Ryan Reeves

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ryan Reeves
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Ryan Reeves
Ring name Ryan Reeves
Ryback
Skip Sheffield
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Las Vegas, Nevada
10 novembre 1981
Residenza Las Vegas, Nevada
Altezza dichiarata 191 cm
Peso dichiarato 132 kg
Allenatore Bill DeMott
Al Snow
Jody Hamilton
Debutto 2004
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Ryan Reeves (Las Vegas, 10 novembre 1981) è un wrestler statunitense. È sotto contratto con la WWE con il ring name Ryback.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Tough Enough (2004)[modifica | modifica sorgente]

Una volta finiti gli studi all'università di Las Vegas, inizia la sua carriera da wrestler professionista. Ha subito l'occasione di entrare in WWE partecipando al 1,000,000$ Tough Enough e viene invitato a Venice Beach per partecipare al concorso. Nonostante esca sconfitto da quest'ultimo[1], la WWE rimane positivamente impressionata dalle abilità di Reeves e lo mette sotto contratto di sviluppo, mandandolo nella Deep South Wrestling.

DSW e OVW (2005 – 2010)[modifica | modifica sorgente]

Sheffield nella FCW.

Reeves inizia ad allenarsi in DSW in Georgia. Il 1º settembre 2005 fa il suo debutto in un tag team match in coppia con Lash LeRoux perdendo contro Derrick Neikirk e Mike Knox. Nelle settimane successive combatte insieme a Jack Bull, Conor O'Brian, The Miz e Nick Mitchell contro il Team Elite, i Regulators e The Slaughter Brothers. Comincia a combattere singolarmente un mese dopo contro Mike Shane, Mike Knox e Palmer Cannon. Partecipa al torneo per decretare il primo DSW Heavyweight Championship (poi vinto da The Miz) ma viene eliminato al primo turno da Mac Johnson. Il 17 dicembre perde un match contro Freakin' Deacon. Qualche giorno dopo nella stessa sera partecipa a due match, perdendoli entrambi: il primo in coppia con Damian Steele contro The Regulators e il secondo in singolo contro Mike Knox. A gennaio 2006, Reeves forma un tag team con Conor O'Brian sfidando il Team Elite e The Gymini. Poco dopo Reeves viene trasferito alla Ohio Valley Wrestling e, prima di abbandonare la DSW, perde contro Freakin' Deacon il 26 febbraio 2006.

Il 10 maggio Reeves, in coppia con gli OVW Southern Tag Team Champion Kasey James e Roadkill, sconfigge Aaron Stevens, Deuce e Domino. Tre giorni dopo fallisce l'assalto ai titoli di coppia con Mikey Batts. Dopo un breve stop causato da un infortunio, ritorna il 17 giugno in un 8-man tag team match in coppia con Cody Rhodes, Shawn Spears e Elijah Burke sconfiggendo i Los Locos, Deuce e Domino. Poco dopo viene sospeso per 30 giorni per aver violato il Wellness Programm. Ritorna in coppia con Jon Bolen, con il quale forma gli High Dosage ottenendo molte vittorie ma non riescono a sconfiggere Cody Rhodes e Shawn Spears per i titoli di coppia. Successivamente si prende una pausa di un anno a causa di diversi dolori che lo tormentano. Ritorna con un nuovo ringname, Ryback, sconfiggendo Anthony Bravado e vincendo l'OVW Heavyweight Championship. Perde il titolo il 29 settembre contro lo stesso Bravado. Dopo il match, Ryback lascia la OVW per andare alla Florida Championship Wrestling.

World Wrestling Entertainment / WWE[modifica | modifica sorgente]

World Wrestling Entertainment / WWE (2008 - 2009)[modifica | modifica sorgente]

Il 16 dicembre 2008, Ryback cambia ringname in Skip Sheffield e debutta in un tag team match con Joe Cutler perdendo contro Kris Logan e Taylor Rotunda. Forma successivamente un tag team con Sheamus ma falliscono due volte l'assalto agli FCW Florida Tag Team Championship. Poi, Sheamus viene chiamato nel main roster e Sheffield inizia la competizione da singolo sconfiggendo Jimmy Uso. Dopo un breve feud con Michael Tarver vinto da quest'ultimo, Sheffield viene chiamato dalla WWE per partecipare a WWE NXT.

NXT e il Nexus (2010 - 2011)[modifica | modifica sorgente]

Sheffield nel Nexus (primo partendo da sinistra).

Il 16 febbraio 2010, viene annunciato che Skip Sheffield prenderà parte alla prima stagione del programma con William Regal come mentore. Fa il suo debutto perdendo un tag team match con Regal contro Matt Hardy e Justin Gabriel. Il 27 aprile, ottiene la sua prima vittoria contro Daniel Bryan. Successivamente sconfigge anche Darren Young dopo che quest'ultimo aveva sconfitto lui e Michael Tarver in un triple-treath match. Tuttavia, l'11 maggio viene eliminato da NXT ma dichiara che presto farà ritorno[2].

Nella puntata di Raw del 7 giugno, Sheffield e gli altri rookies della prima stagione di NXT interferiscono nel main event fra John Cena e CM Punk attaccando i due combattenti, il team announcer e distruggendo il ring. Il 14 giugno, i rookies attaccano Bret Hart minacciandolo di attacchi continui in attesa di un contratto che gli viene dato nella puntata del 21 giugno da un General Manager misterioso[3]. La settimana successiva il team, che intanto assume il nome di Nexus, sconfigge John Cena in un 7 on 1 handicap match. Nella puntata di Raw del 27 luglio The Nexus sconfigge il team Raw: nel match, Sheffield riesce ad eliminare Mark Henry. A Summerslam, il team WWE (John Cena, Edge, Chris Jericho, R-Truth, John Morrison, Daniel Bryan e Bret Hart) sconfiggono T Nexus: nel match, Sheffield dopo aver eliminato Morrison e R-Truth, viene eliminato da Edge. Sconfiggendo in coppia con David Otunga il team di John Morrison e R-Truth si laurea 1st contender per i WWE Tag Team Championship detenuti da David Hart Smith e Tyson Kidd. Proprio in un match contro di loro ad un house show alle Hawaii, Sheffield si infortuna alla caviglia. Viene operato a settembre.

Ryback Turn Heel e RybAxel (2012 - presente)[modifica | modifica sorgente]

Il 6 aprile 2012 di SmackDown fa finalmente il suo ritorno, con il nome Ryback, e sconfigge un wrestler locale di nome Barry Stevens, compiendo così un turn face. Ryback diventa dunque ufficialmente un monster face. Distrugge vari jobber, anche ad Extreme Rules, in un 2 on 1 Handicap Match, siglando il suo debutto in pay-per-view e ad Over the Limit, dove sconfigge Camacho. La prima breve rivalità la ha con il duo formato da Curt Hawkins e Tyler Reks, affrontando entrambi a Raw e a SmackDown e battendoli in un match uno contro due a Money in the Bank. Sconfitto il Tag Team, lotta varie volte contro Jinder Mahal, dopo che quest'ultimo si faceva contare fuori o squalificare nei loro match. Il 3 settembre, a Raw, sconfigge Mahal chiudendo la rivalità.

Ryback affronta un wrestler locale.

Nell'edizione di Raw del 17 settembre interviene nel MizTV, talk show condotto dal campione intercontinentale The Miz e distrugge il set del Talk Show, lanciando divani, sedie e quant'altro in direzione dell'Awesome One, che si dà alla fuga. Nella puntata di Raw del 24 settembre ottiene la sua prima vittoria importante sconfiggendo il campione intercontinentale The Miz. A fine serata del 24 settembre, interviene nel backstage in aiuto della WWE Legend, Mick Foley, in cui era stato attaccato da CM Punk e Ryback, tira uno sguardo minaccioso al campione che rimane stregato. Da qui inizia la sua rivalità con CM Punk. Nella puntata di Raw dell'8 ottobre sconfigge Primo ed Epico. La stessa sera mentre CM Punk cercava di effettuare la GTS su Vince McMahon, interviene in aiuto del Chairman, ma Punk lascia il ring non appena "Big Hungry" fa ingresso nel quadrato; a rispedire il WWE Champion sul ring ci pensa John Cena che colpisce Punk e lo lascia nelle grinfie di Ryback, il quale prima stende il wrestler di Chicago con una devastante Clothesline e poi cerca di finirlo con la Shell Shocked, però Punk si libera in tempo per scappare, rifugiandosi fra la folla, ma in quel momento Vince McMahon annuncia che Punk dovrà scegliere tra lo stesso Ryback e John Cena, come contendente numero 1, per il titolo WWE a Hell in a Cell, altrimenti sarà il Chairman a farlo per lui. Il 15 ottobre, prima della decisione sulla firma del contratto per Hell in a Cell stabilita da Vince McMahon, affronta in un Handicap Match Dolph Ziggler e David Otunga, vinto in pochi minuti effettuando una "Shell Shocked" decisiva sul wrestler di colore. Al termine della puntata Vince McMahon convoca sul ring CM Punk, Ryback e John Cena ed è proprio il leader della Cenation, a sorpresa, a favorire la firma di Ryback, che a suo dire è l'uomo giusto per mettere fine al regno di Punk, e quindi ufficialmente affronterà il WWE Champion nel pay-per-view Hell in a Cell; a Hell in a Cell, però, non riesce a sconfiggere CM Punk e a conquistare il titolo WWE a causa dell'arbitro che lo colpisce con un colpo basso e aiuta il campione a schienarlo.

Nella puntata di Raw successiva Ryback, dopo aver sconfitto JTG, viene scelto da Mick Foley come componente del suo team che, a Survivor Series, affronterà il team Punk. Nella puntata di Raw del 5 novembre viene annunciato che Ryback non farà più parte del Team Foley a Survivor Series, ma bensì sarà coinvolto in un Triple Threat match insieme a CM Punk e John Cena valido per il titolo WWE, quindi anche CM Punk non farà più parte del suo team e verrà sostituito da Dolph Ziggler. Alle WWE Survivor Series perde il Triple Threat match a causa di tre talenti di NXT, ovvero Dean Ambrose, Seth Rollins e Roman Reigns, che assalgono Ryback proprio nel momento in cui stava per ottenere la vittoria: i 3 rookies schiantano Ryback sul tavolo dei commentatori, permettendo a Punk di schienare John Cena, che era stato steso proprio dallo stesso Ryback. I tre, noti ora come Shield, iniziano ad attaccare ripetutamente Ryback nel suoi match. Avrebbe dovuto affrontare CM Punk anche a TLC per il titolo WWE, ma nei giorni successivi alla puntata di Raw del 3 dicembre viene comunicato che CM Punk ha subito un infortunio. Pertanto viene reso noto dalla dirigenza WWE che Ryback, nell'impossibilità di affrontare il campione WWE a TLC, andrà invece contro i tre dello Shield, facendo team con Kane e Daniel Bryan. Tuttavia, Ryback ottiene l'ennesima sconfitta in PPV anche in questa occasione, dopo che il suo compagno Daniel Bryan viene schienato dal membro dello Shield Roman Reigns. Nella puntata dedicata agli Slammy Awards, vince il premio come miglior debuttante dell'anno.

Nella puntata di SmackDown del 18 dicembre annuncia al suo rivale CM Punk che i due si affronteranno nella puntata di Raw del 7 gennaio con il WWE Championship in palio. Nella puntata speciale di Raw del 24 dicembre annuncia al suo rivale CM Punk che il loro incontro del 7 gennaio per il WWE Championship sarà un Tables, Ladders and Chairs matc, e Ryback ne uscirà sconfitto, anche a causa dell'intervento dello Shield che lo schianta su di un tavolo con una Triple Powerbomb. Partecipa al Royal Rumble match, eliminando ben 5 persone, ma venendo eliminato per ultimo da John Cena. Ad Elimination Chamber, viene sconfitto e schienato da Seth Rollins nel match a 6 che vedeva opposto Ryback, Sheamus e John Cena contro i tre dello Shield. A Raw, in team con Chris Jericho e Sheamus viene ancora sconfitto dallo Shield.

Nella puntata di Raw del 25 febbraio batte Dolph Ziggler grazie alla Shell Shocked. Una settimana dopo, a Raw Old School, si ripete battendo lo US Champion Antonio Cesaro; dopo il match si incrocia con Mark Henry, che si apprestava a disputare il suo match: i due si scambiano solo un faccia a faccia. Inizia quindi una rivalità con l'ex sollevatore di pesi, che riesce anche ad attaccarlo a Raw. Successivamente Ryback viene inizialmente scelto come partner di Sheamus e Randy Orton per andare contro lo Shield, a WrestleMania; ma il suo posto verrà preso da The Big Show, dopo che nella medesima serata dopo essere stato attaccato dallo Shield, ha subito tre World's Strongest Slam da Mark Henry. A WrestleMania 29, i due si affronteranno. Nella puntata successiva avranno anche una sfida di sollevamento pesi, che non avrà buon fine per Ryback, dopo che Henry forzerà l'asta con i pesi sul collo dell'avversario, facendolo soffocare. A WrestleMania 29 non riesce a trionfare contro Mark Henry, ma dopo il match effettuerà comunque la sua Shell Shocked, sul World's Strongest Man.

L'8 aprile, a Raw, al termine del main event, Ryback attacca Mark Henry aiutando John Cena, ma subito dopo attacca quest'ultimo effettuando un turn heel e cominciando una faida con Cena per il titolo. Nella puntata di Raw del 6 maggio, Vickie Guerrero chiama sia lui che John Cena sul ring per decidere la stipulazione del loro match ad Extreme Rules ed è lo stesso Ryback a prendere la decisione: un Last Man Standing match. Ad Extreme Rules, il match per il WWE Championship finisce in un no contest, dopo che Ryback sfonda lo stage con una Spinebuster su Cena e non rispondendo al conto di dieci. A Payback, perde il Three Stages of Hell match contro Cena per 2-1: vince il Lumberjack match, ma perde sia il Tables che l'Ambulance match. Ryback avrebbe voluto un rematch per il WWE Championship a Money in the Bank, ma invece si troverà ad affrontare Chris Jericho al pay-per-view, dove Ryback è emerso vincitore. Ultimamente, Ryback si sta rivelando antipatico e se la prende con tutti i jobber o gente che ha a che fare con la WWE sottomettendoli o minacciandoli, tutto ciò è successo sia a Smackdown! che a Raw, ma anche a Summerslam.

A WWE Night of Champions 2013 Ryback aiuta un ormai spacciato Paul Heyman a vincere contro CM Punk, schiantando quest'ultimo contro un tavolo e aprendo una probabile nuova faida. A Battleground viene sconfitto da CM Punk venendo colpito alla parti intime. La sera dopo, a Raw, viene sancito un match a Hell in a Cell tra i due. Nella puntata di Raw successiva, Brad Maddox sancisce una Beat the Clock Challenge Match tra Ryback vs R-Truth e CM Punk vs Curtis Axel vinta da Punk per undici secondi scegliendo così la stipulazione del match: Handicap Hell in a Cell Match tra CM Punk vs Ryback e Paul Heyman. Il 27 ottobre a Hell in a Cell perde contro CM Punk. Alla puntata di raw del 28 ottobre perde uno Street Fight Match contro CM Punk votato dal WWE Universe grazie alla WWE APP. Nella puntata di Raw successiva batte The Great Khali e dopo il match attacca Santino Marella. Nella puntata di Smackdown dell'8 novembre perde contro John Cena. Nella puntata di Raw dell'11 novembre perde contro R-Truth. Nella puntata di Smackdown del 15 novembre fa coppia con Curtis Axel contro CM Punk e Daniel Bryan il Match termine in un no contest per l'intervento della The Wyatt Family. Nella puntata di Raw del 18 novembre viene sconfitto da The Big Show. Nella puntata di Smackdown del 22 novembre sconfigge The Great Khali. A Survivor Series 2013 viene sconfitto dal rientrante Mark Henry. Nella puntata di WWE Raw del 25 novembre Ryback e Curtis Axel perdono contro il Team formato da Big E Langston e Mark Henry. Nella puntata di WWE Raw del 2 dicembre Ryback e Curtis Axel sconfiggono The Miz e Kofi Kingston. Nella puntata di WWE Main Event del 4 dicembre perde contro Goldust per Squalifica a causa dell'intervente di Curtis Axel. Nella puntata di WWE SmackDown del 6 dicembre Ryback e Axel riescono a sconfiggere i Campioni di coppia ovvero Cody Rhodes e Goldust in un Non Title Match. Nella puntata di WWE Raw del 9 dicembre dedicata agli Slammy Awards Ryback, Curtis Axel e i Real Americans perdono contro Rey Mysterio, The Big Show e i Rhodes Brothers. Nella puntata di WWE SmackDown del 13 dicembre Ryback perde contro Big Show. A TLC i RybAxel partecipano ad un Match a 4 squadre il quale partecipano anche i Real Americans, Big Show e Rey Mysterio e la Rhodes Family non riuscendo a vincere i titoli di coppia. Nella puntata di WWE Raw del 23 dicembre Ryback batte Kofi Kingston.Alla Royal Rumble entra col numero 26 venendo eliminato da Batista. Nella puntata di WWE Raw del 27 gennaio 2014 il team Rybaxel affronta gli Usos venendo però sconfitti. A Elimination Chamber nel Kick-off i RybAxel vengono sconfitti dalla Brotherhood. A WrestleMania XXX Ryback e Curtis Axel partecipano in un fatal 4-way elimination tag team match per i WWE Tag Team Championship non riuscendo a vincerli. Nella puntata post-Extreme Rules sconfigge Cody Rhodes. A Payback 2014 i RybAxel sconfiggono The Brotherhood. Nella puntata di Raw tenutasi il 16 giugno i RybAxel vengono sconfitti da Goldust e Stardust. In seguito Ryback si è preso un periodo di pausa per risolvere faccende personali.

Nel wrestling[modifica | modifica sorgente]

Mosse finali[modifica | modifica sorgente]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Musiche d'ingresso[modifica | modifica sorgente]

  • "Wild & Young" - American Bang (2 marzo 2010 – 11 maggio 2010)
  • "We are One" - 12 Stones (7 giugno 2010 - 18 agosto 2010; usata come parte del Nexus)
  • "Meat" - Jim Johnston (6 aprile 2012 - 10 agosto 2012)
  • "Meat On the Table" - Jim Johnston (13 agosto 2012 - Maggio 2013)
  • "Meat On the Table V2" - Jim Johnston (Maggio 2013 - presente)

Fazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Heel: Giugno 2010- 2011
  • Face: Aprile 2012- Aprile 2013
  • Heel: Aprile 2013 - presente

Soprannomi[modifica | modifica sorgente]

  • "Silverback"
  • "The Corn-Fed Meathead"
  • "The Human Wrecking Ball"
  • "Big Hungry"
  • "The Big Guy"
Condotta in pay-per-view[modifica | modifica sorgente]

2010

2012

2013

2014

Condotta a WrestleMania[modifica | modifica sorgente]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Ohio Valley Wrestling

Pro Wrestling Illustrated

World Wrestling Entertainment / WWE

Wrestling Observer Newsletter

  • Most Overrated (2012)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ryan Reeves Eliminated by Fan Voting from Wwe Smackdown!'s '$1,000,000 Tough Enough', Futon Critic, 12 giugno 2004.
  2. ^ WWE.Com, 11 maggio 2010, http://www.wwe.com/videos/wwe-nxt-the-pros-poll-is-revealed-and-skip-sheffield-is-eliminated-14425552.
  3. ^ PWTorch.com, 6 giugno 2010, http://pwtorch.com/artman2/publish/wwerawreport/article_41802.shtml.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling