato battuto e Vladimir Kozlov ha incolpato Matt Hardy di aver perso tempo volontariamente, per favorire il fratello Jeff che deteneva il miglior tempo. Ad Armageddon è stato sconfitto da Vladimir Kozlov in un match non valevole per il titolo ECW. Dopo Armageddon Jeff è diventato campione WWE, e Matt ha difeso con successo il titolo ECW contro Chavo Guerrero. Nell'inizio del 2009 sconfigge Manu a Raw costringendolo a non far parte della Legacy e Mark Henry in ECW conservando ancora il titolo ECW. Matt perde l'ECW Championship nella puntata di ECW del 13 gennaio 2009, registrata il 12 gennaio, contro Jack Swagger. Alla WWE Royal Rumble Matt perde il rematch contro Jack Swagger.

Cambi di Roster (2009-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Matt Hardy in un House Show
Matt Hardy faccia a faccia con suo fratello Jeff

Durante il match di suo fratello Jeff, nel PPV Royal Rumble per difendere il WWE Title, Matt si presenta nel ring per aiutarlo, proponendo di colpire Edge, l'avversario del fratello, con una sedia sotto gli occhi di sua moglie Vickie Guerrero. All'improvviso però anziché colpire Edge sconvolge il mondo con un Turn Heel e colpisce con la sedia suo fratello in pieno volto. Il martedì in ECW il General Manager Theodore Long annuncia un approdo di Matt a SmackDown e il venerdì dà le motivazioni del suo attacco. Dice di essere stato un buon esempio per tutti i fans e nonostante questo loro adoravano Jeff, dice di esser stato sempre lui a prendersi cura del fratello e nessuno se ne interessava. La settimana dopo Matt viene attaccato da Gregory Helms ma nonostante tutto si difende con grinta e lo respinge costringendolo ad un periodo di stop. Matt riceve anche un'opportunità per qualificarsi al Money in the Bank Ladder match ma viene sconfitto da MVP; dopo questa sconfitta, non presa tanto bene, Matt interferisce nel match del fratello facendolo perdere per squalifica regalando così il posto a Shelton Benjamin. Matt Hardy e Jeff Hardy si affronteranno a Wrestlemania 25 in un Extreme Rules match. A WrestleMania 25 Matt Hardy sconfigge il fratello Jeff in un Extreme Rules match dopo che Jeff è andato a vuoto con il Leg Drop dalla scala e Matt velocemente ha messo la testa di Jeff in una sedia e lo ha colpito con la Twist of Fate che è risultata vincente. Matt riesce a battere il fratello anche in uno Stretcher Match nell'edizione di SmackDown successiva a WrestleMania 25.

Matt Hardy in un House Show di Raw

Matt Hardy passa dal roster di SmackDown al roster di Raw nell'annuale WWE Draft dopo la vittoria del World Heavyweight Champion John Cena ai danni del Campione ECW Jack Swagger. Sempre nella stessa serata Matt Hardy, nuovo membro del roster di Raw, sconfigge Mr. Money in the Bank CM Punk, nuovo membro del roster di SmackDown, per squalifica a causa dell'intervento di Jeff Hardy, portando nel roster del lunedì sera Maryse, attuale Divas Champion.

A Backlash perde contro il fratello Jeff in un I Quit Match, nella quale si procura una frattura del secondo metacarpo della mano destra ed è costretto a lottare per le settimane successive con il gesso. La sera successiva riesce a vincere con il braccio ingessato contro Goldust proprio grazie al suo gesso. Nel Pay Per View seguente, Judgment Day, Matt Hardy interviene a favore della Rated-R Superstar Edge che gli permette di conservare il World Title dall'assalto di Jeff Hardy. Con questo intervento Matt ottiene una title shot per il titolo US dalla "moglie" di Edge, Vickie Guerrero, nell'edizione di Raw successiva al pay per view dove però viene sconfitto dal campione MVP. Il più grande dei fratelli Hardy, però, vuole a tutti i costi conquistare per la seconda volta il prestigioso titolo US. A meno di una settimana dal pay per view Extreme Rules Matt Hardy, insieme a William Regal, aiuta Vickie Guerrero a sconfiggere Santino Marella e così la General Manager di Raw sancisce per Extreme Rules un Fatal 4 Way match valido per il titolo US tra Matt Hardy, William Regal, MVP e il neo campione US Kofi Kingston; però nel PPV, Extreme Rules, il match viene vinto da Kofi Kingston schienando William Regal e conservando il titolo degli Stati Uniti.

Matt Hardy in un House Show di SmackDown contro Jeff Hardy

Dopo 6 settimane con il braccio destro ingessato a causa della frattura del secondo metacarpo della mano destra, Matt Hardy si presenta nel tour europeo senza il gesso. Matt riceve un'altra shot al titolo United States, però non in un'edizione di Raw, ma in quella di WWE Superstars del 25 giugno; il match era un Triple Threat dove era coinvolto anche MVP e a vincere è stato Kofi Kingston che ha conservato di nuovo la cintura. Però la sfortuna non gira dalla parte di Matt, poiché durante questo match ha subito un infortunio agli addominali e dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Matt Hardy in un Dark Main Event di Raw

Nell'edizione di Raw del 29 giugno, seguente al PPV The Bash, Mr. McMahon annuncia che Donald Trump, prima di lasciare Raw, aveva sancito un trade di 15 superstar tra Raw, SmackDown e ECW. Una delle cinque superstars a passare nel roster di SmackDown è proprio Matt Hardy. Il 2 luglio 2009 si è sottoposto all'operazione chirurgica al muscolo degli addominali che lo terrà lontano dal ring dalle otto alle dieci settimane. Matt fa il suo ritorno in WWE nell'edizione di SmackDown del 7 agosto come special enforcer nel match valido per il World Title tra CM Punk e Jeff Hardy permettendo la vittoria del fratello; la settimana successiva Matt, dopo John Morrison, corre in aiuto di Jeff che stava per essere malmenato da CM Punk e la Hart Dynasty e a fine puntata Mr. McMahon ha sancito un match tra i sei la settimana seguente: gli Hardys e John Morrison contro CM Punk e la Hart Dynasty. Dopo aver porto le sue scuse al fratello per gli incidenti dei mesi passati, è tornato ufficialmente sul ring dopo ben due mesi a causa dell'infortunio all'addominale, e, insieme a Jeff Hardy e John Morrison hanno sconfitto il team composto da CM Punk e la Hart Dynasty grazie proprio al suo schienamento sull'ex World Champion. Dopo l'addio di Jeff Hardy dalla WWE causato da CM Punk (kayfabe), Matt ha subito dichiarato guerra all'atleta Straight Edge nonostante non fosse al 100% della forma attaccandolo durante un promo dove prendeva in giro Jeff e successivamente è stato sancito un match tra i due, vinto da Matt per squalifica in quanto il World Champion ha colpito Matt con una sedia; i due, la settimana successiva, si sono affrontati di nuovo in un Submission match, vinto da CM Punk grazie all'Anaconda Vise. Dopo di che Matt ha avuto un leggero calo, perdendo vari match, saltando WWE Breaking Point e qualche edizione di SmackDown. Partecipa però al PPV Hell in a Cell vincendo nel Dark match contro Mike Knox; riceve l'opportuinità di qualificarsi al team di SmackDown nel PPV WWE Bragging Rights ma viene sconfitto dal debuttante Eric Escobar in maniera sporca. La settimana successiva a SmackDown, lui e tutti gli altri esclusi, ricevono un'altra opportunità per partecipare al PPV; nel match d'apertura dello show Matt Hardy, R-Truth, Finlay e la Hart Dynasty sconfiggono l'attuale team di SmackDown senza Chris Jericho, Kane e Shad ovvero Drew McIntyre, Eric Escobar, Dolph Ziggler & JTG in un 5 vs 4 grazie alla Twist of Fate di Matt Hardy su JTG. Quindi Matt farà parte del team di SmackDown a WWE Bragging Rights insieme a Finlay, R-Truth, Chris Jericho, Kane & la Hart Dynasty che se la vedranno contro il team di Raw che sarà composto dalla D-Generation X, Big Show, Cody Rhodes, Kofi Kingston, Mark Henry & Jack Swagger. Nel PPV WWE Bragging Rights il team di SmackDown ha avuto la meglio su quello di Raw grazie al tradimento di Big Show verso i suoi compagni, permettendo così a Chris Jericho di schienare Kofi Kingston e di portare a casa il WWE Bragging Rights Trophy. Nell'edizione successiva di SmackDown Matt prima si prende la sua rivincita personale su Eric Escobar sconfiggendolo in un match uno contro uno, poi prova a far ragionare Batista su quello che ha fatto a Rey Mysterio a WWE Bragging Rights, però l'Animale lo attacca; il GM Theodore Long ha così sancito un match tra i due per l'edizione successiva di SmackDown e a vincere è stato proprio Matt Hardy, ma solo per squalifica. Nei giorni seguenti è stato reso noto su WWE.com che alle Survivor Series si affronteranno il Team Morrison, composto da John Morrison, Finlay, Evan Bourne, Shelton Benjamin & Matt Hardy, e il Team Miz composto da The Miz, Sheamus, Drew McIntyre, Dolph Ziggler e Jack Swagger in un Traditional Survivor Series Elimination Tag Team match. Due giorni prima delle Survivor Series Matt viene sconfitto da Batista e nel PPV il Team Miz sconfigge il Team Morrison dove Matt è stato eliminato da Drew McIntyre. Dopo questo PPV negativo, Matt, prende le difese del fratello attaccato verbalmente da CM Punk che parla male del suo DVD in uscita My Life, My Rules; CM Punk, però, ha portato dalla sua parte Luke Gallows, conosciuto in passato come Festus, che lo ha fatto diventare normale (kayfabe) somministrandogli delle pasticche. Matt vince il primo match contro CM Punk per squalifica e nelle settimane successive R-Truth, che ha dei conti insospesi con CM Punk, si schiera dalla parte di Matt contro il duo Straight Edge, ma a vincere sono proprio quest'ultimi. Nell'edizione di Raw del 14 dicembre 2009, puntata dedicata agli Slammy Awards, Matt ritira lo Slammy per Jeff di "Most Extreme Moment of the Year" per la Swanton Bomb eseguita dalla scala su CM Punk a SummerSlam. Il 2009 di Matt si conclude con due vittorie: una nell'edizione natalizia di SmackDown insieme a John Morrison, R-Truth & Finlay contro CM Punk, Luke Gallows, Drew McIntyre & Dolph Ziggler; la seconda, molto più prestigiosa, contro Finlay in ECW, nell’ECW Homecoming, dove si è qualificato per la Battle Royal del 12 gennaio per determinare il primo sfidante all'ECW Championship.

Matt Hardy in un House Show di SmackDown

Il 2010, però, non inizia nel migliore dei modi; subisce subito una sconfitta nella prima edizione dell'anno di SmackDown, il 1º gennaio, contro CM Punk nel "Beat the Clock Challenge" in 7 minuti 20 secondi. Ciò nonostante non permette a CM Punk di andare a sfidare il World Champion. Matt non riesce neanche a trionfare nell'ECW Homecoming Finale eliminato da Ezekiel Jackson, dove a trionfare è stato proprio quest'ultimo. Nell'edizione di SmackDown seguente all'ECW Homecoming Finale edition, si cercano i primi sfidanti agli Unified WWE Tag Team Championships detenuti dalla D-Generation X; Matt Hardy sceglie come partner The Great Khali ma non riescono a vincere. Dopo questo match Matt e Khali fanno coppia fissa, iniziano una piccola rivalità con la Hart Dynasty e li riescono a battere per ben tre volte consecutive. Matt prende parte alla Royal Rumble match, ma non ottiene grande successo; la sua permanenza sul ring è stata di 20 secondi e pochi giorni dopo a SmackDown viene sconfitto da Chris Jericho nel match di qualificazione per l'Elimination Chamber. Nell'edizione di SmackDown del 12 febbraio, Matt, prima del suo match, annuncia di essersi fidanzato (kayfabe) con Maria; ma questa storia si conclude il 26 febbraio quando la WWE, sul sito ufficiale, annuncia il rilascio della Diva.

Matt Hardy sul ring

Durante l'ultima edizione dell'ECW viene reso noto che Matt Hardy sarà il Pro di Justin Gabriel nella prima stagione del nuovo programma WWE NXT. Dopo aver vinto il primo match a WWE NXT sconfiggendo Skip Sheffield e il suo mentore William Regal, Matt si qualifica al Money in the Bank Ladder match di Wrestlemania XXVI sconfiggendo il campione Intercontinentale Drew McIntyre a SmackDown; è dunque Matt Hardy il primo ad aver sconfitto l'imbattuto Drew McIntyre, dopo che è stata cancellata la sconfitta di quest'ultimo della settimana precedente contro Kane. Nel Money in the Bank di WrestleMania XXVI, Matt, non è riuscito a vincere nonostante sia andato vicinissimo alla vittoria; il match è stato vinto da Jack Swagger.

Matt Hardy in un House Show in Australia

Nelle settimane successive a WrestleMania XXVI, Matt Hardy, è stato attaccato ogni settimana dal campione Intercontinentale Drew McIntyre, che dopo un brutto colpo alla testa lo ha costretto a restare fermo per qualche settimana. Matt torna a WWE Over the Limit, colpendo l'ormai ex campione Intercontinentale Drew McIntyre con la Twist of Fate, ma in seguito a questo, Matt viene sospeso da Mr. McMahon a tempo indeterminato senza paga. Il Rookie di Matt Hardy, Justin Gabriel, si classifica 3º nella prima stagione di WWE NXT. Matt fa il suo ritorno sul ring il 7 giugno 2010 nell'edizione speciale di Raw Viewer Choice, dove ha sconfitto Drew McIntyre dopo aver battuto nel sondaggio Goldust e Yoshi Tatsu. Inizialmente Matt era sospeso soltanto da SmackDown, successivamente viene sospeso anche da Raw. Nonostante la sospensione Matt interferisce ancora contro Drew McIntyre constandogli il match valido per il titolo Intercontinentale contro Kofi Kingston a Fatal 4-Way; nell'edizione di SmackDown successiva al PPV, Matt Hardy viene reintegrato nel roster da Theodore Long e nella stessa sera sconfigge ancora Drew McIntyre ponendo fine a questa lunga rivalità. Matt Hardy sarà uno degli otto partecipanti al Money in the Bank di SmackDown; anche questa volta, come a WrestleMania XXVI, è andato vicinissimo alla vittoria, ma non è riuscito a staccare la valigetta, vinta da Kane che ha incassato il Money in the Bank la stessa notte sconfiggendo Rey Mysterio e diventando World Heavyweight Champion. Dopo il PPV Money in the Bank, Matt Hardy, insieme a Christian, anche se con qualche malinteso, iniziano a lottare insieme contro il duo Cody Rhodes e Drew McIntyre, dove a vincere sono quasi sempre quest'ultimi. Matt è stato costretto anche ad un periodo di pausa a causa di un infortunio alla caviglia (kayfabe) provocatogli da Drew McIntyre. Matt Hardy non è più contento del suo ruolo in WWE e dopo tanti video shoot su Youtube e tanti messaggi criptici su Twitter, viene rilasciato dalla WWE il 15 ottobre 2010.

Matt Hardy torna sul ring per la prima volta dopo il licenziamento dalla WWE il 4 dicembre 2010, dove in uno show a Milwaukee, nel Wisconsin, sconfigge Shawn Daivari; Mr. Anderson è stato l'arbitro speciale della contesa.

TNA e semi-ritiro (2011)[modifica | modifica wikitesto]

Matt Hardy impegnato in un match contro Rob Van Dam

Hardy, debutta nella TNA il 9 gennaio 2011 durante il PPV Genesis, in veste di avversario misterioso di Rob Van Dam; a vincere è stato proprio Matt Hardy. Nella stessa sera interferisce anche nel match tra suo fratello e Mr. Anderson valido per il TNA World Heavyweight Championship, ma Jeff perderà la cintura a causa dell'interferenza di Rob Van Dam. Matt entra a far parte degli Immortal riunendosi quindi con suo fratello Jeff e cambierà dopo 12 anni il nome della sua celebre finisher rinominandola Twist of Hate. Nella puntata di TNA iMPACT! del 13 gennaio ha fatto coppia con Jeff dopo circa 1 anno e mezzo sancendo così il ritorno degli Hardys, nel quale hanno sconfitto Mr. Anderson e Rob Van Dam. Nell'edizione di iMPACT! del 3 febbraio, gli Immortals vengono traditi da quattro membri: AJ Styles, Robert Roode, James Storm & Frankie Kazarian rivelandosi i "They" pubblicizzati da Crimson. Nel PPV di febbraio, Against All Odds Matt Hardy viene sconfitto da Rob Vam Dam; ma nell'edizione di iMPACT! seguente al PPV, sconfigge AJ Styles grazie all'aiuto di Ric Flair. A Victory Road, Matt, viene sconfitto da AJ Styles. Nel PPV LockDown, gli Immortal (Matt Hardy, Bully Ray, Abyss & Ric Flair), vengono sconfitti dalla Fortune (Christopher Daniels, James Storm, Robert Roode & Kazarian), grazie all'intervento di AJ Styles, in un Lethal Lockdown match. Nell'edizione di iMPACT! seguente al PPV, Matt, riceve la sua prima opportunità ad un titolo mondiale in carriera, dove però viene sconfitto dal campione Sting. Nell'edizione di iMPACT! precedente al PPV Sacrifice (ultima edizione sotto il nome di iMPACT!), dopo un promo contro sé e suo fratello, Matt decide di sfidare i Beer Money per i World Tag Team Championships insieme a Chris Harris ex compagno di coppia di James Storm, ma nel PPV vengono sconfitti.

Dopo il PPV Sacrifice, la TNA lancia il nuovo nome per il suo show di punta: IMPACT Wrestling. Matt Hardy, dopo aver vinto un match insieme ad Eric Bischoff e averne perso uno contro Crimson, viene sospeso a tempo indeterminato dalla federazione di Orlando a causa di ritardi per arrivare sul luogo dove si svolgeva lo show.

Il 20 agosto 2011, Matt Hardy, viene arrestato per guida in stato d'ebrezza e successivamente viene ufficializzato il suo licenziamento sul sito ufficiale della compagnia. Nei giorni seguenti al licenziamento, Matt, ha vissuto dei giorni molto travagliati: prima è stato portato d'urgenza in ospedale a causa di un incidente domestico ed è stato dimesso il giorno successivo, dopo di che, ha postato uno dei suoi video criptici su YouTube, dicendo che il suo alter-ego, "Matthew Hardy", personaggio che aveva creato lo stesso Matt proprio un anno fa, era "morto". Il web si è scatenato grazie a questo video credendo che Matt Hardy avesse in mente di tentare il suicidio; YouTube ha immediatamente cancellato il video e, Matt, il giorno dopo, ha chiarito che non si trattava di nessun suicidio e tramite un altro video, si è scusato con tutti quelli che avevano pensato in male, e ha anche dichiarato che la sua carriera da Pro Wrestler a full time è finita a causa di numerosi infortuni che ha avuto durante tutta la sua carriera e soprattutto negli ultimi 2 anni. Il 19 settembre 2011, tramite il suo canale di YouTube, ha annunciato che andrà in riabilitazione a spese della WWE per i prossimi tre mesi, ringraziando la stessa WWE, Vince McMahon e John Laurinaitis. Infine ha anche annunciato che dopo questi tre mesi, aprirà una scuola di wrestling per aiutare i giovani talenti a crescere. Nei giorni seguenti Eric Bischoff ha affermato che Matt non è stato licenziato dalla TNA, ma gli è semplicemente scaduto il contratto.

Ritorno nel pro-wrestling e ritorno in Ring of Honor (2012-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Matt Hardy alla ROH

Dopo la scarcerazione avvenuta a fine novembre, Matt Hardy, ha ripreso la sua vita di tutti i giorni e tramite un video caricato su YouTube il 14 gennaio 2012, ha confermato che tornerà nel mondo del wrestling. Il suo ritorno avviene in alcune federazioni indipendenti come la Mid Atlantic Championship Wrestling, la Pro Wrestling Syndicate e la Northeast Wrestling. Il 19 maggio vince un match contro MVP in una federazione indipendente, la Crossfire Wreslting. Matt continua a militare per qualche mese nelle indies.

L'11 settembre la ROH conferma il ritorno di Matt Hardy nella federazione dopo sette anni (Hardy aveva già militato in ROH nel 2005 sotto il nome di Angelic Diablo)nell'iPPV "Death Before Dishonor X: State of Emergency". Al ritorno,Hardy sfida il Adam Cole,attuale ROH World Television Champion per "ROH Final Battle 2012: Doomsday" il 16 dicembre 2012. Cole accetta ed Hardy attraverso vari promo afferma di rispettare l'avversario e di ritenerlo il miglior prospetto che la Ring Of Honor ha da offrire,per questo lo vuole sfidare. L'11 aprile 2013, la WWE aggiunge Matt Hardy nella sezione "WWE Alumni" nel suo sito ufficiale.

Nel primo pey-per-view della ROH, Best In The World 2014, combatte in coppia con Michael Bannett perdendo contro i Briscoe Brothers (Jay e Mark Briscoe)

Ritorno in TNA (2014-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 giugno 2014, la TNA tramite il sito ufficiale, ha annunciato il ritorno di Hardy.[1] La TNA ha annunciato che combatterà con suo fratello Jeff contro i Wolves in un match valido per i titoli di coppia in quel di Destination X.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Hardy si è sposato il 5 ottobre 2013 con la modella di Playboy Rebecca Reyes, conosciuta come Reby Sky.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]
Matt Hardy esegue la Twist of Fate su Sheamus

In singolo[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

In coppia[modifica | modifica wikitesto]

  • Poetry in Motion - con Jeff Hardy, Lita & Justin Gabriel
  • Event Omega - con Jeff Hardy
  • Falling Fate - con Jeff Hardy
  • Spin Cycle - con Jeff Hardy
  • Extreme Combination (Twist of Fate/Swanton Bomb Combo) - con Jeff Hardy
  • Rapture (Simultaneous Super Sit Out Powerbomb (Jeff) / Neckbreaker Slam (Matt) combination)

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Sensei of Mattitude"
  • "The Angelic Diablo"
  • "The Man Who Will Not Die"
  • "The SmackDown's Lifeblood"
  • "Everyone's Favorite Wrestler"
  • "The Cold Blood"
  • "The Starmaker"
  • "The Black Cloud"
  • "The Workhorse"
  • "The Heart and Soul of Friday Night"
  • "Cold Blooded"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Federation/Entertainment

Total Nonstop Action

  • "Rogue and Cold Blooded" di Dale Oliver (9 gennaio 2011–20 agosto 2011)
  • "Immortal Theme" di Dale Oliver (9 gennaio 2011–20 agosto 2011; usata come membro degli Immortal)
  • "Reptillian" (Intro Cut) di Jeff Hardy e Dale Oliver (31 luglio 2014-presente; usata in team con Jeff Hardy)

Ring of Honor

Independent circuit

  • "Unbroken (Hotel Baby)" dei Monster Magnet

Wrestler allenati[modifica | modifica wikitesto]

Manager[modifica | modifica wikitesto]

Condotta in Pay Per View WWF/E[modifica | modifica wikitesto]

1999

  • King of the Ring - N°1 contendership per il WWF Tag Team Championship - The Hardy Boyz sconfiggono The Brood (Edge & Christian)
  • Fully Loaded - WWF Tag Team Championship - The Acolytes sconfiggono The Hardy Boyz (c)
  • SummerSlam - Tag Team Turmoil match - The Acolytes sconfiggono The Hardy Boyz, Edge & Christian, Mideon & Viscera, Droz & Prince Albert e Hardcore Holly & Crash Holly
  • No Mercy - 1st Ever Tag Team Ladder match - The New Broods (Hardy Boyz) sconfiggono Edge & Christian
  • Survivor Series - Elimination Tag Team match - Hardcore Holly & Crash Holly sconfiggono The Hardy Boyz e Edge & Christian
  • Armageddon - Tag Team Battle Royal - The Acolytes sconfiggono The Hardy Boyz, The Dudley Boyz, Edge & Christian, The Headbangers, The Mean Street Posse, Too Cool e Mark Henry & The Godfather

2000

  • Royal Rumble - Tag Team Table match - The Hardy Boyz sconfiggono The Dudley Boyz
  • No Way Out - Edge & Christian sconfiggono The Hardy Boyz
  • WrestleMania 2000 - WWF Tag Team Championship - Triple Treath Ladder match - Edge & Christian (c) sconfiggono The Hardy Boyz e The Dudley Boyz
  • Backlash - Hardcore Championship - Crash Holly (c) sconfigge Matt Hardy, Jeff Hardy, Perry Saturn, Tazz e Hardcore Holly
  • Insurrextion - WWF Tag Team Championship - The Hardy Boyz sconfiggono Edge & Christian (c) per squalifica
  • Fully Loaded - Intergender Tag Team match - The Hardy Boyz & Lita sconfiggono Test, Albert & Trish Stratus
  • SummerSlam - WWF Tag Team Championship - TLC match - Edge & Christian (c) sconfiggono The Hardy Boyz e The Dudley Boyz
  • Unforgiven - WWF Tag Team Championship - Steel Cage match - The Hardy Boyz sconfiggono Edge & Christian (c)
  • No Mercy - WWF Tag Team Championship - Los Conquistadors (Edge & Christian) sconfiggono The Hardy Boyz (c)
  • Survivor Series - Traditional Survivor Series Elimination Tag Team match - The Hardy Boyz & The Dudley Boyz sconfiggono Edge & Christian e The Right to Censor
  • Rebellion - WWF Tag Team Championship - The Right to Censor (Bull Buchanan & The Goodfather) (c) sconfiggono The Hardy Boyz
  • Armageddon - Intergender Elimination Tag Team match - Dean Malenko, Eddie Guerrero & Perry Saturn sconfiggono The Hardy Boyz & Lita

2001

  • Royal Rumble - Royal Rumble match - Numero entrata: 3 - Numero eliminazione: 3 - Tempo trascorso sul ring: 4:45 - Eliminazioni: Jeff Hardy, Faarooq (insieme a Jeff Hardy) e Bull Buchanan (insieme a Jeff Hardy)
  • WrestleMania X-Seven - WWF Tag Team Championship - TLC II match - Edge & Christian (c) sconfiggono The Hardy Boyz e The Dudley Boyz
  • Backlash - European Championship - Matt Hardy (c) sconfigge Eddie Guerrero e Christian
  • Insurrextion - Fatal-4 Elimination Tag Team match - Edge & Christian sconfiggono The Hardy Boyz, X-Factor e The Dudley Boyz
  • Judgment Day - N°1 contendership per il WWF Tag Team Championship - Tag Team Turmoil match - Chris Jericho & Chris Benoit sconfiggono The Hardy Boyz, The Acolytes, The Radicalz, The Dudley Boyz, X-Factor e Edge & Christian
  • Unforgiven - WWF Tag Team Championship - The Dudley Boyz (c) sconfiggono The Hardy Boyz, The Hurricane & Lance Storm e Spike Dudley & Big Show
  • No Mercy - WCW Tag Team Championship - The Hardy Boyz (c) sconfiggono The Hurricane & Lance Storm
  • Rebellion - WCW Tag Team Championship - Triple Threat Elimination Tag Team match - The Dudley Boyz (c) sconfiggono The Hardy Boyz e APA
  • Survivor Series - Unificazione WWF Tag Team Championship & WCW Tag Team Championship - Steel Cage match - The Dudley Boyz (WCW Tag Team Champions) sconfiggono The Hardy Boyz (WWF Tag Team Champions)
  • Vengeance - Special Guest Referee Lita - Jeff Hardy sconfigge Matt Hardy

2002

  • Royal Rumble - Royal Rumble match - Numero entrata: 9 - Numero eliminazione: 9 - Tempo trascorso sul ring: 4:16 - Eliminazioni: Nessuna
  • No Way Out - N°1 contendership per il WWF Tag Team Championship - Tag Team Turmoil match - APA sconfiggono The Hardy Boyz, The Dudley Boyz, Billy & Chuck, Scotty 2 Hotty & Albert e Christian & Lance Storm
  • WrestleMania X8 - WWF Tag Team Championship - Billy & Chuck (c) sconfiggono The Hardy Boyz, The Dudley Boyz e APA
  • Insurrextion - The Hardy Boyz sconfiggono Shawn Stasiak & Brock Lesnar
  • Judgment Day - Brock Lesnar & Paul Heyman sconfiggono The Hardy Boyz
  • Rebellion - SmackDown vs Raw match - Booker T (Raw) sconfigge Matt Hardy Version 1.0 (SmackDown)

2003

  • Royal Rumble - Royal Rumble match - Numero entrata: 13 - Numero eliminazione: 21 - Tempo trascorso sul ring: 27:13 - Eliminazioni: Nessuna
  • No Way Out - Cruiserweight Championship - Matt Hardy Version 1.0 sconfigge Billy Kidman (c)
  • WrestleMania XIX - Cruiserweight Championship - Matt Hardy Version 1.0 (c) sconfigge Rey Mysterio
  • Vengeance - APA Invitational Bar Room Brawl - Bradshaw sconfigge Matt Hardy Version 1.0, Ron Simmons, Sean O'Haire, Basham Brothers, FBI, Funaki, The Easter Bunny, Shannon Moore, Los Conquistadors, Brother Love, Brooklyn Brawler, Doink The Clown, Orlando Jordan e Spanky
  • No Mercy - Zack Gowen sconfigge Matt Hardy Version 1.0

2004

  • Royal Rumble - Royal Rumble match - Numero entrata: 7 - Numero eliminazione: 8 - Tempo trascorso sul ring: 14:18 - Eliminazioni: Nessuna
  • Vengeance - No Disqualification match - Matt Hardy Version 1.0 sconfigge Kane
  • SummerSlam - Til Death Do Us Part match - Kane sconfigge Matt Hardy Version 1.0

2005

  • SummerSlam - No Holds Barred match - Edge sconfigge Matt Hardy
  • Unforgiven - Steel Cage match - Matt Hardy sconfigge Edge
  • Taboo Tuesday - SmackDown vs Raw Tag Team match- Matt Hardy & Rey Mysterio (SmackDown) sconfiggono Chris Masters & Gene Snitsky (Raw)
  • Armageddon - JBL sconfigge Matt Hardy

2006

  • Royal Rumble - Royal Rumble match - Numero entrata: 23 - Numero eliminazione: 14 - Tempo trascorso sul ring: 7:42 - Eliminazioni: Nessuna
  • No Way Out - Matt Hardy & Tatanka sconfiggono MNM
  • WrestleMania XXII - Money in the Bank Ladder match - Rob Van Dam sconfigge Matt Hardy, Ric Flair, Bobby Lashley, Finlay e Shelton Benjamin
  • The Great American Bash - Gregory Helms sconfigge Matt Hardy
  • No Mercy - Matt Hardy sconfigge Gregory Helms
  • Survivor Series - Traditional Survivor Series Elimination Tag Team match - Team D-Generation X (Triple H, Shawn Michaels, The Hardys & CM Punk) sconfigge Team Rated RKO (Randy Orton, Edge, Johnny Nitro, Gregory Helms & Mike Knox)
  • December to Dismember - The Hardys sconfiggono MNM
  • Armageddon - WWE Tag Team Championship - Fatal 4 Tag Team Ladder match - Paul London & Brian Kendrick (c) sconfiggono The Hardys, MNM e William Regal & Dave Taylor

2007

  • Royal Rumble - The Hardys sconfiggono MNM - Royal Rumble match - Numero entrata: 4 - Numero eliminazione: 9 - Tempo trascorso sul ring: 18:55 - Eliminazioni: Nessuna
  • No Way Out - The Hardys & Chris Benoit sconfiggono MNM & MVP
  • WrestleMania XXIII - Money in the Bank Ladder match - Mr. Kennedy sconfigge Matt Hardy, Jeff Hardy, CM Punk, Edge, Randy Orton, King Booker e Finlay
  • Backlash - World Tag Team Championship - The Hardys (c) sconfiggono Lance Cade & Trevor Murdoch
  • Judgment Day - World Tag Team Championship - The Hardys (c) sconfiggono Lance Cade & Trevor Murdoch
  • One Night Stand - World Tag Team Championship - Ladder match - The Hardys (c) sconfiggono The World's Greatest Tag Team (Charlie Haas & Shelton Benjamin)
  • Vengeance - World Tag Team Championship - Lance Cade & Trevor Murdoch (c) sconfiggono The Hardys
  • The Great American Bash - United States Championship - MVP (c) sconfigge Matt Hardy
  • Saturday Night's Main Event - Boxing match - Matt Hardy vs Evander Holyfield finisce in No Contest
  • Unforgiven - WWE Tag Team Championship - Matt Hardy & MVP (c) sconfiggono Deuce n' Domino
  • No Mercy - Pizza Eating Contest - Matt Hardy sconfigge MVP

2008

  • Backlash - United States Championship - Matt Hardy sconfigge MVP (c)
  • Night of Champions - United States Championship - Matt Hardy (c) sconfigge Chavo Guerrero
  • The Great American Bash - United States Championship - Shelton Benjamin sconfigge Matt Hardy (c)
  • SummerSlam - ECW Championship - Matt Hardy sconfigge Mark Henry (c) per squalifica
  • Unforgiven - ECW Championship - Scramble match - Matt Hardy sconfigge Mark Henry (c), The Miz, Chavo Guerrero e Finlay
  • No Mercy - ECW Championship - Matt Hardy (c) sconfigge Mark Henry
  • Cyber Sunday - ECW Championship - Matt Hardy (c) sconfigge Evan Bourne
  • Survivor Series - Traditional Survivor Series Elimination Tag Team match - Team Orton (Randy Orton, Cody Rhodes, Mark Henry, William Regal & Shelton Benjamin) sconfigge Team Batista (Batista, Matt Hardy, CM Punk, Kofi Kingston & R-Truth)
  • Armageddon - Vladimir Kozlov sconfigge Matt Hardy

2009

  • Royal Rumble - ECW Championship - Jack Swagger (c) sconfigge Matt Hardy
  • WrestleMania XXV - Extreme Rules match - Matt Hardy sconfigge Jeff Hardy
  • Backlash - I Quit match - Jeff Hardy sconfigge Matt Hardy
  • Extreme Rules - United States Championship - Kofi Kingston (c) sconfigge Matt Hardy, MVP e William Regal
  • WWE Bragging Rights 2009 - SmackDown vs Raw Tag Team match - Team SmackDown (Chris Jericho, Kane, Matt Hardy, R-Truth, Finlay, David Hart Smith & Tyson Kidd) sconfigge Team Raw (Triple H, Shawn Michaels, Big Show, Mark Henry, Cody Rhodes, Kofi Kingston & Jack Swagger)
  • Survivor Series - Traditional Survivor Series Elimination Tag Team match - Team Miz (The Miz, Sheamus, Drew McIntyre, Jack Swagger & Dolph Ziggler) sconfigge Team Morrison (John Morrison, Matt Hardy, Shelton Benjamin, Finlay & Evan Bourne)

2010

  • Royal Rumble - Royal Rumble match - Numero entrata: 17 - Numero eliminazione: 10 - Tempo trascorso sul ring: 0:20 - Eliminazioni: Nessuna
  • WrestleMania XXVI - Money in the Bank Ladder match - Jack Swagger sconfigge Matt Hardy, Christian, Kane, Shelton Benjamin, Dolph Ziggler, MVP, Evan Bourne, Drew McIntyre e Kofi Kingston
  • Money in the Bank - SmackDown Money in the Bank Ladder match - Kane sconfigge Matt Hardy, Big Show, Kofi Kingston, Christian, Cody Rhodes, Dolph Ziggler e Drew McIntyre

Condotta a WrestleMania[modifica | modifica wikitesto]

Condotta in Pay Per View TNA[modifica | modifica wikitesto]

2011

  • Genesis - Matt Hardy sconfigge Rob Van Dam
  • Against All Odds - Rob Van Dam sconfigge Matt Hardy
  • Victory Road - AJ Styles sconfigge Matt Hardy
  • LockDown - Lethal Lockdown match - Fortune (Christopher Daniels, James Storm, Robert Roode & Kazarian) sconfiggono Immortal (Matt Hardy, Bully Ray, Abyss & Ric Flair)
  • Sacrifice - World Tag Team Championship - Beer Money (James Storm & Robert Roode) (c) sconfiggono Matt Hardy & Chris Harris

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

New England Wrestling Alliance

  • NEWA Championship (1)

New Frontier Wrestling Association

  • NFWA Championship (1)
  • NFWA Tag Team Championship (1 - con Venom)

National Championship Wrestling

  • NCW Championship (1)
  • NCW Light Heavyweight Championship (1)

New Dimension Wrestling

  • NDW Light Heavyweight Championship (1)

Pro Wrestling Syndicate

  • PWS Heavyweight Championship (1)

NWA 2000

  • NWA 2000 Tag Team Championship (1 - con Jeff Hardy)

Organization of Modern Extreme Grappling Arts

  • OMEGA Heavyweight Championship (1)
  • OMEGA Tag Team Championship (1 - con Jeff Hardy)

World Wrestling Federation/Entertainment

Altri riconoscimenti

Pro Wrestling Illustrated

  • 22° nella classifica dei 500 migliori Wrestlers della PWI 500 (2001)
  • 25° nella classifica dei 500 migliori Wrestlers della PWI 500 (2002)
  • 17° nella classifica dei 500 migliori Wrestlers della PWI 500 (2003)
  • 20° nella classifica dei 500 migliori Wrestlers della PWI 500 (2009)
  • 2000 - Match of the Year (The Hardy Boyz vs The Dudley Boyz vs Edge & Christian)
  • 2000 - Tag Team of the Year (The Hardy Boyz)
  • 2001 - Match of the Year (The Hardy Boyz vs The Dudley Boyz vs Edge & Christian) (WrestleMania X-Seven, 1º aprile 2001)
  • 2005 - Feud of the Year (Hardy vs Edge & Lita)

Wrestling Observer Newsletter

  • 2002 - Best Gimmick
  • 2004 - Worst Feud of the Year (Hardy & Lita vs Kane)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BREAKING NEWS: Matt Hardy Returns; The Hardys To Reunite at IMPACT in NYC in impactwrestling.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 33825695 LCCN: n2002118339