Colby Lopez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Tyler Black)
Colby Lopez
Fotografia di {{{nome}}}
Ring name Gixx
Taj the Destroyer
Tyler Black
Sam Robins
Seth Rollins
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Buffalo, Iowa
28 maggio 1986
Residenza Buffalo, Iowa
Davenport, Iowa
Altezza dichiarata 186 cm
Peso dichiarato 98 kg
Allenatore Danny Daniels
Debutto 2005
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Colby Lopez (Buffalo, 28 maggio 1986) è un wrestler statunitense. Attualmente sotto contratto con la WWE con il ring name Seth Rollins. E' stato il primo NXT Champion. Lopez era precedentemente noto sotto il ring name di Tyler Black.

Lopez è stato anche un ex FCW Florida Heavyweight Champion, FCW 15 Champion e FCW Florida Tag Team Champion con Richie Steamboat ed è il primo FCW Grand Slam Champion, la stella FCW più decorata nella storia. All'inizio ha guadagnato notorietà in Ring of Honor, dove ha conquistato il ROH World Championship.

Ha combattuto nella Pro Wrestling Guerrilla (dove lui è un ex World Tag Team Champion), Scott County Wrestling, AAW: Professional Wrestling Redefined, Independent Wrestling Association Mid-South, la National Wrestling Alliance e Wrestling Society X. Nelle diverse promozioni, Black è stato il tag team partner di Jimmy Jacobs, con il team noto come Doin' It For Her. Una volta era un membro degli Age of the Fall insieme a Jacobs e molti altri lottatori.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Promozioni indipendenti (2005 – 2006)[modifica | modifica sorgente]

Rollins fa il suo debutto nel 2005 nella Scott County Wrestling (SCW) con il nome di Gixx. Lotta anche nella IWA Mid-South qualificandosi anche per il Ted Petty Invitational tournament sconfiggendo Sal Thomaselli ma viene eliminato da Evan Bourne nei quarti di finale il 23 settembre 2005. Vince l'SCW Heavyweight Championship e l'IWA Mid-South Light Heavyweight Championship. Passa poi alla NWA Midwest vincendo i titoli di coppia con Marek Brave. Difende i titoli per diverso tempo contro Jayson Reign & Marco Cordova, Ryan Boz & Danny Daniels e Brett Wayne & Hype Gotti. Sfida anche A.J. Styles, perdendo.

Fa una breve apparizione per la Total Nonstop Action Wrestling in un tag team match con Jeff Luxon perdendo contro i Latin American Xchange (Hernandez & Homicide) a Impact nell'ottobre 2006.

Ring of Honor (2007 - 2010)[modifica | modifica sorgente]

Rollins ai tempi di ROH

Al PPV della Ring of Honor (ROH) nel settembre 2007, Rollins fa il suo debutto attaccando i Briscoe Brothers insieme a Jimmy Jacobs e Necro Butcher. I tre formano la stable The Age of the Fall. Il trio partecipa, insieme anche a Jack Evans a un 8-man tag team match contro gli Irish Airborne che finisce in no contest quando Butcher attacca l'arbitro. La stable ha successivamente un feud con Jack Evans e Ruckus che li porta ad affrontare quest'ultimi in vari 3 on 2 handicap match e al PPV Glory by Honor VI Night 1 affrontano Evans, Ruckus e Jigsaw in un 6-man tag team match. La sera dopo, Rollins sconfigge Alex Payne ma dopo il match viene attaccato dai Briscoe Brothers. A Final Battle 2007, Rollins & Jacobs sconfiggono i Briscoe vincendo i ROH World Tag Team Championships. Perdono i titoli un mese dopo, il 26 gennaio, contro Rocky Romero & Davey Richards in un 4-way tag team match che includeva anche Brent Albright & BJ Whitmer e Austin Aries & Bryan Danielson.

A Take No Prisoners Rollins sfida Nigel McGuinness per il ROH World Championship, perdendo. A Up For Grabs, Jacobs & Rollins vincono un torneo a 8 coppie vincendo i ROH World Tag Team Championships per la seconda volta. Perdono i titoli contro Kevin Steen & El Generico. A Death Before Dishonor VI ha una seconda opportunità per il ROH World Championship in un fatal 4-way match contro McGuinness, Danielson e Claudio Castagnoli ma McGuinness mantiene il titolo. A Final Battle 2008, perde il match di primo sfidante contro Austin Aries. Dopo il match, Jacobs attacca lo stesso Rollins e i due iniziano un feud che si chiude il 26 giugno 2008 a Violenti Tendecies, dove Rollins sconfigge Jacobs in uno steel cage match. Sconfigge poi Austin Aries, vincendo il ROH World Championship per la prima volta. Il 3 aprile, mantiene il titolo contro Aries, Roderick Strong. A Death Before Dishonor VIII, sconfigge Davey Richards, conservando il titolo. Il 20 agosto, Rollins effettua un turn heel, dopo che si diffonde la notizia che questo ha firmato un contratto con la World Wrestling Entertainment. Il turn nacque dal fatto che Rollins voleva portare il ROH World Championship con sé nella WWE. A Glory By Honor IX Rollins perde il titolo contro Roderick Strong in un NO DQ Match con Terry Funk come garante del rispetto delle regole. Dopo questo episodio, non si vide mai più Rollins nella ROH.

World Wrestling Entertainment / WWE[modifica | modifica sorgente]

Florida Championship Wrestling (2010 - 2012)[modifica | modifica sorgente]

L'8 agosto 2010, viene riportato che Rollins ha firmato un contratto di sviluppo con la WWE e che si sarebbe allenato in Florida Championship Wrestling. A Rollins, venne anche offerto un contratto dalla TNA ], ma il suo amico e rivale Evan Bourne lo convinse a firmare per la WWE.

Lopez debutta in FCW col ringname attuale il 30 settembre 2010, perdendo contro Michael McGillicutty. Rollins , usando il nome di Sam Robins, appare nel dark match di SmackDown! del 7 dicembre, perdendo contro Cody Rhodes. Nei tapings FCW del 13 febbraio 2011, Rollins sconfigge Hunico in un Ironman match da 15 minuti vincendo il Florida 15, riconoscimento in onore di Jack Brisco Hall of Famer della WWE. Il 25 marzo Rollins & Richie Steamboat sconfiggono Titus O'Neil & Damien Sandow e vincono l'FCW Florida Tag Team Championship. Perdono i titoli dopo un mese contro Calvin Raines e Big E Langston. Nei tapings del 2 giugno, Rollins partecipa ad un 3 on 1 handicap match in squadra con Mason Ryan e Roman Leakee contro Johnny Curtis che riesce a vincere da solo. Nei tapings del 30 giugno, Seth Rollins difende l'FCW 15 Championship dall'assalto di Rick Victor. All'FCW Gainesville Show dell'8 luglio, Rollins vince un 6-man tag team match insieme a Bo Rotundo e Titus O'Neil contro Lucky Cannon, Dean Ambrose e Damien Sandow. Il match è stato deciso da John Morrison che era ospite speciale dello show poiché Cannon, Ambrose e Sandow si dicevano stufi di vedere la faccia di Morrison ovunque. Il 16 luglio, all'FCW Summer SlamaRama, Rollins vince un 6-man tag team match insieme a Bo Rotundo e Hunico contro Dean Ambrose, Husky Harris e Leo Kruger. All'FCW Orlando Show del 27 luglio, Seth Rollins vince per squalifica contro la Superstar di SmackDown, Justin Gabriel. Nei tapings dell'11 agosto, difende l'FCW 15 Title dall'assalto di Dean Ambrose. Nei tapings del 1º settembre, Rollins partecipa al torneo per decretare il nuovo campione FCW, ma perde nelle eliminatorie contro Dean Ambrose. Tre settimane dopo, perde l'FCW 15 Championship contro Damien Sandow. Nei tapings del 17 novembre, prova a conquistare il titolo FCW ma perde contro il campione Leo Kruger. Il 2012 si apre con una vittoria per Rollins che batte il Campione di Coppia FCW, Briley Pierce. Il 2 febbraio, batte Rick Victor. Nei tapings del 23 febbraio 2012, dopo aver vinto uno Scramble Match con diversi atleti, batte Leo Kruger e conquista il titolo FCW. Ad un House Show della WWE, a Kalamazoo, in Michigan, ha ottenuto la possibilità di sfidare Cody Rhodes con l'Intercontinental Championship in palio, ma ha perso il match. Il 24 marzo, batte Antonio Cesaro. Nei tapings del 26 aprile, batte Big E Langston e, successivamente, difende il titolo contro Bo Rotundo che si era laureato primo sfidante vincendo un mini torneo. Perde il titolo il 16 giugno a Crystal River, contro Rick Victor.

NXT; The Shield (2012 - presente)[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Shield (wrestling).
Seth Rollins e lo Shield

Nella puntata di NXT del 27 giugno, Rollins debutta ufficialmente in WWE sconfiggendo Jiro. Successivamente, Rollins vince il torneo per l'assegnazione dell'NXT Championship battendo prima Drew McIntyre, poi Michael McGillicutty e in finale Jinder Mahal, diventando dunque il primo NXT Champion della federazione. Affronta poi Rick Victor e Michael McGillicutty e Jinder Mahal in match con la cintura in palio, riuscendo a mantenerla.

Il 18 novembre 2012, alle Survivor Series, interviene insieme a Roman Reigns e Dean Ambrose nel main event per il WWE Championship fra CM Punk, John Cena e Ryback, facendo mantenere il titolo a Punk; si vocifera che i 3 abbiano composto una stable chiamata "The Shield". A Main Event, inoltre, interferiscono nel match fra Santino Marella e Tyson Kidd. Nella puntata di Raw del 26 novembre, i tre hanno un'intervista con Micheal Cole principalmente condotta da Ambrose stesso che conferma il nome del gruppo (The Shield) e dice che loro stanno solo facendo la cosa giusta. A fine puntata attaccano Kane e Daniel Bryan, dopo che il primo perde un match proprio contro CM Punk, ed il secondo perché era intervenuto per salvare il "Big Red Monster". Successivamente fa capolino sullo stage Ryback, che questa volta si libera dei tre debuttanti e attacca anche Punk, ma nel momento in cui abbassa la guardia, viene assalito ancora dai 3 ex-NXT.

A TLC: Tables, Ladders and Chairs, lo Shield sconfigge in un 6-Man Tag Team Match Daniel Bryan, Kane e Ryback, grazie ad una Double Powerbomb dal paletto su di un tavolo ai danni di Bryan. Nella puntata di Raw del 17 dicembre, serata dedicata agli Slammy Awards, attaccano il leggendario Ric Flair sul ring, poi anche Daniel Bryan e Kane ma quest'ultimi vengono tratti in salvo dall'arrivo di Ryback. Più tardi, attaccano nel backstage prima Tommy Dreamer poi Ricardo Rodriguez.

Nella puntata di NXT del 3 gennaio viene sconfitto per squalifica da Corey Graves dopo che Dean Ambrose e Roman Reigns intervengono per attaccare quest'ultimo e salvare il suo compagno dello Shield. Poco dopo, il General Manager Dusty Rhodes annuncia che nella puntata di NXT del 10 gennaio Rollins dovrà difendere la propria cintura dall'assalto di Big E Langston in uno No Disqualification match, vinto proprio da Langston.

Il 7 gennaio, a Raw, lo Shield interviene nel TLC match valido per il WWE Championship fra CM Punk e Ryback, eseguendo su quest'ultimo una Triple Powerbomb. Nella puntata di Raw precedente alla Royal Rumble, lo Shield attacca The Rock. Viene poi rivelato che lo Shield era sempre stata sotto gli ordini di Punk e Paul Heyman ed erano pagati per le loro interferenze.

Ad Elimination Chamber, lo Shield ottiene la seconda vittoria in pay-per-view dal loro approdo in WWE, quando Seth Rollins effettua lo schienamento decisivo su Ryback nel 6-man Tag Team Match che li vedevano opposti a John Cena, Sheamus e Ryback. Il 15 marzo, a SmackDown, lo Shield sfida Sheamus e Randy Orton a trovare un partner per avere un match con loro a WrestleMania 29. Orton e Sheamus scelgono Ryback come partner. Più tardi nella stessa serata, durante il suo match contro Mark Henry, lo Shield ha interferito eseguendo una Triple Powerbomb su Ryback dopo aver attaccato Sheamus e Orton nel backstage. Ciò ha rimosso Ryback dal Tag Team match per affrontare Henry in un Singles match a WrestleMania, costringendo Sheamus e Orton alla ricerca di un nuovo partner, che si rivelerà essere Big Show. Il 7 aprile, a Wrestlemania 29, lo Shield esce vittorioso dal match a causa della mancanza di lavoro di squadra proprio di Big Show, Orton e Sheamus. Nella puntata di Raw del 22 aprile, lo Shield affronta e sconfigge la combinazione dei Brothers of Destruction e del Team Hell No (Kane, Daniel Bryan e The Undertaker).

Nella puntata di Raw del 6 maggio, lo Shield sconfigge anche gli Usos e Kofi Kingston, quando Ambrose schiena lo United States Champion.

A Extreme Rules Ambrose ha sconfitto Kofi Kingston per diventare il nuovo WWE United States Champion, facendo di questo il suo primo regno, quindi diventando così anche il primo titolo WWE ad essere in possesso dello Shield. Più tardi quella notte, Rollins e Reigns hanno sconfitto il Team Hell No per diventare i WWE Tag Team Champions per la prima volta. Il 21 maggio, a Raw, lo Shield celebra le proprie vittorie sconfiggendo il Team Hell No e Kofi Kingston in un Six-Man Tag Team match. Nella puntata di SmackDown del 24 maggio, Ambrose difende il WWE United States Championship contro Kingston; tuttavia, il match termina in squalifica a favore di quest'ultimo quando Rollins e Reigns intervengono. Il trio comincia ad attaccare Kingston, ma arrivano Randy Orton e Sheamus a salvarlo, con Theodore Long che sancisce un Six-Man Tag Team match tra i sei, vinto dallo Shield. Nella puntata di Raw del 27 maggio, mentre Ambrose sconfigge nuovamente Kofi Kingston per confermarsi United States Champion, Rollins e Reigns difendono con successo i WWE Tag Team Championship contro il Team Hell No. Nella puntata di SmackDown del 31 maggio, mentre Rollins viene sconfitto da Kane, Reigns riesce a battere per squalifica Daniel Bryan proprio in seguito ad un intervento di Kane. Nella stessa serata il WWE United States Champion Dean Ambrose viene sconfitto per squalifica da Randy Orton quando Rollins e Reigns interferiscono nel match. Tuttavia, Bryan e Kane sono intervenuti in soccorso di Orton chiudendo lo show con Bryan che per dimostrare di non essere l'anello debole del Team Hell No riesce a liberare il ring dallo Shield praticamente da solo tra il tripudio del pubblico. Il 3 giugno, a Raw, lo Shield sconfigge nuovamente il Team Hell No e Randy Orton quando quest'ultimo colpisce accidentalmente Bryan, il quale viene schienato da Ambrose. Nella puntata di SmackDown del 7 giugno, i WWE Tag Team Champions Rollins e Reigns vengono sconfitti per squalifica da Bryan e Orton quando Ambrose è intervenuto nel match. Il 10 giugno, a Raw, in seguito a questa sconfitta viene annunciato Daniel Bryan e Randy Orton affronteranno in un match titolato Rollins e Reigns a Payback. Nella puntata di SmackDown del 14 giugno, la striscia di imbattibilità dello Shield nei televisivi six-man tag team matches termina per mano del Team Hell No e di Randy Orton, quando Daniel Bryan sottomette Seth Rollins. Il 16 giugno, a WWE Payback, Ambrose ha sconfitto Kane per countout per mantenere lo US title, mentre Rollins e Reigns hanno sconfitto Orton e Bryan per mantenere i tag team titles. Nella puntata di Raw del 17 giugno, Ambrose difende nuovamente con successo lo US title contro Kane quando Rollins e Reigns interferiscono nel match, terminato in squalifica. Il 19 giugno, a WWE Main Event, lo Shield sconfigge il team composto dagli Usos e da Justin Gabriel quando Ambrose schiena Gabriel. Nella puntata di SmackDown del 21 giugno interrompono un promo del rientrante Christian, il quale subisce la Triple Powerbomb. Nella puntata del 26 giugno di Main Event, Christian fa il suo debutto nello show affrontando Dean Ambrose. christian vince il match per squalifica dopo essere stato attaccato da Rollins e Reigns. The Usos, che hanno vinto un triple threat tag team match che determinava i primi sfidanti ai Tag Team Championship nella puntata di Raw del 24 giugno, salvano Christian e viene annunciato che nella puntata di SmackDown del 28 giugno, Christian e gli Usos affronteranno lo Shield. Nella puntata del 28 giugno di SmackDown, Christian e The Usos hanno inflitto allo Shield la loro seconda sconfitta in un six man tag team match quando Christian ha eseguito una Spear su Dean Ambrose e lo ha schienato. Il 1º luglio a Raw, lo Shield ottiene la sua rivincita su Christian e gli Usos in un six-man tag team match quando Ambrose schiena Christian. Nella puntata di Raw dell'8 luglio, Rollins e Reigns sconfiggono i Tons of Funk, Brodus Clay e Tensai.[1] Il 12 luglio a SmackDown Seth Rollins sconfigge Jey Uso.[2] Al Money in the Bank pay-per-view, dopo che Rollins e Reigns hanno sconfitti gli Usos in un match titolato, hanno interferito nel World Heavyweight Championship Money in the Bank Ladder match di Ambrose, ma gli Usos hanno attaccato lo Shield e Ambrose non è riuscito a vincere il match.[3] The Shield ha poi iniziato una faida con Mark Henry,[4] sconfiggendo Henry e The Usos in due six-man tag team match,[5][6] ma perdendo contro la squadra di Henry, Big Show e Rob Van Dam.[7] Nella puntata di Raw del 19 agosto, The Shield ha apparentemente iniziato un'alleanza con Randy Orton, Vince McMahon, Stephanie McMahon e Triple H, mentre era a guardia durante l'incoronazione di Orton e hanno battuto Dolph Ziggler e Big Show in due sperati handicap match, quando Orton, Triple H e i McMahons parlavano di ciò che hanno fatto a Daniel Bryan a SummerSlam. Nel Royal Rumble Match dell'omonimo PPV viene eliminato, assieme a Dean Ambrose, dal loro compagno di stable Roman Reigns, dopo che Ambrose ha tentato di eliminare quest'ultimo. Nella puntata successiva al PPV, lo Shield affronta John Cena, Daniel Bryan e Sheamus in un match di qualificazione per Elimination Chamber ma Rollins, Ambrose e Reigns vengono sconfitti per squalifica a causa dell'intervento della Wyatt Family. Lo Shield e la Wyatt Family si affronteranno ad Elimination Chamber. Ad Elimination Chamber lo Shield viene sconfitto dalla Wyatt Family.

Ribellione contro l'Authority (2014-presente)[modifica | modifica sorgente]

Nella puntata di SmackDown del 7 marzo, dopo alcune tensioni iniziali, soprattutto tra Ambrose e Rollins, lo Shield si chiarisce. A Smackdown del 14 marzo, Rollins affronta Damien Sandow e lo sconfigge con successo. Dopo il match, il malcapitato Sandow subirà una Triple Powerbomb. A RAW si rifiutano di attaccare Jerry Lawler (dicendo che fanno solo il meglio per il business), per poi pestare Kane ed eseguire su di lui una Triple Powerbomb , facendo presagire un distacco dall'Authority. A Smackdown affrontano i 3MB, i Real Americans e i RybAxel in un n° 1 contenders Fatal-4-Way Tag Team Match, ma finisce in no contest dato che lo Shield viena attaccato da tutti gli altri tag team, dai New Age Outlaws e da Kane. Nella puntata di Raw del 26 marzo, lo Shield distrae i RybAxel per far vincere i Los Matadores di rapina; nel post match attaccano Ryback, e effettuano la Triple Powerbomb al centro del ring. Più tardi Rollins e Ambrose sconfiggono i Real Americans in un ottimo match e, dopo attaccano Cesaro per poi schiantarlo contro il tavolo dei commentatori con la Triple Powerbomb. Kane tiene un promo con i NAO dove annuncia che lo Shield li affronteranno a WrestleMania XXX in un Six-Man Tag Team match. A Smackdown Dean Ambrose e Seth Rollins battono sia i 3MB che i RyBaxel, ed eseguono una triple powerbomb su Ryback. A WM XXX lo Shield sconfigge L'Authority in soli tre minuti grazie ad una Triple Powerbomb. A Raw del 7 Aprile, durante un match titolato tra Daniel Bryan (WWE World Heavyweight Championship) e Triple h, lo Shield interviene appena prima che Triple h schieni Bryan(messo K.O. da Batista , Randy Orton e Kane) prima Reigns colpisce Triple h con una Spear mentre Ambrose e Rollins buttano fuori dal ring Batista e Orton e Kane per poi distrarre Triple h che poi subirà la knee plus da Daniel Bryan, diventando ufficialmente face.

Nel wrestling[modifica | modifica sorgente]

Rollins con Dean Ambrose (a sinistra) e Roman Reigns (a destra) che entra dall'arena come The Shield.
Mosse finali[modifica | modifica sorgente]

Come Seth Rollins

Come Tyler Black

Mosse caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Come Seth Rollins

Come Tyler Black

Managers[modifica | modifica sorgente]
  • Lacey
  • Rain
  • Allison Wonderland
  • Mr. Milo Beasley
Musiche d'ingresso[modifica | modifica sorgente]
Fazioni[modifica | modifica sorgente]
  • Novembre 2012 - Marzo 2014: Heel
  • Marzo 2014 - presente: Face
Condotta in pay-per-view[modifica | modifica sorgente]

2012

2013

2014

Condotta a WrestleMania[modifica | modifica sorgente]

Condotta a WrestleMania[modifica | modifica sorgente]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Absolute Intense Wrestling

All-American Wrestling

  • AAW Heavyweight Championship (2)
  • AAW Tag Team Championship (2 - 1 con Marek Brave - 1 con Jimmy Jacobs)

Full Impact Pro

Independent Wrestling Association Mid-South

  • IWA Mid-South Light Heavyweight Championship (1)

Mr. Chainsaw Productions Wrestling

  • MCPW World Heavyweight Championship (1)

NWA Midwest

  • NWA Midwest Tag Team Championship (1 - con Marek Brave)

Pro Wrestling Guerrilla

Ring of Honor

Florida Championship Wrestling / NXT Wrestling

Pro Wrestling Illustrated

  • 17° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2009)
  • 53° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2011)
  • 35° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2013) - Rollins

WWE

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ WWE Tag Team Champions The Shield def. Tons of Funk
  2. ^ Seth Rollins def. Jey Uso
  3. ^ Matt Bishop, Sandow, Orton big winners at WWE Money in the Bank in SLAM! Wrestling. URL consultato il 20 luglio 2013.
  4. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/15 (Hour 1): Immediate MITB fall-out, Ziggler vs. Del Rio re-match, Orton vs. Fandango.
  5. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/29 (Hour 1): McMahon talks Spontaneous Combustion with D-Bryan, Mark Henry vs. The Shield, RVD vs. Fandango, more in Pro Wrestling Torch. URL consultato il 17 agosto 2013.
  6. ^ CUPACH'S WWE MAIN EVENT RESULTS 8/7: Shield vs. Team Henry in big six-man tag, The Miz a Paul Heyman Guy?, more in Pro Wrestling Torch. URL consultato il 17 agosto 2013.
  7. ^ Greg Parks, PARKS'S WWE SMACKDOWN REPORT 8/16: Ongoing "virtual time" coverage of Friday show, including Van Dam & Henry & Big Show vs. The Shield in Pro Wrestling Torch. URL consultato il 17 agosto 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]