Erodiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Erodiano (disambigua).

Erodiano (greco: Ἡρωδιανός; 170250) fu un funzionario e storico di lingua greca. Fu autore di una storia degli imperatori romani (Storia dell'Impero dalla morte di Marco Aurelio) che va dalla morte di Marco Aurelio (180 d.C.) a quella di Balbino (238).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nativo della Siria, forse di Antiochia, oppure ancora di Pergamo o della Bitinia, Erodiano venne a Roma per assumere una carica pubblica. Nel 192 e nel 204 era nell'Urbe, ove assistette agli spettacoli celebrati in quegli anni da Commodo e da Settimio Severo.

L'opera[modifica | modifica wikitesto]

Egli è noto come autore della Storia dell'impero dopo Marco Aurelio (Τῆς μετὰ Μάρκον βασιλείας ἰστορίαι), in otto libri, che narrano in una lingua greca semplice e chiara, esemplata su modelli attici, 59 anni della storia imperiale, dal 180, anno della morte di Marco Aurelio, al 238. La struttura dei libri è la seguente:

Erodiano si vanta di aver utilizzato principalmente fonti verbali, esperienze dirette e testimoni oculari, ma nell'opera sono a volte evidenti dei riferimenti a fonti letterarie, tra cui certamente la Storia romana di Dione Cassio. Egli è anche l'unico storico che attraverso alcuni scritti ci informa verso la metà del terzo secolo di un bandito di nome Materno, interessante poiché rari sono gli scrittori che si dedicano alle persone del popolo. La sua narrazione riesce quasi sempre piatta e priva di vigore.

Dal momento che Erodiano narra fatti di cui dice di essere stato testimone nel corso della sua vita, è verosimile pensare che si accinse al suo lavoro dopo il 238, quando doveva avere un'età press'a poco di 70 anni, probabilmente sotto l'impero di Filippo l'Arabo.

L'opera fu tradotta in latino da Angelo Poliziano nel 1493.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 87614586 LCCN: n50068736