Dominato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Dominato (storia romana))

Con il termine Dominato o Signoria si intende nell'ambito della storia romana la forma di governo dell'Impero successiva al Principato.

Tale forma di governo era caratterizzata dal dispotismo: l'imperatore, non più contrastato dai residui delle antiche istituzioni della Repubblica Romana, poteva disporre dell'Impero come se fosse una proprietà privata, ovvero da padrone e signore, cioè dominus, da cui la definizione di dominatus.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Principato (storia romana) e Impero romano.

Vale la pena ricordare che quando Augusto divenne il primo Imperatore romano, considerò il titolo di dominus («signore») come un grave insulto e sempre lo respinse con vergogna. Svetonio racconta che un giorno, durante una rappresentazione teatrale alla quale assisteva, un mimo esclamò: O dominum aequum et bonum! («O signore giusto e buono!»). Tutti gli spettatori approvarono esultanti, quasi che l'espressione fosse rivolta ad Augusto, ma egli, non solo pose fine a queste adulazioni con un gesto e lo sguardo, il giorno seguente, emise anche un severo proclama che ne vietasse ulteriori piaggerie. Egli, infine, non permise che lo chiamassero dominus né i figli o i nipoti, che fosse per gioco o in tono serio.[1]

La transizione dalle due forme di governo, avviata già a partire con Settimio Severo (poiché è con Severo che compare la dicitura dominus in chiave ufficiale e propagandistica), e poi "amplificata" dal 235 con l'ascesa di Massimino il Trace e perdurata per tutto il periodo dell'anarchia militare, può dirsi completata nel 285 d.C. con l'inizio del regno di Diocleziano, e l'inizio della Tetrarchia. Il dominato fu l'ultima forma assunta dal potere imperiale sino alla fine dell'Impero d'Occidente.

Elenco dei Domini[modifica | modifica sorgente]

Imperatori in occidente:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ SvetonioAugustus, 53.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti primarie
Letteratura storiografica
  • A.R.Birley, Septimius Severus. The african emperor, Londra e New York, 1988. ISBN 0-415-16591-1
  • M.Grant, The Severans: The Changed Roman Empir, Londra e New York 1996. ISBN 0-415-12772-6
  • M.Grant, Gli imperatori romani, storia e segreti, Roma 1984. ISBN 88-541-0202-4
  • S.Mazzarino, L'impero romano, vol.2, Bari 1973.
  • R.Rémondon, La crisi dell’impero romano, da Marco Aurelio ad Anastasio, Milano 1975.
  • P.Southern, The Roman Empire: from Severus to Constantine, Londra & New York 2001. ISBN 0-415-23944-3
Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma