Gold & Stardust

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da The Rhodes Dynasty)
Gold e Stardust
Stardust&Goldust Sep 2014.jpg
Membri Goldust
Stardust
Nomi alternativi The Rhodes Dynasty
The Brotherhood
The Rhodes Brothers
The Dust Busters
Cody Rhodes and Goldust
Gold and Stardust
Cosmic Kids
Altezza Goldust (198 cm)
Stardust (188 cm)
Peso combinato 210 kg
Debutto 6 ottobre 2013
Federazioni WWE
Progetto Wrestling

Gold e Stardust (conosciuto anche come Cosmic Kids,The Brotherhood, Rhodes Brothers, Rhodes Family e Rhodes Dynasty) è un tag team di wrestling formato dai fratelli Rhodes, Goldust e Stardust, entrambi sotto contratto con la WWE.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

WWE Tag Team Champions e varie faide (2013)[modifica | modifica wikitesto]

Questo tag team si è formato soprattutto per la storia del licenziamento di Cody (Kayfabe), da parte dell'Authority, dopo che Rhodes si è espresso male durante la puntata di Raw del 2 settembre, e a causa di questo, ha dovuto disputare un match contro Randy Orton, che ha perso, nonostante abbia combattuto un gran match ed è stato licenziato. La settimana dopo, sempre a Raw, c'è il ritorno di Goldust, il quale è tornato per vendicare il fratello e se avesse vinto il fratello sarebbe stato riassunto. Ha un match anche lui contro Randy Orton, il quale non riesce a vincere, nonostante anche lui avesse disputato un'ottima prestazione. Anche il padre, ovvero Dusty Rhodes, ritorna a Raw, ed ha subito un diverbio con Stephanie McMahon, che gli offrì un'opportunità, e gli chiese quale dei suoi due figli volesse far rientrare in federazione, ma lui ovviamente non volle scegliere, quindi Stephanie ordinò a The Big Show d finirlo con il suo KO punch, e costretto a farlo, anche contro la sua volontà, dovette obbidire. Il 23 settembre a Raw, attaccano lo Shield. Anche loro hanno un diverbio sia con Stephanie, che con Triple H, i quali però hanno voluto essere "buoni" e dargli un'altra opportunità: i due fratelli dovranno affrontare lo Shield nel nuovo PPV di ottobre, ovvero Battleground (in sostituzione di Over the Limit), se vinceranno potranno riavere i loro posti di lavoro e il padre potrà rimanere ad allenare i giovani talenti di NXT, mentre se perderanno saranno tutti e tre banditi a vita dalla WWE. A Battleground, i Rhodes riescono a sconfiggere lo Shield dopo un grandissimo match da parte di entrambi le fazioni, in un finale molto movimentato; questo incontro entrerà anche tra i quattro candidati come Match of the Year. Inoltre nella puntata di Raw del 14 ottobre gli viene data una chance titolata avendo battuto i campioni di coppia che riescono a sfruttare al meglio riuscendo a strappare i titoli allo Shield in un No Disqualification match, soprattutto grazie all' aiuto di The Big Show, che stende tutti e tre i membri dello Shield con il KO punch. Nella puntata di SmackDown del 18 Ottobre Cody Rhodes e Goldust in coppia con Daniel Bryan sconfiggono lo Shield. Nella puntata di SmackDown del 25 ottobre Cody Rhodes, Goldust, Big E Langston e Daniel Bryan sconfiggono lo Shield e Randy Orton in un 8-Man Tag Team match. A Hell in a Cell Cody Rhodes e Goldust mantengono i titoli di coppia sconfiggendo lo Shield e gli Usos in un Triple Threat Tag Team match. Nell'edizione di Raw del 28 Ottobre i Rhodes Brothers vengono sconfitti dai Real Americans in un Non Title match. Nella puntata di SmackDown del 1 Novembre i Rhodes Brothers e John Cena sconfiggono Damien Sandow e i Real Americans. Nella puntata di WWE Raw del 4 Novembre la Rhodes Family e John Cena sconfiggono di nuovo Damien Sandow e i Real Americans in un 6-Man Tag Team match. Nell'edizione di WWE Raw dell'11 Novembre la Rhodes Dynasty sconfigge Randy Orton per count-out in un Handicap match, dopo che Orton si fa contare fuori. Nella puntata di Raw del 18 Novembre i Rhodes Brothers, gli Usos, Daniel Bryan e CM Punk sconfiggono la Wyatt Family e lo Shield in un 12-Man Tag Team match. Nell'edizione di SmackDown del 22 Novembre Cody Rhodes e Goldust sconfiggono i Real Americans mantenendo i WWE Tag Team Championship. A Survivor Series nel 5 vs 5 Traditional Survivor Series Elimination Tag Team match, il team formato da Cody, Goldust, gli Usos e Rey Mysterio perde contro il team composto dallo Shield e i Real Americans. Nella puntata di WWE Raw del 25 Novembre la Rhodes Family e Rey Mysterio perdono contro lo Shield in un 6-Man Tag Team match. Nella puntata di WWE SmackDown del 29 Novembre i Rhodes Brothers vincono per squalifica un match valido per i WWE Tag Team Championship contro lo Shield a causa dell'intervento di Dean Ambrose, ma poi la GM Vickie Guerrero annuncia che Goldust, Cody Rhodes e CM Punk affrontano lo Shield in un 6-Man Tag Team match, Cody Rhodes, Goldust e CM Punk vincono per squalifica a causa dell'intervento della Wyatt Family, Vickie Guerrero annuncia che CM Punk, Goldust], Cody Rhodes, Rey Mysterio e gli Usos affronteranno lo Shield e la Wyatt Family; a vincere alla fine sarà il team composto da i Rhodes Brothers, CM Punk, Rey Mysterio e gli Usos. Nella puntata di WWE SmackDown del 6 Dicembre, i RybAxel sconfiggono Cody Rhodes e Goldust in un Non Title match, grazie ad un roll-up di Axel su Cody. Nella puntata di Raw del 9 dicembre dedicata agli Slammy Awards, il team composto dai Real Americans e i RybAxel perde contro il team formato da Cody Rhodes, Goldust, Rey Mysterio e The Big Show in un 8-Man Tag Team match. Nella puntata di WWE SmackDown del 13 Dicembre la Rhodes Dynasty perde contro i Real Americans in un Non Title Match. A TLC la Rhodes Dynasty mantiene i titoli di coppia sconfiggendo The Real Americans, RybAxel e il team formato da Rey Mysterio e Big Show in un Fatal Four-Way tag team elimination match riuscendo a mantenere i WWE Tag Team Championship. Nel Kick-off della Royal Rumble del 2014 perdono i titoli contro i New Age Outlaws. La notte successiva a Raw non riescono a conquistare i titoli di coppia a causa dell'intervento di Brock Lesnar, il quale attacca la Brotherhood. Il rematch avviene la settimana successiva a Raw in uno Steel Cage match, dove vengono sconfitti dagli Outlaws.

Goldust e Stardust; WWE Tag Team Champions (2014-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di Raw del 16 Giugno ritornano insieme dopo un periodo da singoli, ma Cody Rhodes assume una nuova gimmick, quella di Stardust, indossando una tuta e una maschera molto simili a quelle del fratello. Dopo vari incontri con gli altri tag team della federazione (tra cui quello contro i RybAxel a Money in the Bank in cui hanno vinto), all'indomani di SummerSlam, iniziano una faida contro The Usos (Jimmy e Jey Uso) per il WWE Tag Team Championship, turnando heel, che li porterà a scontrarsi in un match titolato a Night of Champions, il 21 settembre. Nel Pay-per-View vincono l'incontro, grazie a Stardust che con una contromossa evita il Samoan Splash e procede con il pin vincente, e diventano i nuovi WWE Tag Team Champions. Nel Pay-per-View successivo, Hell in a Cell il 26 ottobre, mantengono il titolo nel rematch contro i gemelli samoani, così come nella notte successiva a Raw, dove sconfiggono Big Show e Mark Henry, dopo che il World Strongest Man ha attaccato il compagno. Il 7 novembre a SmackDown, conservano il titolo in uno Steel Cage match sempre contro The Usos. Alle Survivor Series, perdono i titoli di coppia in un Fatal-4 Way match contro i Los Matadores i Usos e The Miz e Damien Mizdow dove sono quest'ultimi a vincere.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali di Goldust

Mosse finali di Cody Rhodes

Mosse finali di Stardust

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]
  • "Gold & Smoke" di Jim Johnston (25 ottobre 2013–1° luglio 2014) (remix delle theme di Goldust & Cody Rhodes)
  • ""Written in the Stars" ("Gold-Lust" Intro) di Jim Johnston (4 agosto 2014–presente)
Fazioni[modifica | modifica wikitesto]
  • Ottobre 2013 - settembre 2014: Face
  • settembre 2014 - presente: Heel
Condotta in pay-per-view[modifica | modifica wikitesto]

2013

2014

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Entertainment / WWE

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling