WWE Payback 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
WWE Payback 2014
WWE Payback.jpg
Promosso da WWE
Data 1º giugno 2014
Sede Allstate Arena
Città Rosemont, Illinois
Spettatori 13,311
Cronologia pay-per-view
Extreme Rules 2014 WWE Payback 2014 Money in the Bank 2014
Progetto Wrestling

Payback 2014 è stata la seconda edizione del pay-per-view annuale WWE Payback di proprietà della WWE. Si è svolto il 1º giugno 2014 presso l'Allstate Arena di Chicago, Illinois.[1]

Evento[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver perso a Extreme Rules, l'Evolution ha continuato la faida con lo Shield. La notte successiva a Raw, Dean Ambrose è stato forzato a difendere lo United States Championship in una 20-man battle royal, dove è stato eliminato per ultimo da Sheamus. Nella stessa serata, lo Shield ha sfidato la Wyatt Family e durante il match l'Evolution ha distratto lo Shield permettendo a Bray Wyatt di effettuare lo schienamento vincente. L'Evolution ha assalito lo Shield e ha colpito Roman Reigns con la triple powerbomb. La settimana successiva, lo Shield ha lanciato una sfida all'Evolution per Payback, che questi ultimi hanno accettato. Nella successiva puntata di Raw, Triple H ha annunciato che il match sarà un No Holds Barred Elimination match.

Dopo aver costato i match titolati alla Royal Rumble e Elimination Chamber, la Wyatt Family ha iniziato una faida con John Cena. Questo ha portato a un match WrestleMania XXX, dove John Cena ha sconfitto Bray Wyatt; Wyatt ha sconfiitto Cena in uno steel cage match a Extreme Rules. Il 12 maggio a Raw, Wyatt ha sfidato Cena in un Last Man Standing match. Il 16 maggio a SmackDown, Cena ha accettato la sfida.

Il 19 maggio a Raw, si è svolta un Beat the clock Challenge match per determinare il contendente numero per Payback al WWE Intercontinental Championship detenuto da Bad News Barrett. I match sono stati Big E vs. Ryback, Rob Van Dam vs. Alberto Del Rio e Dolph Ziggler vs. Mark Henry. Van Dam vince il Beat the clock Challenge diventando il contendente numero all'Intercontinental Championship con un tempo di 4:15.

Sul sito ufficiale della WWE, è stato annunciato che Sheamus difenderà lo United States Championship contro Cesaro a Payback. Il 13 maggio a Main Event, i due si sono affrontati, ma il match è terminato in un doppio count out. Il 19 maggio a Raw, Cesaro ha sconfitto Sheamus in un match non titolato, guadagnandosi l'opportunità di sfidare il campione al pay-per-view.

Inoltre, è stato annunciato che Paige difenderà il Divas Championship contro Alicia Fox a Payback, dopo che la Fox aveva sconfitto Paige a ''Raw'' in un match non titolato.

Il 12 maggio a Raw, il WWE World Heavyweight Champion Daniel Bryan ha annunciato che dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico al collo il 15 maggio. Bryan è tornato nella puntata di Raw del 26 maggio, dove gli è stato chiesto rendere vacante il WWE World Heavyweight Championship da Stephanie McMahon. Bryan ha rifiutato di rinunciare al titolo. Stephanie McMahon ha nuovamente chiesto a Bryan rinunciare al WWE World Heavyweight Championship al pay-per-view Payback il 1º giugno, con la clausola che se Bryan non renderà vacante il titolo, la moglie Brie Bella sarà licenziata. Arrivati a Payback, Bryan decide di consegnare le cinture ma Brie Bella lo ferma e decide di licenziarsi, Stephanie McMahon ride e Brie gli rifila uno schiaffo. Questa mossa sarà un'arma a doppio taglio siccome Daniel Bryan perderà le cinture il 9 giugno a Raw per non avere ricevuto l'ok dai medici per combattere.[2]

Nella puntata di Raw del 26 maggio, Zack Ryder ha celebrato il Memorial Day con una bandiera americana, per poi affrontare Rusev. Rusev ha sconfitto Ryder, ma dopo il match, Big E è arrivato in soccorso di Ryder e ha messo in fuga Rusev; viene cosi ufficializzato il match tra i due a Payback.

Dopo la vittoria di El Torito ai danni di Hornswoggle a Extreme Rules, è stato annunciato che i due si affronteranno nel Kick off di Payback in un Mask vs. Hair match.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

# Match Stipulazioni Tempo
Pre-show El Torito (con Diego e Fernando) ha sconfitto Hornswoggle (con Heath Slater, Jinder Mahal e Drew McIntyre) Hair vs. Mask match[3] 07:07
1 Sheamus (c) ha sconfitto Cesaro (con Paul Heyman) Singles match per il WWE United States Championship[4] 11:37
2 RybAxel (Ryback e Curtis Axel) hanno sconfitto Cody Rhodes e Goldust Tag team match[5] 07:53
3 Rusev (con Lana) ha sconfitto Big E per sottomissione Singles match[6] 03:39
4 Bo Dallas vs. Kofi Kingston termina in un no-contest Singles match[7] 0:15
5 Bad News Barrett (c) ha sconfitto Rob Van Dam Singles match per il WWE Intercontinental Championship[8] 09:31
6 John Cena (con Jimmy e Jey Uso) ha sconfitto Bray Wyatt (con Luke Harper e Erick Rowan) Last Man Standing match[9] 24:16
7 Paige (c) ha sconfitto Alicia Fox Singles match per il WWE Divas Championship[10] 06:34
8 The Shield (Dean Ambrose, Seth Rollins e Roman Reigns) sconfigge Evolution (Triple H, Randy Orton e Batista No Holds Barred Six-Man Elimination Tag Team match[11] 30ː56

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Luis Gomez, "WWE's Payback returning to Allstate Arena", Chicago Tribune, 21 gennaio 2014. URL consultato il 22 gennaio 2014.
  2. ^ Anthony Benigno, Stephanie McMahon demanded Daniel Bryan surrender the WWE World Heavyweight Championship, WWE. URL consultato il 27 maggio 2014.
  3. ^ John Clapp, El Torito def. Hornswoggle (Hair vs. Mask Match), WWE. URL consultato il 1º giugno 2014.
  4. ^ John Clapp, United States Champion Sheamus def. Cesaro, WWE. URL consultato il 1º giugno 2014.
  5. ^ RybAxel def. Cody Rhodes & Goldust, WWE. URL consultato il 1º giugno 2014.
  6. ^ Scott Taylor, Rusev def. Big E, WWE. URL consultato il 1º giugno 2014.
  7. ^ Jake Grate, Kofi Kingston vs. Bo Dallas ended in a No Contest after Kane attacked The Wildcat, WWE. URL consultato il 1º giugno 2014.
  8. ^ John Clapp, Intercontinental Champion Bad News Barrett def. Rob Van Dam, WWE. URL consultato il 1º giugno 2014.
  9. ^ John Clapp, John Cena def. Bray Wyatt (Last Man Standing Match), WWE. URL consultato il 1º giugno 2014.
  10. ^ James Wortman, Divas Champion Paige def. Alicia Fox, WWE. URL consultato il 1º giugno 2014.
  11. ^ John Clapp, The Shield vs. Evolution (No Holds Barred Elimination Match). URL consultato il 31 maggio 2014.
wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling