Suplex

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Big Show esegue un suplex ai danni di JBL durante un house show

Il Suplex è una manovra utilizzata nel wrestling tra le più comuni. Il termine suplex letteralmente significa "rovesciata"; di questa mossa, così come di ogni mossa utilizzabile su un ring di wrestling, esistono numerose varianti, alcune decisamente spettacolari e pericolose.

Suplex classico[modifica | modifica wikitesto]

L'esecutore mette un braccio dell'avversario sul suo collo, pone un braccio sulla testa dell'avversario e con l'altro lo afferra alla cintura, lo alza e lo proietta a terra gettandosi all'indietro, facendo così cadere violentemente l'avversario sulla schiena.

Varianti del Front facelock suplex[modifica | modifica wikitesto]

Fisherman suplex[modifica | modifica wikitesto]

In questa variante del suplex l'esecutore afferra l'avversario nella maniera classica, alzando da terra una delle gambe dell'avversario attraverso una presa al ginocchio. L'esecutore si proietta quindi all'indietro, facendo ponte e mantenendo la presa sull'avversario, procede allo schienamento. Era la trademark move di Mr. Perfect, il quale la ribattezzò PerfectPlex. È usata come finisher dal wrestler della TNA Bobby Roode e dal figlio di Mr. Perfect, Curtis Axel col nome di HennigPlex e fa parte del repertorio di John Cena.

Gutwrench Suplex[modifica | modifica wikitesto]

Suplex molto semplice. Si blocca l'avversario in un Gutwrench, cioè si costringe l'avversario a piegarsi, si mettono l'avversario sulla vita dell'avversario, e lo si scaraventa all'indietro. Mossa del repertorio di Cesaro e di John Cena.

Rolling suplex[modifica | modifica wikitesto]

Questa manovra consiste in una ripetizione di due o tre suplex classici senza che l'esecutore molli mai la presa sull'avversario. Maestro di questa tecnica era Eddie Guerrero che l'aveva ribattezzata Three Amigos.

Sitout suplex slam[modifica | modifica wikitesto]

Reso noto da Hayabusa come Falcon Arrow; l'esecutore alza l'avversario come in un vertical suplex, quindi fa girare il corpo dell'avversario e conclude la manovra sedendosi a terra, guidando le spalle e la schiena dell'avversario a tappeto. L'avversario cade tra le gambe dell'esecutore.

Snap suplex[modifica | modifica wikitesto]

Lo Snap suplex è considerata la proiezione più veloce di tutte. È identico a un Suplex normale, con la differenza che si proietta l'avversario al tappeto in una frazione di secondo. Variante molto utilizzata da Dynamyte Kid, Chris Benoit, Drew McIntyre e Kurt Angle.

Superplex[modifica | modifica wikitesto]

Un suplex eseguito dalla terza o dalla seconda corda. Questa mossa è stata resa famosa da "Cowboy" Bob Orton che era solito utilizzarla come sua mossa finale. Usata ora dal figlio Randy Orton (non come finisher), forse per onorare il padre. In origine venivano distinte due Superplex diversi: Superplex se veniva eseguito dalla seconda corda, e Sky High Suplex se veniva eseguito dalla terza corda.

Suplex powerslam[modifica | modifica wikitesto]

Nota anche come Jackhammer slam o Power-Plex; l'esecutore afferra l'avversario e lo alza come nel classico suplex, quindi lascia cadere l'avversario verso il tappeto, girandosi contemporaneamente in modo da cadere sopra l'avversario. Tale mossa è stata innovata da Jaguar Yokota, una wrestler giapponese, e resa celebre da Goldberg come Jackhammer. Il wrestler della WWE Batista la utilizzava come mossa di repertorio. In Tna viene usata come finisher da Matt Morgan che la chiama Hellevator.

Suplex slam[modifica | modifica wikitesto]

L'esecutore parte eseguendo un normale suplex; dalla posizione di vertical suplex il wrestler gira l'avversario in modo da avere il viso di questi rivolto verso il proprio petto e lo butta quindi a tappeto.

Underhook suplex[modifica | modifica wikitesto]

Suplex molto semplice. Si uncinano le braccia dell'avversario (Double Underhook), costringendolo a piegarsi in avanti a 90 gradi, dopodiché si lancia la vittima all'indietro. Mossa molto usata da William Regal. Questa mossa prende anche il nome di Butterfly Suplex.

Vertical suplex[modifica | modifica wikitesto]

Bubba Ray Dudley esegue un Vertical Suplex su Rey Mysterio

Simile al suplex, ma l'esecutore della mossa mantiene sospeso in verticale per alcuni secondi l'avversario prima di proiettarlo a terra. Antonio Cesaro detiene il record del più lungo tempo di sospensione dell'avversario con un Vertical suplex, avendo mantenuto l'avversario sospeso in verticale per ben settanta secondi. Veniva usata frequentemente da Bobby Lashley, Paul Birchall, Matt Morgan e da Ric Flair.

Inverted suplex slam[modifica | modifica wikitesto]

L'esecutore solleva l'avversario nella posizione di un vertical suplex, per poi farlo sbattere di faccia davanti a sé, accompagnandolo al tappeto.

Sitout Inverted suplex slam[modifica | modifica wikitesto]

L'esecutore di questa mossa alza l'avversario come in un classico vertical suplex per poi sbattere al tappeto l'avversario di stomaco ed automaticamente l'esecutore concluderà la mossa sedendosi al tappeto. Questa manovra è utilizzata frequentemente da Jeff Hardy che la effettua come preludio alla combo Twist of Fate-Swanton Bomb.


Slingshot Suplex[modifica | modifica wikitesto]

L'esecutore della mossa si posiziona con il suo avversario vicino alle corde, lo alza come un normale vertical suplex, solo che prima di farlo cadere a terra, gli fa appoggiare le gambe sulle corde e poi lo lascia cadere all'indietro. Questa mossa è talvolta usata da Randy Orton.

Varianti del belly to back suplex[modifica | modifica wikitesto]

Chris Benoit esegue un German Suplex su MVP durante il loro incontro di WWE WrestleMania 23

Il wrestler che lo esegue si trova alle spalle dell'avversario; l'esecutore poggia il petto (belly) contro la schiena (back) dell'avversario, afferrandolo con entrambe le braccia all'altezza del bacino. Partendo da questa posizione, l'esecutore della mossa solleva l'avversario e si getta all'indietro, piegando il più possibile la schiena e le ginocchia. Grazie alla spinta ricevuta l'avversario viene proiettato oltre il corpo dell'esecutore, cadendo violentemente sulla propria schiena. Il 13 giugno 2009 il wrestler Mitsuharu Misawa perse la vita subendo proprio questa manovra durante un match di coppia che lo vedeva insieme a Go Shiozaki, affrontare Bison Smith e Akitoshi Saito a Hiroshima per i titoli di coppia GHC.

Back suplex[modifica | modifica wikitesto]

Conosciuto specialmente in Giappone e tra gli ammiratori del Puroresu come Back Drop, è una delle proiezioni più frequenti.

I due wrestler sono uno di fianco all'altro (quello che esegue la mossa è leggermente più indietro), l'esecutore pone la propria testa sotto il braccio dell'avversario, lo afferra per la vita, lo solleva e lo fa cadere all'indietro accompagnando la caduta. Veniva usato perfettamente e molto frequentemente da Chris Benoit

Nella variante "Leg Hook Back suplex" l'esecutore, con un braccio stringe la vita dell'avversario e con l'altro ne arpiona una gamba da dietro il ginocchio, per poi proiettarlo indietro accompagnando la caduta come nella versione classica.

Full Nelson suplex[modifica | modifica wikitesto]

Conosciuto come Dragon suplex dal soprannome del suo inventore, Tatsumi "The Dragon" Fujinami; l'esecutore, posto dietro l'avversario, esegue un Full Nelson e da questa posizione si proietta all'indietro, lanciando l'avversario al tappeto.

X-Plex[modifica | modifica wikitesto]

Chiamata anche Straight Jacket (Camicia di forza), si esegue come un German Suplex, con la differenza che invece di afferrare l'avversario al bacino, lo si proietta all'indietro incrociandogli le braccia.

German suplex[modifica | modifica wikitesto]

Una delle variazioni del belly to back suplex storicamente più utilizzate. Il wrestler che lo esegue mantiene la presa sull'avversario anche dopo l'impatto con il ring, facendo "ponte" con il proprio corpo ed usufruendo così dello schienamento diretto. Il nome di questa mossa è legato a quello di Karl Gotch, wrestler di origini tedesche attivo negli anni cinquanta e sessanta. Di questa manovra esistono almeno due variazioni: la prima prevede che l'esecutore lasci la presa subito dopo il contatto a terra, non arrivando quindi allo schienamento (Release German suplex); la seconda porta colui che subisce la mossa a cadere sul ring battendo il viso ed il petto e non le spalle e la schiena come nella mossa classica. Era una delle mosse tipiche di Chris Benoit e di Kurt Angle

Bridging German suplex[modifica | modifica wikitesto]

Attraverso la stessa proiezione utilizzata nel normale German Suplex colui che esegue la mossa mantiene la presa una volta che l'avversario poggia le spalle a terra e ponendosi a posizione di ponte esegue lo schienamento. Questa tecnica richiede molta abilità da parte dell'esecutore perché la pressione esercitata dal lottatore che subisce la mossa sul collo di quello che la esegue è molto alta e perché è necessario per portare a buon fine la mossa che l'esecutore faccia il ponte con la schiena aiutandosi con la testa, poiché le braccia vengono impiegate per tenere la presa alla vita del rivale. Tra coloro che usano questa tecnica vanno citati Kurt Angle, Rob Van Dam e "The Human Suplex Machine" Tazz.

Rolling German suplex[modifica | modifica wikitesto]

Serie di più German suplex (in genere due o tre), ripetuti senza che l'esecutore molli la presa sull'avversario. Trademark move di Chris Benoit. Un maestro di questa mossa oltre che Chris Benoit è il wrestler TNA ex WWE Kurt Angle

Tiger suplex[modifica | modifica wikitesto]

Creata dal primo Tiger Mask, è spesso indicata come double arm German suplex o Double Underhook suplex; l'esecutore posto dietro l'avversario ne "uncina " le braccia, ovvero le afferra all'altezza dei gomiti e le blocca dietro la schiena, per poi proiettarlo all'indietro.

Pumphandle suplex[modifica | modifica wikitesto]

L'esecutore blocca l'avversario in una pumphandle (quindi afferrando l'avversario da dietro facendogli passare un braccio tra le gambe, mentre l'altro viene bloccato dal braccio libero dell'esecutore), lo solleva per poi proiettarlo all'indietro. Questa mossa venne resa celebre da Bill Goldberg.

Varianti del Belly to Belly suplex[modifica | modifica wikitesto]

A differenza del Belly to back, esecutore ed avversario sono uno di fronte all'altro. L'esecutore afferra l'avversario per la vita, lo solleva e lo schianta a terra effettuando una rotazione di circa 90°, accompagnando la caduta.

Double Underhook suplex[modifica | modifica wikitesto]

Identico nella preparazione alla Double Underhook powerbomb; si parte applicando una Double underhook sull'avversario per poi proiettarlo all'indietro. è conosciuto anche come Butterfly suplex, Double arm suplex, Double axe-handle suplex o Reverse nelson suplex

Exploder suplex[modifica | modifica wikitesto]

Comunemente conosciuta come T-Bone suplex, nome coniato da Tazz. I due wrestler si trovano uno di fronte all'altro, l'attaccante mette un braccio dell'avversario sulla propria spalla mentre cinge il petto dell'avversario con un braccio, e con l'altro tiene una gamba dell'avversario; l'esecutore, anziché schiacciare l'avversario in avanti, lo proietta all'indietro. Wrestler maestri di questa tecnica nelle sue variazioni sono, tra gli altri, Scott Steiner e Shelton Benjamin; quest'ultimo poi l'ha adottata come mossa finale.

Backflip exploder[modifica | modifica wikitesto]

Detto anche Flip bottom. La posizione di partenza è quella del T-bone suplex; l'esecutore proietta indietro l'avversario e contemporaneamente, senza mai mollare la presa, esegue un moonsault da fermo, ricadendo sopra l'avversario. Questa tecnica è stata introdotta nel panorama americano nell'ECW degli anni d'oro dal wrestler americano Mike Bucci che l'ha chiamata C4 headdrop , per poi essere portata alla ribalta in WWE da Paul Burchill Durante il periodo del suo personaggio da pirata. Veniva usata anche qualche volta da Rob Van Dam Una variazione della mossa prevede la sua esecuzione dal paletto; in questo caso è comunemente conosciuta come Spanish Fly.

Northern Lights suplex[modifica | modifica wikitesto]

Una delle varianti più spettacolari, inventata dal wrestler nipponico Hiroshi Hase. I due avversari sono uno di fronte all'altro, l'esecutore si piega in avanti e mette la propria testa sotto l'ascella dell'avversario, poi lo afferra alla vita, quindi si rialza e si butta indietro facendo cadere l'avversario di schiena. Solitamente l'esecutore non molla la presa, rimanendo in posizione di ponte e sfruttando così lo schienamento diretto. Alcune volte, veniva usata anche da Chris Benoit.

Over the Head Belly to belly suplex[modifica | modifica wikitesto]

La posizione di partenza è la stessa del Belly to belly classico, ma in questo caso l'esecutore proietta l'avversario all'indietro, oltre la propria testa. Manovra tipica di wrestler come Kurt Angle e Tazz, faceva anche parte del parco mosse di Brock Lesnar e The Rock. Attualmente è molto utilizzata da Bobby Lashley, e qualche volta veniva usata anche da Edge.

Varianti del Side suplex[modifica | modifica wikitesto]

Side suplex[modifica | modifica wikitesto]

Conosciuto universalmente anche come Back Drop. La mossa consiste nell'abbrancare l'avversario lateralmente per poi proiettarlo all'indietro facendolo cadere con la parte superiore della schiena e parte del collo. Questa manovra viene utilizzata spessissimo da molti lottatori colui che ne ha fatto un marchio di fabbrica nelle sue Trademark moves è stato Chris Benoit.

Saito suplex[modifica | modifica wikitesto]

L'esecutore si posiziona o di fronte ad uno dei fianchi dell'avversario o leggermente dietro di essi, poi afferra i suoi fianchi e fa cadere a terra l'avversario con il suo collo e le sue spalle. Usata da Harry Smith con il nome di Smith Bomb.

Sambo suplex[modifica | modifica wikitesto]

È una specie di Rock Bottom in giravolta.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling