WWE Hell in a Cell 2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WWE Hell in the Cell 2012
HIC.jpg
Promosso da World Wrestling Entertainment
Brand Raw e SmackDown
Data 28 ottobre 2012
Sede Philips Arena
Città Atlanta, Georgia
Spettatori 10.000
Cronologia pay-per-view
WWE Night of Champions 2012 WWE Hell in the Cell 2012 WWE Survivor Series 2012
Progetto Wrestling

WWE Hell in the Cell 2012 è stato un evento PPV offerto dalla WWE. L'evento si è svolto il 28 ottobre 2012 ad Atlanta, Georgia nella Philips Arena.

Storyline[modifica | modifica wikitesto]

In seguito al pareggio tra CM Punk e John Cena a Night Of Champions, la sera successiva a Raw viene sancito un Tag Team Match tra Punk e Alberto Del Rio contro Sheamus e Cena, e l'atleta tra Del Rio e Cena che risulta vincitore avrà un rematch contro il campione che li ha sconfitti. Cena e Sheamus vincono, per cui il rematch si terrà al pay-per-view. Tuttavia, Cena risulta essere infortunato, e, dopo aver subito un'operazione al gomito, non era scontata la sua partecipazione. Il 24 settembre a Raw, lo stesso Cena dichiara che le sei settimane di riposo saranno sufficienti affinché possa partecipare al pay-per-view. Nonostante CM Punk affermi nelle puntate successive che non affronterà Cena a Hell in the Cell - questo perché egli ha già avuto la sua title shot - nella puntata dell'8 ottobre Vince McMahon gli ha offerto una scelta: può decidere chi affrontare all'evento, tra John Cena e Ryback, e gli dà sette giorni di tempo, o lui prenderà la decisione per Punk. La settimana successiva, lo Straight Edge non ha ancora preso una decisione, per cui McMahon la prenderà per lui, scegliendo Ryback, (su suggerimento di Cena), come suo avversario.

Nella puntata di Smackdown del 28 settembre, Big Show sconfigge Randy Orton nel main event, venendo nominato #1 Contender al World Heavyweight Championship. Poco prima di tale match, Alberto Del Rio attacca alle spalle Randy Orton prima del suo match, avendogli rubato il posto per riguadagnarsi il titolo di #1 Contender. Dopo diversi alterchi tra i due, WWE.com ufficializza un match tra i due.

Sempre nella stessa serata, viene indetto un torneo ad eliminazione per determinare i #1 Contenders ai WWE Tag Team Championship: otto team si affronteranno, e questi sono i Rhodes Scolars, Santino Marella e Zack Ryder, i Primetime Players, Rey Mysterio & Sin Cara, The Usos, gli International Airstrike, Primo & Epico, e i Boom Jimmy. Il 22 ottobre a Raw i Rhodes Scolars si aggiudicano la title shot, sconfiggendo in finale Rey Mysterio & Sin Cara.

Nella puntata dell'8 ottobre di Raw, Kofi Kingston si è accanito sull'Intercontinental Champion The Miz durante un segmento della puntata, probabile segno di un match titolato tra i due. Nelle puntate successive si sono affrontati in diversi match, tra cui uno a WWE Main Event per l'Intercontinental Championship nel quale la cintura passa alla vita di Kingston. Successivamente, Miz ottiene un rematch titolato al pay-per-view grazie alla clausola di perdita del titolo.

Il 26 ottobre a Smackdown, il General Manager di Smackdown Booker T, per calmare le acque tra Eve Torres, Kaitlyn e Layla, sancisce una Triple Threat Match al pay-per-view con il Divas Championship in palio.

Match[modifica | modifica wikitesto]

# Risultato Stipulazione Durata
1 Randy Orton sconfigge Alberto Del Rio Single match 12:40
2 I Rhodes Scholars sconfiggono il Team Hell No (c) per squalifica Tag Team match per i WWE Tag Team Championship 13:09
3 Kofi Kingston (c) sconfigge The Miz Single match per il WWE Intercontinental Championship 10:21
4 Antonio Cesaro (c) sconfigge Justin Gabriel Single match per il WWE United States Championship 7:21
5 Rey Mysterio e Sin Cara sconfiggono Prime Time Players Tag Team match 12:28
6 The Big Show sconfigge Sheamus (c) Single match per il World Heavyweight Championship 20:14
7 Eve Torres (c) sconfigge Kaitlyn e Layla Triple Threat match per il WWE Divas Championship 6:28
8 CM Punk (c) sconfigge Ryback Hell in a Cell match per il WWE Championship 11:22

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

CM Punk ha sconfitto Ryback grazie all'arbitro Brad Maddox, il quale ha fermato Ryback proprio quando questi stava per eseguire la sua mossa finale sul campione, e lo ha colpito con un colpo basso in modo da favorire la vittoria di Punk. Proprio a causa di questa sconfitta, Ryback perde la sua striscia di imbattibilità, che prima di questo match era a quota 39 vittorie consecutive senza alcuna sconfitta subita.

Nel match valido per il World Heavyweight Championship Big Show ha dovuto eseguire per ben 2 volte la sua mossa finale, ovvero la WMD, su Sheamus per sconfiggerlo; infatti la prima volta che è stata eseguita, Sheamus ha effettuato il kick-out, cosa mai accaduta prima.

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling