Luigi Ganna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Ganna
Luigi Ganna.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1914
Carriera
Squadre di club
1904 Individuale
1905 Rudge Whitwort
1906 Bianchi Bianchi
Rudge Whitwort
OTAV
1907 Turkheimer-OTAV
1908 Alcyon-Dunlop Alcyon-Dunlop
Atala-Dunlop Atala-Dunlop
1909-1911 Atala-Dunlop Atala-Dunlop
1912 Atala-Dunlop Atala-Dunlop
Ganna
1913-1915 Ganna
 

Luigi Ganna (Induno Olona, 1 dicembre 1883Varese, 2 ottobre 1957) è stato un ciclista su strada e imprenditore italiano, celebre per essere stato, nel 1909, il primo vincitore del Giro d'Italia.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Soprannominato El Luisin o Luison e dotato di un fisico possente, nacque da una famiglia di contadini. Successivamente diventò muratore a Milano, percorrendo tutti i giorni in bicicletta 100 km, da Induno Olona a Milano e ritorno.

Il suo talento si rivelò nel 1905, quando arrivò terzo al Giro di Lombardia vinto da Giovanni Gerbi, dove si aggiudicò un premio di 18 lire ed un contratto con la Bianchi da 200 lire al mese.

Nel 1907 trionfò nella Milano-Torino-Milano, mentre nel 1908 al Giro di Lombardia e alla Milano-Sanremo si piazzò al secondo posto; chiuse quinto al Tour de France. Nello stesso anno, al velodromo di Milano, stabilì il record dell'ora con 40,405 km.

Il suo anno d'oro fu il 1909, quando vinse la Milano-Sanremo in 9 ore e 32 minuti e, appunto, la prima edizione del Giro d'Italia.

Nel 1911 vinse la prima tappa con arrivo in salita del Giro, al Sestriere. Nel 1912 conquistò la Gran Fondo di 600 km, in sella ad una bicicletta di sua stessa costruzione.

Nel 1914 si ritirò dall'attività agonistica, fondò la squadra sportiva che portava il suo stesso nome, e si dedicò alla conduzione della fabbrica di biciclette che, qualche anno prima, aveva acquistato con gli introiti della carriera agonistica. Fu su una bici Ganna che Fiorenzo Magni conquistò il Giro d'Italia 1951.

Dopo la prima guerra mondiale, l'azienda iniziò a costruire anche motocicli e la Ganna divenne ben presto un marchio apprezzato in Italia ed all'estero.

Noto per la sua schiettezza, Luigi Ganna rimase negli annali del giornalismo sportivo anche per la risposta lapidaria data al cronista che lo sollecitava ad esprimere un commento a caldo, chiedendogli quale fosse la sua impressione più viva dopo la vittoria:

« L’impressione più viva l'è che me brüsa tanto 'l cü ! [1] »

A Luigi Ganna è intitolato il velodromo di Varese, locato all'interno dello Stadio Franco Ossola.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Luigi Ganna, stremato dopo l'arrivo a Milano del 1º Giro d'Italia, nel 1909
Coppa Val d'Olona
Milano-Piano dei Giovi-Milano
Milano-Torino-Milano
2ª tappa Giro della Sicilia (Messina > Catania)
5ª tappa Giro della Sicilia (Caltanissetta > Agrigento)
Sanremo-Ventimiglia-Sanremo
Milano-Sanremo
4ª tappa Giro d'Italia (Napoli > Roma)
5ª tappa Giro d'Italia (Roma > Firenze)
7ª tappa Giro d'Italia (Genova > Torino)
Classifica generale Giro d'Italia
1ª tappa Roma-Napoli-Roma (Roma > Napoli)
Giro d'Italia (Roma > Firenze)
Giro d'Italia (Firenze > Genova)
10ª Giro d'Italia (Torino > Milano)
Giro dell'Emilia
Milano-Modena
1ª tappa Corsa delle tre capitali (Torino > Parma)
Gran Fondo (Milano > Milano)
1ª tappa Roma-Napoli-Roma (Roma > Napoli)

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi giri[modifica | modifica sorgente]

1909: vincitore
1910: 3º
1911: ritirato (3ª tappa)
1912: ritirato (5ª tappa)
1913: 5º
1914: ritirato (2ª tappa)
1907: ritirato (6ª tappa)
1908: 5º
1909: ritirato (3ª tappa)

Classiche[modifica | modifica sorgente]

1905: 3º
1906: 3º
1907: 3º
1908: 2º
1909: 6º
1910: 2º
1911: 12º
1907: 4º
1908: 2º
1909: vincitore
1911: 3º
1913: 20º
1914: 6º

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ dichiarazione di Luigi Ganna vincitore al Giro d'Italia 1909 da Addio bicicletta di Gianni Brera, Longanesi & C., Milano, 1964

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]