Eberardo Pavesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eberardo Pavesi
Eberardo Pavesi 1904.JPG
Eberardo Pavesi nel 1904
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Carriera
Squadre di club
1904 Pirovano
1905 Rudge Whitworth
1906-1907 OTAV
1908 Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
1908-1910 Atala-Dunlop Atala-Dunlop
1910 Medusa
1911-1912 Bianchi Bianchi
1912 Atala-Dunlop Atala-Dunlop
Fiat Fiat
1913 Legnano Legnano
J.B. Louvet-Continental
1914 Bianchi Bianchi
Dei-Pirelli
1918-1919 Dei
Carriera da allenatore
1921-1966 Legnano Legnano
 

Eberardo Pavesi (Colturano, 2 novembre 1883Milano, 11 novembre 1974) è stato un ciclista su strada e dirigente sportivo italiano. Professionista dal 1904 al 1919, vinse quattro tappe al Giro d'Italia e la classifica finale del Giro d'Italia 1912, corso a squadre; fu poi per diversi decenni direttore sportivo alla Legnano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Pavesi corse nell'epoca pionieristica di questo sport, a cavallo del 1900. Il suo successo più importante è stata la vittoria nel Giro d'Italia del 1912, nella squadra dell'Atala (fu l'unico Giro che si corse con classifica a squadre). Successivamente è stato un apprezzato direttore sportivo; tra i corridori da lui diretti vi fu Gino Bartali.

Negli anni Cinquanta Pavesi affidò la sua biografia al celebre giornalista Gianni Brera (nel libro L'avocatt in bicicletta - 1954, ripubblicato con il titolo Addio, bicicletta nel 1964). Dalla narrazione emerge con vivezza il mondo del ciclismo degli inizi del Novecento, a cominciare dalle prime gare professionistiche che si svolgevano a Milano sulla strada che correva intorno alla piazza d'armi (l'area dell'attuale Parco Sempione): il gestore di un chiosco di gelati organizzava le gare per richiamare clienti. Il primo classificato riceveva un premio di cinque lire, il secondo di tre, il terzo di una.

È su questo circuito che il giovane Pavesi conobbe molti di quelli che divennero poi i più grandi corridori di quel tempo e animarono le prime edizioni del Giro d'Italia (iniziato nel 1909) e di classiche come il Giro di Lombardia (1905) e la Milano-Sanremo (1907). In particolare strinse amicizia con Luigi Ganna e Carlo Galetti: insieme vennero chiamati "i tre moschettieri". La squadra dell'Atala al Giro del 1912 era composta appunto da Pavesi, Ganna, Galetti e Giovanni Micheletto. Pavesi era meno forte degli altri due, ma più intelligente e furbo, il che gli valse il soprannome di avocatt (avvocato, in milanese) in bicicletta.

Pavesi fu anche il primo corridore italiano a portare a termine il Tour de France: nell'autobiografia egli racconta le difficoltà di quella corsa massacrante per un corridore isolato (cioè senza il supporto di una squadra), che doveva ripararsi da solo la bicicletta, portare con sé il cibo per la giornata (alla partenza di ogni tappa l'organizzazione della corsa distribuiva grandi ciambelle di pane che si infilavano sul braccio) e persino evitare le insidie dei tifosi francesi, che tentavano di far sbagliare strada ai corridori stranieri.

Un altro episodio celebre raccontato da Pavesi si svolse durante un Giro della Sicilia: appiedato da un guasto e rimasto solo, Pavesi fu aiutato da un contadino incontrato sulla strada, col quale si intese a fatica perché entrambi masticavano poco l'italiano, che lo rifocillò, gli riparò la bicicletta e lo guidò, precedendolo a cavallo, per stradine e scorciatoie fino al traguardo, consentendogli di arrivare entro il tempo massimo per non essere squalificato.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giro del Lago di Como
Pavia-Bologna
Circuito Bresciano
Classifica generale Roma-Napoli-Roma
Circuito Bresciano
Milano-Bergamo-Como
Giro dell'Emilia
5ª tappa Giro d'Italia (Napoli > Roma)
9ª tappa Giro d'Italia (Mondovì > Torino)
1ª tappa Ai mari, ai laghi, ai monti
2ª tappa Giro d'Italia (Genova > Siena)
9ª tappa Giro d'Italia (Rovigo > Milano)

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Classifica generale Giro d'Italia (a squadre)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi giri[modifica | modifica sorgente]

1909: ritirato
1910: 2º
1911: 8º
1912: vincitore (classifica a squadre)
1913: 2º
1914: ritirato (1ª tappa)
1919: ritirato
1907: 6º
1913: ritirato (6ª tappa)

Classiche[modifica | modifica sorgente]

1906: 7º
1909: 6º
1910: 15º
1914: 5º
1918: 15º
1907: 5º
1909: 7º
1912: 10º
1914: 2º

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]