Gran Premio di Monaco 1999

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monaco Gran Premio di Monaco 1999
634º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 4 di 16 del Campionato 1999
Montecarlo 1998.jpg
Data 16 maggio 1999
Circuito Circuito di Montecarlo
Percorso 3,367 km / 2,092 US mi
circuito cittadino
Distanza 78 giri, 262,626 km/ 163,196 US mi
Clima soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Finlandia Mika Häkkinen Finlandia Mika Häkkinen
McLaren - Mercedes in 1:20.547 McLaren - Mercedes in 1:22.259
(nel giro 67)
Podio
1. Germania Michael Schumacher
Ferrari
2. Regno Unito Eddie Irvine
Ferrari
3. Finlandia Mika Häkkinen
McLaren - Mercedes

Il Gran Premio di Monaco 1999 è stato un Gran Premio di Formula 1 disputato il 16 maggio 1999 sul Circuito di Monaco. La gara è stata vinta da Michael Schumacher, su Ferrari; secondo e terzo sono giunti rispettivamente Irvine e Häkkinen.

Qualifiche[modifica | modifica sorgente]

Häkkinen conquista la quarta pole position consecutiva, precedendo di circa sei centesimi Michael Schumacher; terzo è Coulthard, seguito da Irvine, Barrichello, Frentzen, Trulli, Villeneuve, Fisichella e Wurz, che chiudono la top ten.

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Pos No Pilota Costruttore Tempo Distacco
1 1 Finlandia Mika Häkkinen McLaren - Mercedes 1:20.547
2 3 Germania Michael Schumacher Ferrari 1:20.611 +0.064
3 2 Regno Unito David Coulthard McLaren - Mercedes 1:20.956 +0.409
4 4 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari 1:21.011 +0.464
5 16 Brasile Rubens Barrichello Stewart - Ford 1:21.530 +0.983
6 8 Germania Heinz-Harald Frentzen Jordan - Mugen-Honda 1:21.556 +1.009
7 19 Italia Jarno Trulli Prost - Peugeot 1:21.769 +1.222
8 22 Canada Jacques Villeneuve BAR - Supertec 1:21.827 +1.280
9 9 Italia Giancarlo Fisichella Benetton - Playlife 1:21.938 +1.391
10 10 Austria Alexander Wurz Benetton - Playlife 1:21.968 +1.421
11 5 Italia Alessandro Zanardi Williams - Supertec 1:22.152 +1.605
12 23 Finlandia Mika Salo BAR - Supertec 1:22.241 +1.694
13 17 Regno Unito Johnny Herbert Stewart - Ford 1:22.248 +1.701
14 11 Francia Jean Alesi Sauber - Petronas 1:22.354 +1.807
15 12 Brasile Pedro Diniz Sauber - Petronas 1:22.659 +2.112
16 6 Germania Ralf Schumacher Williams - Supertec 1:22.719 +2.172
17 7 Regno Unito Damon Hill Jordan - Mugen-Honda 1:22.832 +2.285
18 18 Francia Olivier Panis Prost - Peugeot 1:22.916 +2.369
19 15 Giappone Toranosuke Takagi Arrows 1:23.290 +2.743
20 20 Italia Luca Badoer Minardi - Ford 1:23.765 +3.218
21 14 Spagna Pedro de la Rosa Arrows 1:24.260 +3.713
22 21 Spagna Marc Gené Minardi - Ford 1:24.914 +4.367

Gara[modifica | modifica sorgente]

Al via Michael Schumacher scatta meglio di Häkkinen, portandosi in testa alla prima curva; alle spalle dei primi due, Irvine fa lo stesso con Coulthard. Schumacher comincia subito ad allungare sugli avversari; la situazione nelle prime posizioni rimane invariata fino al 36º giro, quando Coulthard è costretto al ritiro per un problema al cambio. Poche tornate più tardi iniziano le fermate ai box; Schumacher rimane tranquillamente in testa, mentre il suo compagno di squadra ha la meglio su Häkkinen, conquistando il secondo posto. Non ci sono altri colpi di scena e la Ferrari coglie la prima doppietta stagionale, con Michael Schumacher e Irvine primo e secondo davanti a Häkkinen; quarto è Frentzen, mentre Fisichella e Wurz chiudono rispettivamente quinto e sesto, approfittando del ritiro, a otto giri dalla fine, di Barrichello, fino a quel momento in quinta posizione.

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Pos N Pilota Costruttore/Motore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 3 Germania Michael Schumacher Ferrari 78 1:49:31.812 2 10
2 4 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari 78 +30.476 4 6
3 1 Finlandia Mika Häkkinen McLaren - Mercedes 78 +37.483 1 4
4 8 Germania Heinz-Harald Frentzen Jordan - Mugen-Honda 78 +54.009 6 3
5 9 Italia Giancarlo Fisichella Benetton - Playlife 77 +1 giro 9 2
6 10 Austria Alexander Wurz Benetton - Playlife 77 +1 giro 10 1
7 19 Italia Jarno Trulli Prost - Peugeot 77 +1 giro 7
8 5 Italia Alessandro Zanardi Williams - Supertec 76 +2 giri 11
9 16 Brasile Rubens Barrichello Stewart - Ford 71 Incidente 5
Rit 6 Germania Ralf Schumacher Williams - Supertec 54 Incidente 16
Rit 11 Francia Jean Alesi Sauber - Petronas 50 Incidente 14
Rit 12 Brasile Pedro Diniz Sauber - Petronas 49 Incidente 15
Rit 18 Francia Olivier Panis Prost - Peugeot 40 Motore 18
Rit 2 Regno Unito David Coulthard McLaren - Mercedes 36 Cambio 3
Rit 23 Finlandia Mika Salo BAR - Supertec 36 Freni e incidente 12
Rit 15 Giappone Toranosuke Takagi Arrows 36 Motore 19
Rit 22 Canada Jacques Villeneuve BAR - Supertec 32 Perdita olio 8
Rit 17 Regno Unito Johnny Herbert Stewart - Ford 32 Incidente 13
Rit 14 Spagna Pedro de la Rosa Arrows 30 Cambio 21
Rit 21 Spagna Marc Gené Minardi - Ford 24 Incidente 22
Rit 20 Italia Luca Badoer Minardi - Ford 10 Cambio 20
Rit 7 Regno Unito Damon Hill Jordan - Mugen-Honda 3 Collisione 17

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Costruttori[modifica | modifica sorgente]

Pos. Team Punti
1 Italia Ferrari 44
2 Regno Unito McLaren - Mercedes 20
3 Irlanda Jordan - Mugen-Honda 16
4 Italia Benetton - Playlife 8
5 Regno Unito Williams - Supertec 7
6 Regno Unito Stewart - Ford 6
7 Francia Prost - Peugeot 1
7 Regno Unito Arrows 1
7 Svizzera Sauber - Petronas 1

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1999
Flag of Australia.svg Flag of Brazil.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Spain.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Europe.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Japan.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1998
Gran Premio di Monaco
Edizione successiva:
2000
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1